SANTO QUAGLIA CI REGALA 3 PUNTI…. E ANCHE LA VITA

29

Ci stiamo giocando la vita!”. E’ il grido che riecheggia dentro lo stadio, spettralmente vuoto. Un messaggio urlato negli ultimi secondi di gioco da Mister Ranieri e che si ascolta, distintamente, anche dalla tv. Sono gli ultimi minuti di una partita che potrebbe essere decisiva per il nostro campionato. Una partita in cui, con merito o fortuna (ma ormai conta poco) abbiamo portato a casa il bottino pieno.
Lo stadio vuoto e lugubre è una tristezza, uno scenario da racconto giovanile di Oscar Wilde, Il Fantasma di Canterville. E alla desolazione sugli spalti corrisponde la solita desolazione tecnica in campo.
Ma ormai l’estetica non conta piu’ nulla, contano solo i 3 punti in un momento di caos nazionale, di emergenza quotidiana, in cui sportivamente parlando e concentrando l’attenzione sulle vicende doriane, ogni giornata potrebbe essere decisiva.
Il rischio di chiusura del campionato incombe ed è per questo che è fondamentale trovarsi con la testa sopra la cresta dell’acqua, lasciarci alle spalle gli ultimi tre posti. Ci siamo riusciti, giocando una partita non bella. Ci è andata di lusso. Anzi, ci è andata di culo.
Contro il Verona disputiamo un primo tempo pessimo in cui andiamo meritatamente in svantaggio: al 32′ il cross di Lazovic trova a centro area Zaccagni, abile a battere Audero da pochi passi: 0-1.
Nella ripresa rientriamo in campo con la voglia di trovare almeno il pareggio. Le azioni sono sempre piuttosto disordinate e scomposte. Ma dopo uno dei pochi fraseggi finalmente riusciti, De Paoli trova Quagliarella in area, colpo di biliardo di Fabio e palla che supera il portiere avversario: 1-1 al 77′.
Quando ormai il pareggio sembra un risultato scritto, accade il miracolo: gomitata senza senso di Dawidowicz in piena area sulla fronte di Ekdal e calcio di rigore assegnato dall’arbitro, dopo la consultazione del Var. Quaglia realizza magistralmente: 2-1 all’86’.
Finisce così, tre punti d’oro: la vittoria è stata ottenuta con caparbietà, senza eccessivi meriti e con l’aiuto di qualche santo in Paradiso. Si tratta comunque di una vittoria di estrema importanza che ci permette di uscire dalla zona retrocessione, prima di gare estremamente difficili.
Ora il caos regna sovrano anche in ambito sportivo. Si giocano fino a stasera 6 partite ma nell’immediato futuro si profila uno stop del campionato di serie A per almeno due turni, sino al 3 aprile.
Sarà il governo, con un decreto di urgenza a bloccare tutto dopo Juventus-Inter. Il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora, come è noto, ha già chiesto  alla Figc di sospendere la serie A con effetto immediato. Un invito non accolto dalla Lega serie A.
Il caos regna sovrano, ma noi abbiamo una certezza e una richiesta ai virus: prendetevi tutto, ma risparmiate Fabio Quagliarella!

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

29 commenti

  1. A me il secondo tempo è piaciuto, anche gli ultimi minuti del primo, certo la qualità tecnica scarseggia ma ho visto la voglia di lottare, di farcela , che non vedevo da tempo e visto il momento mi accontento così , vedremo cosa succede in futuro, la questione è complessa e travalica il calcio, vorrei lanciare una petizione tipo quelle di Change Org: si può eliminare Pellegrini come commentatore delle nostre partite in tv? Capisco che ha il dente avvelenato da quando Mantovani lo vendette, a me fra l’altro dispiacque molto, ma ora ha veramente rotto i coglioni

    • Il commento lo puoi togliere…. Io in TV le vedo solo e sempre con l’audio dello stadio. C’è ne sono anche peggio di Pellegrini…. Tornerei al commento italiano solo se tornassero Eraldo pecci e altafini ubriachi fradici

  2. Alla fine di un primo tempo non giocato contro una squadra che pareva un mini-Barcellona mi sono trovato senza più speranze vedendo una Samp che ho giudicato, per quello che aveva espresso sul campo, la formazione peggiore del campionato. E nel frattempo il cricket vinceva a Milano. Poi per fortuna è cambiato il gioco (mi è stato detto da un amico con quale chattavo perchè ho abbandonato la visione per vigliaccheria…). Certo che abbiamo in squadra un campione. Uno che segna una rete di quella fattura è un grande. Con lui si può sperare. E poi vorrei aggiungere un desiderio, o forse un sogno. Se sarà salvezza mi piacerebbe cominciare il prossimo campionato con Ranieri ma con un’altra proprietà. Resettare tutto ma con il mister sulla tolda. E se invece il campionato venisse annullato? Che succederà? Rimarrà tutto com’è? E quelli di Benevento cosa diranno? Che gran casino. Comunque la cosa più importante al momento è uscire al più presto da questo coronaincubo. Per il resto vedremo. Ciao a tutti.

