SAMP FUORI DALL’EUROPA, ZENGA FUORI DALLE PALLE

20

Vinciamo 0-2 sul campo del Vojvodina. Ma è una vittoria che non serve a un cazzo.
E’ la vittoria piccola, che serve solo a romp
ere i coglioni, visto che Zenga ha salvato la faccia, ma sarebbe molto meglio esonerarlo. 4 tiri in porta, nella gara di ritorno a Novi Sad. Abbiamo fatto la miseria di 4 tiri in porta: se avessimo concretizzato al 100 % saremmo andati ai supplementari.
Non si è vista una Sampdoria che voleva ribaltare il risultato.
Perdere 0-4 in casa con dei marcioni simili è una cosa che grida vendetta.
Zenga se ne deve andare a casa!
Ma un pensiero sacrosanto arriva dal nostro lettore Lorenzo, sampdoriano assoluto, che dopo la partita ha scritto queste parole completamente condivisibili. Vista la partita di oggi, parole che devono far riflettere :

Vista la partita di oggi dico questo: Non è possibile che i cambi della Samp siano Ivan, Bonazzoli e Wszolek. Zenga avrà sbagliato e dovrà dimostrare tutto… Ma non ci si può presentare in Europa senza centrocampisti (li abbiamo venduti tutti.- Siamo senza un attaccante, grosse colpe ricadono sulla società),
P. S. Spero che Zukanovic sia meglio di quella fetecchia che abbiamo visto. Altrimenti vita lunga a Regini!”

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

20 commenti

  1. D’accordissimo con quanto scritto. Non si è visto uno straccio di gioco, non si è visto il piglio di chi voleva fargliene 5 per ribaltare il risultato, punte potenzialmente micidiali non supportate da un gioco degno di questo nome, contro una squadra più che abbordabile; abbiamo vinto 2-0, ” bene , viva Zenga, l’onore è salvo ” ( mah …. ), ma abbiamo vinto perchè ci hanno lasciato giocare e perchè Viviano ha fatto 2 miracoli; sono parecchio deluso, per non dire di più.
    Krsticic e Zukanovic impresentabili, Soriano pasticcione, Fernando e Barreto mi piacciono ma mi sembrano ancora in via di inserimento, bene Cassani, benissimo Viviano e Silvestre ; cambi assenti; Zenga inadeguato, se rimane rischiamo grosso…
    Tutto ciò , ovviamente, è il mio discutibilissimo parere…

  2. modernist359 -

    Come ho detto in un precedente articolo, quest’anno sarà molto dura salvarsi, indipendentemente dall’allenatore che ha certamente le sue colpe per aver “gettato” un anno di lavoro altrui ma che è incolpevole sulle scelte che hanno portato ad avere una rosa giocatori limitata (infortuni a parte che cominciano un pò a pesare in tutti i sensi) e inadeguata ad affrontare contemporaneamente Europa League, Campionato e Coppa Italia.
    C’è solo da lavorare sodo e sperare nel meglio possibile…

  3. sono pienamente d’accordo con lorenzo, guardate la formazione titolare e la panchina dell’anno scorso e fate un confronto con quelli che hanno affrontato i preliminari.

  4. Mi fa piacere constatare che le mie impressioni di ieri sera sono pienamente condivise. A sentire i due telecronistri sembrava (bontà loro…) di vedere una grande Samp.Forse hanno visto un’altra partita. A me la Samp è parsa una squadra sfilacciata e senza idee, nemmeno parente di quella dello scorso anno(prima parte e mezza del campionato). Quanti tiri in porta hanno fatto?Per una squadra che doveva segnarne quattro non mi è sembrata così determinata. E così è arrivato il risultato…peggiore, come paventavo, che salva la panchina di Zenga il quale verrà esonerato a Novembre, o anche prima, con il condizionamento del campionato. E con Cassano che succederà? Credetemi, pensiamo alla salvezza perchè altri voli pindarici sono impensabili e, bisogna dire in vero, abbiamo venduto gente come Duncan e Rizzo (più che una promessa)e ora ci troviamo con alcuni scalzacani da fare paura. Che viene da dire, ma come farebbe con questi Mihajlovic? Boh! E’ un momeno questo che il” senso del tutto” mi sembra sia venuto meno. Parte destra, parte sinistra…..Europa League. Basta!Non ne voglio più sentire parlare. A me basta il diciassettesimo posto perchè ormai l’onore è definitivamente perduto. Amen.

