SAMP GENOA 0 – 3 . FIGURA DI MERDA

5

Finisce nella merda. Per una volta i barbari del calcio siamo stati clamorosamente noi.

I pronostici, rivolti in modo precipitoso all’ottimismo da SampGeneration, sono andati a farsi benedire. A Marassi piove, diluvia. Una squadra sfiancata, spompata, sfinita, autrice di una prestazione talmente rinunciataria da fare pena. Con Delio Rossi, degno direttore d’orchestra, mai in grado di dare una sferzata all’inerzia della partita.

La Sampdoria è stata  priva di attributi, mai capace di insidiare la porta dell’imberbe Perin (a dir poco incredulo di non ricevere in porta la solita sassaiola di tiri..). Eder negli ultimi metri sembrava un cane al parco, durante il pomeriggio d’uscita. Ha inseguito palloni come un quadrupede insegue scoiattoli al parco. Sempre velocissimo, sempre incapace di concludere mezza azione.

Il Genoa non fa molto di più, quel che basta (la massima resa col minimo sforzo) per annientarci e siglare sul tabellone un punteggio rotondo, degno dei tempi d’oro di Milito, pur’essendo molto ma molto più scarso. E questo, ahinoi, deve farci riflettere..

La terza pappina di Lodi è addirittura umiliante, per una Samp, incapace di qualsiasi offensiva.

Entra pure Soriano, il Muro del pianto fatto uomo. La Nord è in fiamme, noi andiamo a casa sconfitti malamente. E’ il momento che Delio Rossi suoni la sveglia, o almeno il gong de prossimo round da combattere a Bogliasco… Fuori le palle!

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

5 commenti

  1. Al secondo goal ho deciso di vedere un bel film. Invece di tante disamine tecniche poi regolarmente smentite dai fatti vorrei pormi alcune domande/risposte: 1) che vuol dire che Rossi è il nostro valore aggiunto? che una squadra di brocchi dovrebbe correre e rendere se non come una Ferrari almeno come un’Audi? Non sembrerebbe. Che i risultati si vedono alla fine? E’ troppo lunga la….fine.Questa è una squadra che deve affidarsi al…..Sassuolo e altre due a caso per sperare di arrivare al diciassettesimo posto! E tutto questo perchè? Semplice.E’ tutto….merito della proprietà, che però, è onesto ammetterlo, non ha sostituti sul mercato. Però è altrettanto giusto affermare che essa è intrisa di “incapacità” strutturale oltre alla ben nota filosofia del “braccino” corto di “riccardiana” memoria. Con questo non dico che la Samp possa competere con i grandi club (e perchè la Fiorentina sì?) però capita un momento in cui le strane coordinate della vita ti portino ad avere una squadra quasi perfetta, che gioca a memoria, e che con un paio di buoni inserimenti potrebbe addirittura giocarsi lo scudetto. E tu che fai, la smantelli in corso d’opera? Intanto con un paio di buoni acquisti non sarebbe uscita dalla Champions (con quanti milioni persi? e si chiamano buoni amministratori!).E probabilmente Cassano non avrebbe fatto la….cassanata.Invece via lui, via Pazzini e dentro…..Cavasin.Ed ecco la serie B. Non sono più giovane perchè ho visto giocare il signor Ultras……si proprio lui, Cucchiaroni, e posso dire che, negli anni dopo il “mitico” primo quarto posto, la Samp che si salvava all’ultima giornata aveva un suo fascino, eravamo poveri ma ci divertivamo…oltre a soffrire. Eravamo talmente consci del nostro dimensionamento in basso che non sapevamo nemmeno guardare la…vetta della classifica. Per quella “alta” io avevo la mia squadra del cuore(il Milan, che poi è stata la mia preferita all’età di 8 anni finchè non ho scoperto…Marassi e i colori blucerchiati). Quando abbiamo superato il Modena a San Siro nello spareggio (giugno 1964 – Salvi e Barison i bombers) ci pareva di aver vinto lo scudetto.Ma non voglio dilungarmi. Daltronde lo stesso Mantovani, gloria a Lui, fece l’errore di non irrobustire uteriormente la squadra dello scudetto (Silas……..).Ma questa è un’altra storia. Certo è che la sensazione di far parte comunque delle grandi o quasi (nel 2009 siamo arrivati ad un soffio dalla quinta Coppa Italia) ormai, e giustamente, è del tutto tramontata.Mi viene voglia di prendere il cappello e andarmene. Forse, come ho detto nell’incipit, un buon libro ed un film di ottima fattura danno più soddisfazione. Su questo non ho dubbi. Ciao a tutti. Roberto.

  2. Una doverosa postilla al discorsetto di questa mattina. Questa squadra e questa società NON MERITANO i favolosi, romantici, struggenti, appassionati 20 abbonati di cui mena vanto! Ciao a tutti! Roberto.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com