SAMPDORIA CAZZUTA, I GOBBI SE LA FANNO SOTTO

10

La sconfitta di misura non intacca la gara cazzuta giocata dalla Sampdoria.
Ci sarebbe voluto Sergio Ramos, al 94′, quando Vasco Regini ha avuto sulla testa la la palla del pareggio su corner. Lasciato libero dalla difesa gobba, Regini arriva troppo mollo sul pallone e spedisce alto sopra la traversa di Buffon.
Allegri dalla panchina è una furia, scalcia tutto ciò che trova fra i piedi, prossimo all’esaurimento nervoso dopo che i blucerchiati hanno fatto cagare sotto i suoi uomini.
La gara è stata equilibrata al termine della sofferenza dei primi 30 minuti di gioco.
La prima parte del match è quella più difficile: Cuadrado punta di continuo Vasco Regini mostrandogli i cosiddetti sorci verdi.
“Capitan” Vasco è comunque apprezzabile per impegno, considerando i suoi evidenti limiti tecnici. Non dev’essere piacevole per un terzino di bassa lega trovarsi continuamente di fronte un Cuadrado che ti punta.

Ma Regini non si dà per vinto in partenza e rincorre a testa bassa come un capro la freccia colombiana, riuscendo a fermarla almeno 1 volta su 5, ed è già qualcosa.

Cuadrado porta anche in vantaggio i suoi, al 7′, su traversone dalla sinistra di Asamoah. Nell’occasione è ancora Regini a sfarfallare in area e a perdersi il diretto avversario, consentendo all’esterno bianconero di superare Puggioni con un colpo di testa che va a insaccarsi sotto la traversa.
Solo due minuti prima Quagliarella aveva sfiorato il vantaggio con un diagonale da buona posizione terminato largo.

La prima mezz’ora, dunque, è un monologo bianconero.
Poi l’infortunio di Dybala, con l’ingresso in campo dell’ acerbo Pjaca, riporta la gara sui piani dell’equilibrio.
E’ comunque importante vedere la Sampdoria giocarsela alla pari contro la rumenta Gobba, farla penare fino all’ultimo secondo per i 3 punti.

 
Peccato che sia mancato completaente Muriel: la nostra arma più pericolosa oggi è stato solo un fantasma vagante per il campo.
Encomiabile invece Quagliarella. Contro la Juve Fabio vive una sorta di seconda giovinezza.
L’attaccante doriano forse eccede nelle conclusioni a rete, fatte in ogni modo, fra girate e torsioni carpiate (più consone per il Quaglia di una decina di anni fa). Ma il nuemro 27 è stato probabilmente il migliore in campo fra le fila blucerchiate.

 
Si intromette anche la sfortuna, quando Schick, appena entrato, si infortuna alla caviglia sugli sviluppi dell’unica fiammata di Muriel. Il boemo esce dopo soli 20 minuti disputati. Anche Torreira si fa male ed è una grave perdita per l’intensità di gioco della Samp.
Nei minuti finali la Juve si rintana nella sua tana gobba.

Allegri toglie anche Higuain per inserire Lichsteiner e difendere lo 0-1 fino alla fine: si cagano sotto i gobbi.

Ma la gara resta sullo 0-1, con l’ultimo colpo di testa di Regini che finisce alto al 94′.

La Sampdoria si conferma una squadra tosta, trascinata da un tifo instancabile vero dodicesimo uomo il campo a Marassi e protetta in difesa da una coppia Skriniar-Silvestre nuovamente sugli scudi.

Per impegno e determinazione, contro la squadra più forte del campionato, probabilmente meritavamo il pari. Ma va bene ugualmente.
In attesa del ritorno in campo del marziano Muriel, andiamo a San Siro: un altro impegno da affrontare col carattere visto oggi pomeriggio.
Vi vogliamo così.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

10 commenti

  1. Un vaffanculo di cuore a Regini il difensore piu’ grammo della serie A che solo nella Samp puo’ giocare perche’ se il suo sostituto non riesce a prendergli il posto figuriamoci allora come’ la riserva. Non lo sopporto piu’ e’ solo un raccomandato perchè è inguardabile e mi fa fare solo del gran nervoso.

  2. Sono soddisfatto, abbiamo detto la nostra. Ricordiamoci che abbiamo si vinto il derby, ma contro un Genoa mai visto così scialbo in un derby, e solo di misura….
    Ah, Skriniar sta diventando una roccia.

    La Sampdoria sta diventando un posto appetibile per tutte le promesse europee, Giampaolo é stato bravissimo a valorizzare giovani, tutti, che se fossero andati GIA’ in grandi squadre avrebbero fatto solo tanta panchina. Ottimo lavoro della società.

  3. Due pensieri dalla Florida
    – la frettolosa sostituzione di Schick dice Che lo venderanno a breve.
    – ma un maledetto cross riusciremo a vederlo?? Vero GPaolo!?

    Prova di carattere, vamos Sampdoria!

    • Frettolosa sostituzione di Schick?
      Evidentemente ti sei distratto caro compagno di tifo, Schick è stato sostituito perchè si è fatto male ad una caviglia…
      Venendo alla partita sconfitta ” accettabile”, loro superiori tecnicamente e fisicamente, vista la differenza di valori emersa nella prima mezz’ora è già stato un mezzo miracolo non prendere il secondo gol, siamo stati bravi a rimanere in gara fino all’ultimo…
      Due paroline su Muriel: caro Luis, ieri era l’occasione giusta per far vedere che sei diventato il fenomeno di cui tanto si parla, averti visto sbagliare tutto o quasi mi fa temere che lo sarai solo a…metà…

  4. Concordo con te El cabezon sia sulla evidente differenza dei valori in campo sia su Muriel però quel terzino che abbiamo è impresentabile colpa sua sul gol subito e quello mancato alla fine per il resto Buona classifica e buon campionato ad oggi.

  5. Ciao Alex, cross ce ne sono stati almeno 4 da destra nel secondo tempo, e tutti di buona fattura ( 3 di Praet e uno di Schick) sui quali Quaglia ha coperto sempre il primo palo. Su uno di questi ha sforbiciato alto, gli altri 3 sono sfilati insidiosi sul secondo, dive avrebbe dovuto chiudere l azione una mezzala o Muriel, ieri in giornata da ectoplasma. Cosa c’ entra Giampaolo?

  6. Su Regini sono d accordo con Luigi, in questi anni lo abbiamo visto in tutte le salse. Centrale o terzino sinistro che sia, gioca costantemente maluccio con un paio di episodi dove pecca di ingenuità o indecisioni ormai costanti. Purtroppo a destra non siamo messi molto meglio. Sala e Bereszinsky sono dello stesso valore del “buon” Vasco.

  7. Secondo me non capite un cazzo di calcio. Regini non sarà Lahm o Sergio Ramos ma se gioca in serie A da 6 anni evidentemente qualche dote ce l’ha. Dopo il gol (colpe da condividere col portiere che non esce) ha fatto una partita notevole e qualche errore tecnico si può perdonare.
    Ci manca molto Lollo sulla destra. Sala difende bene ma non va mai sul fondo e non regge i 90′.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com