  5. Vista la partita sono ancora più preoccupato: squadra notevolmente indebolita, allenatore incapace.
    E’ l’inevitabile conseguenza di una società in mano ad un presidente così.

  6. A me fa paura l’incompetenza e il pressapochismo della societá. Avete visto i nuovi? Barreto non azzecca un lancio, goffo e lento. Zukanovic(strappato all’Inter x circa 3 ml+ Cacciatore) orribile. Fernando discreto(ma confusionario…cagnaccio ma non regista) vale come soldi Duncan+ Acquah? E poi i vecchi Krsticic e Soriano, che purtroppo non prende nessuno. Abbiamo svenduto buoni giocatori e pagato molto dei mediocri.La rosa è scarsa di numero e qualitá (abbiamo perso anche zio Sam).Z. ci metterá del suo come ieri sera cioè gioco 0 e lotteremo x la salvezza con contestazioni a breve al Viperetta….Fine di un sogno

  7. Non gettiamo la colpa addosso ai nuovi, compreso l’allenatore. Certo non è facile perdonargli la scelta di schierare Palombo col cagozzo e fuori ruolo, quando anche sano e nella sua posizione non è più una certezza. L’anno scorso avevamo una abbondanza a centrocampo che ha sopperito spesso a mancanze in altri ruoli. Mettere gente come Aquah, Rizzo e Duncan a fare legna sulla mediana e pure in grado di gettarsi in avanti era esattamente la risorsa che mancava a questa squadra. Avevamo in campo 3 mediani, di cui uno (Fernando) ha giocato pochissimo nella stagione precedente, e l’latro, il buon Nenad, ha fallito ogni tentativo di imporsi nel calcio che conta. Correa e Moisander avrebbero aiutato, ma non sono quelli i ruoli scoperti.
    Preoccupiamoci di non bruciare i nuovi acquisti che secondo me hanno valore, in un calderone di inefficienza societaria e cazzonaggine della preparazione atletica. Bonazzoli, Barreto, Fernando e probabilmente anche Zukanovic possono tornarci utili. Cerchiamo di non entrare in una spirale di depressione e autolesionismo.

  8. osti e ferrero sono gianni e pinotto ! dopo aver spolpato il centrocampo e la scelta di m z ora arriverà cassano che se rompe quel poco di buono che si salva sono cazzi acidi,forse nel vino che beve ferrero c´è troppo metanolo !sperremmù ben

    • Gianni e Pinotto mi hanno fatto fare grosse risate da ragazzo, ma questi fanno piangere.
      Siamo in mano ad uno showman che si avvale di un DS con un modesto curriculum da Lega Pro e B. Il suo più grande acuto è stata l’Atalanta, che con lui retrocesse. Wikipedia lo da’ anche un solo anno alla Lazio, ma forse Lotito, presidente grande esperto di calcio, lo utilizzava per le raccomandate all’ufficio postale dove ci sono abitualmente lunghe code da fare.
      E’ talmente apprezzato da Ferrero che gli ha prorogato il contratto in scadenza nel 2015 con largo anticipo già nel 2014 sino al 2018, forse nel timore che qualcuno ce lo portasse via. I suoi colpi Samp che ricordo (salvo errori) sono Barillà, Bjarnason, Campana, Wszolek, Fornasier, Rodriguez, e ultima chicca ZENGA. C’è ancora da appurare se Muriel vale 12 mil. quando un Defrel è stato venduto per 7, e se Correa vale gli 8 mil e sopporterà la tramontana di Bogliasco senza rompersi. Moisander riuscirà a giocare? Barreto è stato un affare oppure l’affare è stato per Ferrero l’aver venduto Duncan e Rizzo? Se ricordate anziché aspettare Mihajlovic come ha voluto Garrone, Osti propendeva per l’ingaggio immediato del disoccupato Corini. Lo considero una brava persona ma questo non basta per una Sampdoria che ha un presidente che non capisce nulla di calcio.

