PARTITA SENZA STORIA: LA CORSA ALL’EUROPA CONTINUA

17

Partita senza storia: dispiace per i gemallati Butei ma la differenza in campo è stata netta.
La Sampdoria senza esprimere un gioco trascendentale ha messo sotto gli avversari per 90 minuti. Il primo tempo è una sagra del gol mancato, almeno 3 le palle gol clamorose gettate alle ortiche dai blucerchiati.
Caprari nei primi minuti è immarcabile: posizionato nel ruolo di trequartista al posto dello squalificato Ramirez fa impazzire i difensori veronesi giocando fra le linee. Ha visione di gioco e dinamismo e dai suoi piedi arriva l’assist perfetto per Linetty al 4° minuto: un rigore in movimento che il polacco sparacchia addosso al portiere Nicolas.

Ancora Caprari all’11 cede palla a Quagliarella, diagonale dell’attaccante e deviazione con la punta delle dita dal portiere brasiliano.
Al 17′ il guizzante n.9 mette l’ennesima palla d’oro dalla sinistra per la testa di Quagliarella a colpo sicuro. Miracoloso salvataggio di Vukovic sulla linea di porta, che sempre di testa devia sul palo.
Un minuto dopo Nicolas scivola goffamente nel tentativo di rinviare. Viene fuori una loffiata che finisce sui piedi di Quagliarella. Fabio tocca per l’accorrente Zapata, solissimo in area, tiro del colombiano addosso al portiere veronese ed ennesimo gol divorato dai blucerchiati. Incredibile.
Il primo tempo si chiude sullo 0-0 con una valanga di azioni doriane sprecate. Nicolas si dimostra abile a chiudere lo specchio della porta. Di contro è sicuramente uno dei portieri più scarsi con i piedi mai visti sul prato di Marassi. I suoi rilanci finiscono regolarmente in tribuna.

La ripresa si apre col meritato vantaggio della Sampdoria: al 50′ Caprari dispone ancora di praterie gentilmente offerte dalla difesa gialloblu. Il suo enensimo cross è preciso per la testa di Barreto che questa volta supera Nicolas: 1-0.
Al 56′ Barreto offre palla al liberissimo Zapata. Il colombiano si pesenta di nuovo a tu per tu col portiere, ha persino Quagliarella a fianco a cui cedere il pallone per il più facile dei gol a porta vuota, ma prova un pallonetto ai limiti dell’orrendo che finisce alto sopra la traversa.
Un minuto dopo lo stesso Zapatone esce dal campo imprecando in colombiano stretto, sostituito da Kownacki. Il panterone blucerchiato deve recuperare la forma migliore, anche oggi ha giocato chiaramente sottotono.
Passano i minuti, il Verona combina poco e all’85’ Kownacki si conquista il rigore con una bella giocata in area, steso maldestramente da Valoti.
Dal dischetto è impeccabile come di consueto Quagliarella: 6 su 6 in campionato su rigore e 17° rete personale.

Si chiude la partita. 2-0 per la Sampdoria, nettamente superiore agli avversari, alla nona vittoria a Marassi.
E con questi sono 29 punti in casa, solo la Juventus ha fatto meglio di noi.
L’unica pecca di oggi è aver tenuto in bilico fino alla fine una partita in cui la differenza in campo è stata lampante e gli avversari più che calciatori sembravano una serie di podisti della domenica a Villa Gentile: corsa avanti e indietro senza mai concludere nulla.
Ma ciò che conta alla fine sono i 3 punti. Milan e Torino hanno vinto e proprio contro i rossoneri avremo il primo spareggio per la zona europea. Una gara importante da preparare al meglio: il sogno europeo continua.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

17 commenti

  1. Partita monotematica. che Murru, anche se l`avversario sulla corsia non era un fenomeno, ma bravo lo stesso. Mi spiace GP, oggi mi sono arrabiato assai! Bravissimo allenator ma ha proprio delle difficoltà a leggere le partite in corso. Contro una difesa cosi debole, com è quella del Verona, a starvolgere il reparto offensivo puo andare nell`occhio. Vabbè zapata, anche se apesantito, poco scattante e sprecone non lo avrei tolto neanche oggi, ma caprari, che ha trovato la sua posizione e dispeso assist e giocate meravigliose non lo si deve togliere e mettere alvarez a 20 min dalla fine sull`uno a zero. Caprari oggi man of the match. Quasi, quasi con l´allentare della presa il verona non viene fuori e sarrebbe stata una beffa più grande di benevento. Ma dai basta recriminare. 3 punti e avanti col milan.

  2. seMarco Convalle -

    Sono curioso di leggere cosa diranno i supercriticoni che fino a ieri sparavano a zero su Barreto, Caprari, Murru…

  3. 3 punti dovevano essere a tutti i costi e 3 punti sono arrivati.certo le troppe occasioni sprecate fanno un po’ arrabbiare poteva essere una beffa ma il verona onestamente ha dato l’impressione di aver tirato gia’ i remi in barca.buon per noi.caprari sicuramente migliore in campo insieme a torreira ma in area di rigore sparisce.guizzante,bravo a smarcarsi a dribblare ma la porta non la vede proprio.comunque ha fatto bene la societa’ a non cederlo e a puntare su di lui.avanti cosi’.dall’altra parte invece continua la tradizione dei golletti arraffati al 92esimo con un tiro in porta in tutta la partita…..ora testa al milan.partita da non perdere assolutamente

  4. Dirò sempre la stessa cosa ma aggiungiamo i 3 punti persi stoltamente a Benevento e guardiamo la classifica……Altro che zona Uefa,,,,,,,

    • pensa coi 3 punti di Benevento,i 2 con la roma in casa e i 2 di cagliari con la partita ormai in mano dove saremmo……..