  3. Concordo pienamente con Semarco su Pellegrini.
    Oggi ad un certo punto, un pò per la sofferenza ma soprattutto per il commento a dir poco “irritante” del su menzionato ex giocatore della Samp, ho azzerato il volume della Tv ed ho visto la partita oltre che senza tifo anche senza commento audio.
    Inoltre mi chiedo : come è possibile che in quasi tutte le partite del campionato iniziamo a giocare quando prendiamo “una sberla” ? E’ una questione mentale o cosa ?
    Poi i nostri limiti tecnici sono molto evidenti : nei primi dieci minuti di partita il Verona, squadra discreta e nulla più, sembrava il Barcellona e non ci ha fatto vedere la palla.
    Io sono certo, purtroppo, visto l’evolversi dell’epidemia, che il campionato verrà sospeso definitivamente.
    Tutto sta a vedere cosa dicono le normative federali nel caso di sospensione.

  4. Oggi ero a san siro e ho parlato qualche secondo con due ” amici ” giornalisti a riguardo su eventuali sospensioni e anche loro accampano varie ipotesi ma non sanno in mezzo a questa confusione dove si andrà a parare perché credetemi qui in Lombardia la situazione è tragica città e paesi da The Day After. Per quanto riguarda noi qualora si arrivasse alla fine non posso che sperare perché ci attendono partite sulla carta proibitive e da gli highlits che ho potuto vedere la squadra ha sempre molte criticità. Dipenderà molto se il baraccone andrà avanti anche dai risultati delle altre concorrenti ma a me sembrano già risultati da fine stagione.

  5. PS. Vorrei soltanto precisare che se al momento non si è fermato tutto è anche per motivi di ordine pubblico perché si che gli stadi sono vuoti ma le persone possono distrarre la mente da altre problematiche guardando le partite in TV

  6. Jacques2712 -

    Io spero che il ministero emani un decreto integrativo che permetta ad Audero di uscire dall’area piccola.

    • Belin veramente!
      Io l’ho sempre difeso, ma ieri non puoi non uscirmi su quel cross, neanche troppo veloce, sul secondo palo…che poi in realtà trattasi di autorete perchè è proprio Audero a buttare il pallone in rete…e dire che aveva fatto anche un paio di belle parate, di certo il buon Emil quest’anno è come minimo sfigatissimo…
      Dopo un inqualificabile primo tempo , tolto giusto gli ultimi 5 minuti, avrei fatto carte false per un pareggio, e invece è addirittura arrivata una vittoria che comunque, per una ripresa quantomeno giocata con cuore e determinazione, è meritata…

  7. Dopo che gli abbracci e i contatti sono vietati a tutta la popolazione non sarà possibile continuare a vederli stile mucchio selvaggio dai calciatori durante i gol fatti e nei festeggiamenti negli spogliatoi divulgati sui social… Per questo motivo è evidente che il campionato si chiude qui.. verrà sicuramente sospeso fino al 3 aprile dopo di che difficimentw ci saranno le condizioni per concluderlo…

  8. Bene siamo ultra contenti. Abbiamo vinto diciamolo con una squadra scarsa colpevole, come sempre, di regalare la prima mezzora o il primo tempo agli avversari poi stranamente torniamo ad essere discreti e questa volta si vince. Bene. Ora però basta chiudiamo il circo a noi tifosi non ci interessano i soldi del calcio noi viviamo di passione e ora il pensiero va come dice il nostro capitano a malati, medici infermieri a chi rischia e chi soffre. Chiudiamola lì!!

  9. Effettivamente il mondo del calcio vive su paralleli e meridiani di un….altro pianeta. Ovviamente tutto ciò non sarà più possibile nella logica che emana dalle direttive governative. Ma sappiamo anche che le stesse persone, che sono anche tifosi, non accetterebbero decisioni tali da penalizzare la propria squadra. E chissenefrega, si dirà giustamente, quando questo Covid 19 ci sta ammorbando la vita. Come dicevano i latini “Ubi maior minor cessat”. Però, volendo entrare nel particolare, se si bloccherà definitivamente il campionato cosa avverrà tecnicamente? Non ci saranno retrocessioni e la Juventus sarà campione d’Italia? E cosa diranno a Benevento?

