SCHICK, AFFARE FATTO PER 30 MILIONI. ASSE CON LA JUVE PER FAVILLI

6

Il Psg è arrivato a offrire 35 milioni di euro, ma era troppo tardi. Manca solo l’ufficialità per il trasferimento a titolo definitivo di Patrik Schick alla Juventus. L’inserimento in extremis del club parigino è stato positivo per la Sampdoria, che si è vista recapitare una nuova offerta da Marotta per chiudere subito l’affare. Da 25 a 30 milioni: un aumento netto del 20% molto apprezzato da Ferrero.

Termina così dopo appena un anno la storia tra “il cigno di Praga” e la Sampdoria. Una brusca interruzione che alcuni tifosi blucerchiati non hanno mandato giù, accusando Schick di tradimento e di mancanza di rispetto nei confronti del club che lo ha lanciato nell’olimpo del calcio europeo.

Non è il caso di prendersela con il ragazzo. Ingolosito dalla possibilità di giocarsi subito le sue carte in maglia bianconera, ha preferito dire di no a un possibile prestito per esibirsi subito nel grande palcoscenico della Champions League. I giocatori sono dei professionisti e pensano al loro futuro. Proprio come farebbe l’impiegato di una normale azienda. Posso guadagnare di più? Me ne vado.

Ora la Samp deve trovare uno/due attaccanti per rimpolpare un attacco che al momento annovera appena due giocatori, Fabio Quagliarella e Luis Muriel, con il secondo accostato da radiomercato alla Lazio. Il tecnico biancoceleste Inzaghi, d’accordo con il ds Tare, è piombato sul giocatore. Da escludere il versamento dei 28 milioni della clausola rescissoria: “Lotirchio” vorrebbe uno sconto.

In entrata la Sampdoria continua a seguire vari profili. Permane l’interesse per Caprari e Falcinelli, ma non si esclude un nome a sorpresa. Nelle ultime ore è uscita una pista che porterebbe all’esterno d’attacco del Cesena Camillo Ciano. Giocatore veloce, tecnicamente valido ma sempre da serie B.

Sempre molto forte l’asse con la Juventus, che secondo le ultime indiscrezioni sarebbe vicinissima all’acquisto del centravanti dell’Ascoli e della Nazionale Under-20 Andrea Favilli. Classe 1997, Favilli è stato tra i cannonieri della selezione di Evani agli ultimi Mondiali giocati in Corea, dove la rappresentativa azzurra si è piazzata al terzo posto. Favilli, 8 gol nell’ultimo campionato di serie B, potrebbe arrivare a Genova via Livorno, che ne detiene la proprietà del cartellino. 3,5 milioni di euro l’ammontare della spesa. La Juve lo darebbe in prestito in serie A: la Samp sarebbe in pole.

ROBERTO BORDI

Autore

Roberto Bordi

Redazione

6 commenti

  1. Favilli è un interessantissimo e buon prospetto, il problema è il solito: la formula!
    Il prestito può andar bene per un giocatore che sulla carta ti dà certezze, ma per un giovane tutto da verificare in serie A è una scommessa ad alto rischio, dopo un anno in ogni caso il ragazzo saluterebbe la compagnia…

  2. Su Schik concordo prestigio e soldi a 21 anni ragionando freddamente è legittimo sui nome dei sostituti andrei cauto siamo solo a metà giugno piuttosto che fare uno sconto a Lotito che con la Samp non ha mai legato e non concede dilazioni e prezzi convenienti a nessuno mi farei castrare (è un modo di dire ovvio) per tutto il resto aspetto il primo settembre per poter dare un piccolo giudizio anche se poi sarà sempre il campo il vero giudice

  3. La politica dei prestiti non mi sembra quella che Viperetta vuole percorrere, preferisce prendere giocatori suoi e se va bene mettere il grano in tasca.

    Davanti abbiamo Quagliarella e Muriel al momento veramente poco a livello numerico, magari far rientrare Ponce no? Peggio di Budimir non può fare, poi si parla del polacco davanti…..stiamo a vedere ma sembra fatta.

  4. Se pensano che Quagliarella possa fare il titolare quest’anno sono matti….Muriel sta cercando di venderlo in tutti i modi….morale: attacco tutto da rifare….vedremo davvero il primo settembre….

  5. Il pesce puzza dalla testa e la ERG sta rientrando dalle perdite. 40 punti come I 40 ladroni, difficile l’ anno prox.

  6. Tanto pessimismo. Per me ingiustificato. La gestione Erg dopo Marotta non sapeva comprare e soprattutto non sapeva vendere. Cedere Schick a 5,5 milioni oltre la clausola di25 è stato un colpo da campione. Sono certo che la dirigenza blucerchiata sotto l’occhio attento di Pecini, saprà sostituirlo degnamente e poi diciamolo gran giocatore ma freddo come un ghiacciolo. Speriamo di tenere Muriel e di darlo, eventualmente via, solo per 28 milioni.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com