  5. Oggi solite imprecisioni/errori madornali davanti alla porta e la partita si poteva chiudere già nel primo tempo con almeno tre gol di scarto e non avrebbe fatto una piega.

    Vittoria comunque meritata, il Verona, mi spiace dirlo, è la squadra peggiore vista a Marassi (per ora) quest’anno.

    Noi abbiamo raggiunto il primo obiettivo stagionale a 41 punti ed ora si può guardare avanti con tranquillità per cercare di mantenere la posizione in classifica e migliorare ancor di più la situazione.

    Condivido che Caprari non andava tolto così presto ma GP è testardo, ormai si sa, e quindi non c’è più da stupirsi.

    Mi spiace un pò per Zapata e speriamo di rivederlo tornare a segnare a Marassi…secondo me soffre il freddo…è un film già visto ai tempi di Muriel.

    La prossima con il MIlan (ora in stato di salute) non sarà semplice ma ce l’andiamo a giocare: la palla è rotonda.

  6. I ragazzi stanno facendo grandissime cose, siamo davvero in alto. Tutti stanno dando un contributo. Speriamo resistano fino alla fine, sarà dura, ma se ce la fanno ci possiamo poi beare di un campionato davvero di prestigio.
    Che ansia però, quelli dietro non mollano, dura fare la lepre coi mastini.

  7. E’ stato veramente assurdo restare in bilico fino all’85’ dopo una partita dominata in lungo e in largo, solo al rigore di Fabio mi sono rasserenato, temevo che fosse una di quelle gare stregate nelle quali tu non la chiudi e l’avversario, alla prima mezza azione, ti castiga…
    Nota stonata a mio parere i fischi e i mugugni verso Alvarez, davvero insopportabili: ok che il ragazzo non sta facendo bene ( eufemismo…) ma perchè questo accanimento?
    La partita era ancora in bilico e c’era bisogno anche dell’apporto di Ricky, ieri come fino a fine stagione, cerchiamo di usare un pò di buonsenso…

  8. Un campionato bellissimo oltre ogni previsione certi giocatori che sino a ieri facevano ridere si sono ripresi bene ma voglio aspettare ancora qualche partita perché mantengano questo rendimento anche se in Italia si ha poca pazienza di questo ne sono consapevole. Sul sesto posto ho forti dubbi con alle spalle il Milan perché sappiamo bene quanto conta politicamente comunque brava Samp continua cosi

  9. In una giornata molto positiva dove abbiamo saputo giocare al massimo anche contro una squadra arroccata in difesa dove Barreto, irriconoscibile, ha dato spettacolo per le sue potenzialità e Murru sta venendo di partita in partita fuori alla grande, vorrei trovare un piccolo neo che, però si ripete da due anni quasi tutte le domeniche, le rimesse laterali. E’ possibile che sulle rimesse, i giocatori senza palla siamo quasi immobili e di conseguenza perdiamo 9/10 il pallone? mentre gli avversare anche scarsi, come quelli di ieri, non perdono quasi mai palla?

    • Concordo con Silverfox su un fatto che ho notato anch’io e che si ripete puntualmente in ogni partita: effettivamente, quando battiamo un fallo laterale nove volte su dieci diamo palla all’avversario perchè nessuno dei nostri giocatori si smarca per ricevere palla. Ma è mai possibile che Giampaolo, puntiglioso com’è, non tenti di correggere questo grave errore?
      Per quanto riguarda il sermoncino che il mister ci ha fatto riguardo ai fischi ad Alvarez , io risponderei al mister i: lo si fischia perchè è antipatico, oppure perchè tutte le volte che scende in campo, per pochi minuti o per una partita intera, è davvero impalpabile?

  10. Tre punti d’oro in una partita che da semplice stava diventando complicata. Certo, se crei almeno 5 nitide palle gol e non ne concretizzi nemmeno una, l’avversario, anche se si tratta della squadra più scarsa che ho visto quest’anno al Ferraris, ci crede di portare via un punticino…
    Ho visto finalmente un ottimo Caprari: per essere un gran giocatore gli manca soltanto un pò più di concretezza sottoporta.
    Unica nota negativa è la quantità di presenze allo stadio. Ma cosa volete per venire allo stadio, che la Samp giochi una finale in Champions ? Siamo sesti a quasi tre quarti di campionato ed è “tanta manna”.
    Certo la Società non fa nulla per invogliare i tifosi da divano e telecomando. Potrebbe fare, per esempio, una promozione del tipo : un adulto paga e può portare fino a due ragazzi sotto i 16 anni gratis…….. (che siano figli o nipoti). Perchè la Società non ci pensa? Tanto il guadagno lo danno le Pay Tv e non gli abbonamenti o i biglietti venduti.

  11. Confermo, tanti vuoti, fastidiosissimi poi (ma so che dipendono dalla separazione tra i due gruppi) alla vista quelli negli angoli bassi della sud.
    Come già detto qui sopra la Società deve formare i Sampdoriani di domani, concordo con le promo per fare andare allo stadio i giovanissimi, può bastare una partita vissuta dal vero per fare nascere una passione che ti dura una vita.

    • a mia figlia che ha 10 anni e’ successo cosi’….le e’ bastato venire allo stadio qualche volta e le e’ scoccata la scintilla!!!!dall’anno scorso non ne perde una.i prezzi pero’ sono troppo alti per una partita singola(noi siamo abbonati)e se poi ci si mettono anche gli steward a sequestrare i bicchierini di estathe come e’ successo domenica scorsa……..diciamo che non si incentiva la gente ed i bambini a venire allo stadio

Lascia un commento

Powered by themekiller.com