  10. Ciao Roberto lo dico da umile diplomato con 36/60 ovviamente non in possesso della tua cultura sviscerata con saggezza e sagacia che tutti apprezziamo tradotto è bello leggere i tuoi anedotti e le tue impressioni detto questo credimi che chi retrocedera’ o chi avrà ottenuto lo scudetto dovrebbe in questo momento essere l’ultimo dei nostri pensieri. Ho scritto volutamente nostri in quanto vale anche per il sottoscritto, non sono caratterialmente disfattista ma l’evoluzione quotidiana del virus non fa presagire nulla di buono. Un’ abbraccio grande sempre a prescindere dalle opinioni.

  11. Mamma mia se siamo scarsi. Abbiamo vinto da squadra scarsa, senza dimostrare di essere più forti degli avversari, ma anzi dimostrando una incapacità, a centrocampo, di “sorprendere” con azioni che possano definirsi in modo diverso dal fare un semplice compitino da ABC del calcio.
    Purtroppo con un Ekdal da sufficienza, un Vieria incostante, uno Jankto da 1,5 mln invece che da 15, e via dicendo, che cosa vuoi sperare!
    Linetty quest’anno è sulla cresta dell’onda non tanto perchè è migliorato lui, ma perchè intorno a lui il livello medio s’è abbassato. Una volta giocava con Torreira e Praet.
    Se poi ci metti che ci siamo affidati all’ingresso di Bonazzoli, e che tra le altre cose ti chiedi se La Gumina non rischi di finire il campionato con zero minuti…capisci come (non) siamo messi.
    Se lo giochiamo, eccovi servito un bel Derby; soprattutto a quelli che lo stanno snobbando.

    Inoltre, ho notato che sta cambiando il mio modo di seguire le partite… ho sofferto troppo!
    Specifico, a scanso di equivoci, che non penso che sia una questione di diventare più sampdoriani di prima, o più sampdoriani di qualcun altro; è proprio una cosa che cambia e diventa diversa rispetto a prima. E vedo che facilmente con l’età può cambiare, cosa ampiamente notata in tifosi… in là con l’età. Una sensazione di pressione sul…
    Mi vedevo davanti la classifica dopo aver perso col Verona, una cosa abominevole, un incubo.

    Stamane a Radio Sportiva dicevano che se la Serie A si blocca, l’anno prossimo forse si comincia ampliando il campionato alle promosse di quest’anno dalla B (le prime due, senza i playout). Quindi a 22.

  12. Non per fare il bastian contrario Sentinel ma per me Jankto è stato uno dei migliori e ha giocato forse la sua miglior partita alla Samp, questione di opinioni comunque, sulla sofferenza nel guardare le partite dobbiamo secondo me ricordarci come eravamo fine anni 60 e anni 70, salvezze all’ultima giornata, vi ricorderete senz’altro tutti voi diversamente giovani come me il gol di Loris Boni o quella volta che, dopo un’infinità di Domeniche che non segnavamo, Valente, l’autore del gol dopo l’attesa infinita, vomitò a bordo campo per l’emozione, purtroppo siamo tornati a quei tempi lì, ficcamiocelo bene nella testa, conserviamo come bellissimo ricordo l’era Mantovani e caliamoci nella realtà

  13. Come era ovvio aspettarsi il campionato è sospeso e difficilmente ripartirà… La bella notizia è che a questo punto siamo praticamente salvi… Grazie a Mr Ranieri che ha raggiunto l’obiettivo di toglierci dall’ultimo posto…
    Poi una nota di colore, si dice che è meglio essere fortunati che ricchi… Beh il viperetta ha più volte dimostrato che in quanto a culo non ha rivali

  14. eh si il coronavirus e’ un dramma ma gli ha salvato le terga…finalmente il campuonato si ferma, ci hanno messo un po’ a capirlo ma ce l’ hanno fatta…

  15. Ciao Solodoria con questa tua massima che presumo sia condivisa da tutti ( non ci saranno divergenze di opinioni presumo ) applausi. Nonostante il pessimo momento che tutti noi stiamo attraversando credo sia giusta un pò di divagazione.