  9. Come scritto in precedenza, le colpe vanno (NO N) equamente divise tra Società, staff tecnico e giocatori…

    Con una prestazione più che mediocre, hai vinto 2 a 0 in trasferta… I giocatori sono, a mio modo di vedere, imperdonabili per non aver capito, all’andata, che bastasse semplicemente contenere la disfatta … Solo quello (almeno dai più esperti) !

    Invece, eravamo in 5 o addirittura 6 sopra la linea del pallone, tutti avanti in precaria condizione fisica a farci infilare, stile spiedino, dalle frecce serbe !

    La risposta potrebbe essere “ma l’allenatore cosa ci sta a fare se non vede queste cose ?”…. Vero, ma qui si parla di un portalettere a C’è posta per te !

    Sulla fase difensiva curata da Cagni, per pietà, stendiamo un velo pietoso (ieri siamo riusciti a concedere due occasioni giganti ad una squadra mediocre – un Cittadella per capirci – quando ancora andavamo forti uguale – intendo non gli ultimi 20 minuti, in cuici passavano sopra)…

    Sui singoli mi chiedo: ma Barreto, che lo scorso anno a Genova col Palermo sembrava un mostro, cosa ha subito ?? Gli hanno asportato una rotula nell’estate ? Fernando va forte come me in mezzo al campo e il povero Nenad, dall’infortunio, sembra il parente zoppo !

    Mi sono volutamente fermato ai centrocampisti in onore di Vuja (ricordate la massima sul reparto ????)…

    Sulla Società, beh, parlano i fatti (e i conti)…. A prescindere da chi e come siano stati tirati fuori i soldi, siamo a circa 40 milioni spesi (Correa, Muriel, Bonazzoli, Zuca, Fernando senza contare ingaggi loro e di altri) contro i 18 circa incassati (ci metto già l’obbligo di riscatto per Rizzo e Duncan che, in realtà, ci faranno monetizzare solo nel 2016)…

    Non serve essere un commercialista per tirare le somme, specie se parametrati ai primi risultati !

    Detto questo, l’abbonamento di sud è rinnovato per l’ennesimo anno, la voglia è quella di un ragazzino… Quindi, non si chiede tanto, qualche buona partita, qualche soddisfazione e un’onesta stagione (in attesa di capire cosa succederà a livello societario…. stadio, Garrone, moglie caciottara, ecc ecc) !

  10. Colpa di Zenga, incapace di mettere in campo una squadra all’andata e di darle un gioco al ritorno. E doppiamente colpa di Ferrero e della società, che l’ha scelto, pur avendo davanti agli occhi i precedenti di Palermo ed essendo un allenatore fuori dal giro da mesi, e che non gli ha dato una rosa all’altezza. Questa strada ti porta nel baratro. Bisogna correggere la rotta, subito. Ma chissà perché, so che aspetteremo le prime quattro o cinque scoppole per mandare via gl’incompetenti.

  11. la partita di ieri dice che i giocatori seguono il coach Z senno’ non avrebbero corso tanto,ma corso solo xkè di gioco ne abbiamo visto molto poco!!(e qui speriamo che il mr. porti miglioramenti!!)ora la squadra cosi’ com’è è da parte destra della classifica e se ti dice male si lotta fino all’ultimo per fare 40 punti;squadra:moisander ce la fa?senno’ ci vuole 1difensore. a centrocampo ne servono2(soriano trequartista non rende come in mezzo);1punta da doppia cifra è d’obbligo. poi spero che i 20mln spesi per muriel e correa fruttino qualcosa xkè sono tanti per la nostra societa’…

  12. Non capisco perché sia stato rimosso il mio commento. Era troppo “pro-Sampdoria”?
    Cioè qui solo critiche altrimenti si eliminano i messaggi? Boh…

    • Credo ci fosse un errore stamattina con un doppio articolo identico….

