SAMPDORIA – SELEZIONE VAL SUSA 16-0

0

Slavina di reti sui poveri cristi della selezione Valsusa. Il primo, per gli almanacchi, è di Soriano, che apre il valzer di reti al 16o della prima frazione. Queste le 16 marcature nel dettaglio: Soriano, De Silvestri, Gabbiadini (2), Pozzi (3), Regini, Munari (2), Eder (4), Sansone (2).

Si gioca su tre tempi: il primo è quello in cui la Samp si presenta con più titolari (almeno sulla carta) e si rivela, paradossalmente, il più difficoltoso. Si chiude sul 3-0 con un bel gol di De Silvestri di testa e una conclusione di destro Gabbiadini che si insacca al 45′. Nella prima parte di partita la Sampdoria costruisce un gran numero di azioni, ma resta appannata in zona rete. In particolare Gabbiadini e Wszolek sembrano un po’ indietro. Anzi, se questo è l’esterno polacco (e ci auguriamo di no, visto che lo davano in gran forma), l’esterno sinistro dobbiamo andarlo a comprare in fretta! Wszolek è l’unica nota poco positiva della serata, forse era solo in giornata no. Cmq, la Samp scende in campo col 3-5-2: Romero, Palombo, Gastaldello, Costa. Wszolek, Kristicic, Obiang, Soriano e De Silvestri. Eder e Gabbiadini. Nella ripresa, durata insolitamente solo 25 minuti, cambio totale degli 11 in campo. Si vedono: Da Costa Castellini, Mustafi, Salamon. Maxi Rodriguez, Renan, Eramo, Gentsoglou, Regini, Pozzi, Sansone. Qui una vera mitragliata di reti, con Sansone e Pozzi in grande spolvero. Una rete di tacco alla Bobby Goal di Sansone e un gran destro a girare di Pozzi sotto l’incrocio, sono forse i colpi migliori, in una frazione che si conclude sul punteggio di 8-0. La pioggia è incessante, i tifosi, cantano a squarciagola, i Valsusini sembrano completamente scoppiati. I dilettanti (allo sbaraglio) non superano la metacampo neanche per miracolo, neanche sparando il pallone alla viva il parroco. La Samp dilaga. Nel terzo tempo, in cui fanno la loro comparsa anche Lacko, Munari, Martinelli, Gavazzi, Berardi e il portiere Tozzo, non si arresta la mitragliata di reti. Altre 8: 2 di Munari 4 di Eder, ancora Sansone e Gabbiadini che concludono le danze. Buona la prima, quindi. Ottimo il ritmo di gioco: sugli scudi oltre ai soliti Obiang, Eder, Sansone e Kristic sono state buonissime le prove di Sansone e Pozzi, precisi in zona gol e di Eramo, pimpante a centrocampo: il giocatore potrebbe rivelarsi un grande acquisto.  

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

Lascia un commento

Powered by themekiller.com