  16. Il buon Alfredo Pedullà ieri sera affermava che i play off e i play out non puoi introdurli perchè non previsti dal regolamento, si dovrebbe stravolgere lo statuto e la cosa non si può fare…
    Io credo che, a costo di riprendere a maggio, bene o male la stagione verrà conclusa, la cosa più logica mi parrebbe lo slittamento degli Europei o a inizio stagione ( da agosto a settembre ) o all’anno prossimo, nel malaugurato caso invece che i campionati fossero definitivamente sospesi la cosa più equa per me sarebbe:

    – Non assegnazione dello scudetto.
    – In Champions vanno le attuali prime quattro.
    – In Europa League vanno la quinta, la sesta e il Milan, che fino a prova contraria, avrebbe potuto vincere la Coppa Italia
    – Nessuna retrocessione, promozione dalla B delle attuali prime tre con conseguente, prossima serie A a 23 squadre…

  17. dovrebbe sapere pedulla’ che nel 1986/1987 stravolsero il regolamento durante l anno e stabilirono che per decidere chi si qualificava alla allora coppa uefa non valevano piu’ gli scontri diretti e la samp, pur avendo battuto il milan sia all andata che al ritorno, fu costretto allo spareggio uefa contro il milan a torino perdendolo uno a zero per cui al famoso articolo 50 comma 2 si e’ gia’ derogato …

    • Ho letto più di una volta questa storia, ma è andata veramente così?
      Cioè davvero durante l’anno venne cambiato il regolamento?
      E il buon Paolo Mantovani accetto’ la cosa senza batter ciglio?
      Io ricordo quel sabato, diedero la partita in diretta RAI, ho il flash di quelli del palazzo vicino che, beffardamente, appendono una bandiera del Milan dal poggiolo, ma ero troppo giovane per ricordare se veramente ci fu quel cambiamento regolamentare in corso…

      • ando’ cosi’, te lo garantisco, avevo 21 anni, ero negli ultras e a torino con gli zozzoneri ci siamo pestati come ferrai…ad essere obiettivi cambiarono il regolamento in corsa, solo per quell’ anno, ma non sapevamo ancora che saremmo arrivati a pari punti col milan ne’ che avremmo vinto entrambi gli scontri diretti, fu quello il motivo per cui mantovani non protesto’, bei tempi andati, farne ora di spareggi uefa… comunque se digiti su google milan sampdoria spareggio uefa a torino dovresti trovare un articolo scritto da un granata che rende bene il clima di quel giorno.
        E poi ci fu pontecurone…

      • Ciao EL CABEZON siccome ti considero una persona intelligente mi stupisco che tu non abbia ancora capito quale sia l’unica cosa che conta in questo mondo…il dio danaro il resto è solo fuffa perdona il disfatismo cronico. Il mondo del calcio ha un’indotto a cascata su tutto e tutti è la prima industria come fatturato quindi va da sè che le priorità debbano prevaricare tutto. Tradotto il 50 per cento di questo ” sport ” è tutto virtuale deciso ai vertici, brutto da dirsi ma così è se vi pare scriveva qualcuno.

        • Ok Luigi ma…cosa c’entra con la domanda che ho posto?
          Ho chiesto lumi su quella vicenda descritta da Solodoria, siccome io ero un bambino ricordo solo la partita, volevo sapere se davvero ci fu un cambio regolamentare in corso o se era, come dire, una leggenda metropolitana…
          Poi io sarò un ingenuo, ma se dovessi pensare come te che tutto è già deciso a tavolino smetterei di seguire il calcio, già due mesi fa avremmo SICURAMENTE dovuto perdere contro il Milan perchè esordiva Ibrahimovic…

  18. poi se vogliono adottare l altro precedente del 1915 quando dettero l ennesimo scudetto farlocco alle merde interrompendo il campionato per la guerra va bene uguale, come dicevo ci fermiamo all ultima giornata utile, la 25sima, non essendosi completata la 26sima, casualmente anche in questo caso i topi sarebbero in b…e’ stata dichiarata una pandemia, e’ come fossimo in guerra per cui…finiamola qui, altro che giocare fino al 30 giugno

  19. Ti confermo El Cabezon ciò che ha già scritto Solodoria i due precedenti furono Milan in coppa a discapito della Samp cambiando a campionato in corso la normativa e campionato non terminato nel 1915 se poi non credi che buona parte del calcio sia pilotata dall’alto meglio cosi ognuno giustamente ha le sue opinioni ma questo esula dal tuo quesito. Dati oggettivi.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com