      Anche io subito non trovavo il mio post, ma ho notato che, nelle prime cinque news, scorreva due volte la faccia del postino che si reggeva il cappello (alludo a Mr televendita ooopppsss, insomma Coach Z.) !

      Quindi, semplice duplicazione e, probabilmente, il tuo post è stato rimosso con l’intero articolo !!

      A distanze di ore, tuttavia, provo sempre un senso di disgusto nella scellerata gestione dei 180 minuti…. Dura essere “pro Samp” in questo momento !

    • SampGeneration
      SampGeneration -

      Ciao Alessandro!
      Scusa, ieri sera c’è stato un problema sul sito, l’articolo sulla partita è stato pubblicato due volte. Nessuna censura, solo un problema on line 🙂 Il tuo commento è stato pubblicato ora. A presto, forza Samp

  13. Lo schema di palla lunga utilizzato a Novi Sad non è dovuto tanto alla carente preparazione atletica quanto alla mancanza di schemi di costruzione di gioco per cui l’unica soluzione è stata quella da oratorio della palla lunga sperando nei miracoli di Eder e Muriel. Hanno messo assieme un centrocampo modesto dando via i migliori. Cristicic, rifiutato dal Bologna e non da una squadra di prima fascia, va visto ormai solo in un’ottica da libro cuore, per non parlare dell’equivoco Soriano che sembra la bella di Torriglia. Temo che non basterà neppure Fantantonio perché non sarà più certamente quello del 4° posto che tutti ricordiamo.
    Ritengo estremamente pericoloso aspettare per esonerare Zenga, perché le sue capacità l’ha già dimostrate a sufficienza e il suo sostituto avrà bisogno poi di almeno di un paio di mesi per fare assimilare nuovi schemi. In tre mesi di apnea la Samp potrebbe trovarsi a competere per la salvezza con il Carpi, Frosinone, Empoli. Rischiamo seriamente di rivivere la telenovela di Atzori, Ferrara e Rossi, per cui si preannuncia un campionato di passione e presa per i fondelli dei bibini.
    Ieri la Samp non ha giocato la partita del secolo, perché la Vojvodina è una modesta squadra di serie B italiana che ha impostato, giustamente, la sua partita per passare il turno, altrimenti se avesse giocato, normalmente, sarebbero stati guai per noi come a Torino. Venendo alla Società non possiamo aspettarci molto da Ferrero perché non ha pozzi di petrolio e pensa di sopravvivere con i contributi di Sky e la vendita di qualche gadgets e maglietta.
    Ferrero sottovaluta il forte feeling anti Zenga che emerge dai social e si percepisce nel sentito comune e dei molti tifosi che telefonano in diretta alle rubriche sportive TV, che i conduttori cercano di mitigare e mascherare, per cui è facile prevedere che la rivolta esploderà con fragore a Marassi quando arriveranno le sconfitte. In quel momento la gente non troverà neanche più simpatici e spiritosi gli show crozziani di Ferrero che già oggi molti accettano a malincuore e li bollerà invece quali sono in realtà, cioè indecorosi e non appropriati, per una società che ha avuto presidenze signorili nei comportamenti e miliardarie nella sostanza, come Paolo Mantovani, Duccio e Edoardo Garrone, per fermarci agli ultimi.

  14. L’evidente differenza di preparazione atletica ha portato Zenga a scegliere l’opzione “lancio lungo direttamente alle punte”, in questo modo la difesa poteva sempre/quasi sempre rimanere piazzata così evitare i rovesciamenti di fronte che all’andata ci hanno massacrato. Scelta presa oculatamente, lo ripeto, per via della diversa preparazione fisica.

