SABATINI : “SAMPDORIA, DEVI AMBIRE A QUALCOSA IN PIU’”

5

Respira a pieni polmoni Walter Sabatini: fra il tabagismo, lo iodio e la nuova aria marina di Genova, i suoi polmoni stanno andando in conflitto interno. Ma sono chiare le idee del nuovo pezzo grosso della dirigenza doriana, che sente di vivere un’esperienza importante in blucerchiato e rilancia le ambizioni del suo nuovo club.
Per Sabatini essere alla Sampdoria è come  tornare ai tempi del Palermo, dove il mercato era fatto sostanzialmente di scouting estremo e competenze

“Stiamo lavorando su un progetto di squadra che già esisteva – ha detto Sabatini a Radio 2, parlando del mercato blucerchiato – “Vogliamo essere competitivi, non vogliamo accontentarci di una classifica così. Ma vogliamo pretendere un pochino di più, la Samp ha spesso giocato un calcio stellare ma a volte s’è accontentata e non ha prodotto la classifica che meritava e alla quale deve ambire“.

Non basta dunque il decimo posto, la Sampdoria ha il dovere di ambire a traguardi più consoni al proprio blasone. Sabatini, con le sue parole, sembra voler spronare anche Mister Giampaolo, più incline a restare con i piedi per terra. Il Mister è stato nuovamente definito dal dirigente come “un potenziale fenomeno”.

Abbiamo sempre incrociato i nostri pensieri – ha aggiunto Sabatini su Giampaolo. “Lo conosco da quando era l’allenatore ombra del Giulianova. Credo che non abbia ancora ottenuto nulla per le enormi qualità che ha, è un grande organizzatore, ha una metodologia straordinaria e idee che meritano altri palcoscenici, nonostante il nostro sia già di altissimo livello. Dovrà diventare un fenomeno. L’ho seguito sempre con molta attenzione, c’è stata una fase in cui avrei voluto portarlo a Roma ma aveva firmato col Cesena e ha voluto rispettare quell’accordo. Sapevo che mi avrebbero irriso, deriso per quella scelta, ma a Roma è stato preso a pallonate un allenatore come Luis Enrique. Ora – conclude Sabatini – “alla Samp vivo in una prospettiva un po’ diversa, che mi piace moltissimo ed è diversa da quella che avevo a Roma e all’Inter. E’ più simile a quella di Palermo, mi diverto molto a fare questo tipo di mercato, è quello giusto per me“.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

5 commenti

  1. la sensazione di essere preso per il culo è in aumento come il guadagno di ferrero !
    ciao hermano hasta pronto
    # FERRERO NON MI RAPPRESENTI #

    • Ciao hermano in canaria. La dirigenza fa il paio con il Viminale, tutti parolai del cazzo! dura fare 40 punti l’anno prox. Los Von Rom

  2. Io continuo a pensare che Giampaolo sia il nostro valore aggiunto, ma anche il nostro grande limite….se poi pensa di mettere Praet al posto di Torreira, sarà proprio il belga a chiedere di andarsene.
    Poi Ferrero invita tutti allo stadio e anche quest’anno ha aumentato i prezzi degli abbonamenti…in gradinata sud 5 euro in piu mi pare, ora voglio dire cosa gli cambierà mai alla società di quei 5 euro in piu?

  3. Sarà che sto invecchiando ma le belle parole, i buoni propositi, i proclami mi entrano da un orecchio e mi escono dall’altro, per quanto mi riguarda tutte le componenti dovranno meritarsi coi fatti sostegno e incoraggiamento, mister in primis che dopo i disastri della seconda parte della stagione ai miei personalissimi occhi deve ricostruirsi un’immagine quasi da zero…

Lascia un commento

Powered by themekiller.com