    Questo vuol dire che non vedremo nel campionato una Samp che lancia lungo, ma è stata una necessità di ieri. Di contro non mi aspettavo certo che lanciando lungo sarebbero riusciti a fare cinque gol. Tant’è che puoi segnarne due contro il Vojvodina ma se ti trovi di fronte il Sassuolo difficilmente ti porti a casa tre punti.

    Detto ciò, penso che la Samp abbia cambiato molto in mezzo al campo e quindi ci sia bisogno di creare maggiore affiatamento ed intesa. La Samp avrà una sua identità solo dopo un certo numero di partite, arriveranno altri giocatori che a loro volta dovranno ambientarsi.

    Non giustifico il 4-0 dell’andata ma penso che Zenga meriti di farci vedere cosa sa fare questa squadra (nuova), giocando almeno le prime 4 – 5 partite di campionato. Dopo si tireranno le somme.

    • modernist359 -

      Anch’io la penso come te Alessandro e sono attendista nel senso che, prima di esonerare l’allenatore, nonostante la pessima figura in Europa, sia più giusto lasciargli il tempo di preparare il campionato ed osservare attentamente l’andamento delle prime 4-5 partite, anche se comunque rimango dell’idea che questa squadra, come peraltro in parte quella del finale della scorsa stagione, non riesca, a parte qualche sporadico caso, arrivare a tirare in porta ed è per questo, come ho ribadito nel precedente commento, che ci sarà da lavorare molto per garantirsi quest’anno una tranquilla salvezza: io sono comunque con te
      e sono pro Sampdoria sempre.

  15. Tutta gente da TV demenziale! Mancava solo la Nutella! Ad oggi 40 potrebbero essere tanti, forse troppi. Zenga torna a fare il postino e levati dai coglioni!
    Ke l’inse

  16. Le preoccupazioni dovrebbero essere maggiori ed invece si odono/leggono commenti raccapriccianti.
    Uno su tutti la convinzione di aver vinto dominando 2-0 a Novi Sad e che quindi si poteva vincere a mani basse già all’andata. Anche chi ha giocato o gioca all’oratorio sa benissimo che tale affermazione è da giocatore di cricket.
    Se vinci 4-0 una partita di coppa ,sei già qualificato MATEMATICO. Il ritorno serve solo da allenamento e se giochi accorto conservi energie e salute per impegni più probanti.
    Nelle poche sortite offensive avversarie abbiamo sempre rischiato la capitolazione che solo la fortuna e un gran Viviano hanno impedito.Inoltre a noi hanno concesso solo 4 tiri nello specchio della porta.Mi pare un po poco per uno squadrone stradotato e mostruosamente superiore ai serbi.
    La realtà è ben diversa.La SAMPDORIA è una squadra monca,con grandissime carenze dirigenziali,Ferrero bada solo a farsi pubblicità con la nostra squadra e a fare il rockfeller,gira in Porsche o con l’elicottero , ma non tira fuori soldi per la SAMPDORIA.
    Osti è un incompetente di dimensioni bibliche e dovrebbe zappare la sabbia in qualche spiaggia ,visto che manco il contandino dovrebbe fare.
    Giocatori strapagati di un indolenza paurosa,Palombo e Kristicic sono 2 individui che definirli giocatori professionisti è impossibile. Silvestre saltato come un birillo piu volte da Ozegovic,uno che prende 50 volte meno di lui.Moisander e Correa che malattia hanno? Lo stipendio lo percepiscono?
    Poi c’e’ il trio delle meraviglie, Zenga e nonno Cagni in particolare chi diavolo li ha scelti? Si sono autoingaggiati????
    Il pesce puzza sempre dalla testa,tanto per dirne una una società di Ferrero con un passivo di circa 500 mila euro è stata acquistata dalla figlia e ripianati i debiti ,con quali soldi???? Io dico della SAMPDORIA.
    Ravano chiuso,Samp tv chiusa, museo SAMP chiuso.
    Ma continuiamo a cantare contenti sempre o solo a voler la testa di Zenga e teniamoci quello che con un reddito da operaio fa il signore coi soldi altrui.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com