ROMEI SU FERRERO “SOCIETA TRANQUILLISIMA. NESSUNA RIPERCUSSIONE SU SAMP”

14

Aggiornamenti sul caso Ferrero. 

La situazione è in evoluzione, intanto dopo il sequestro dei beni al presidente Massimo Ferrero da parte della Guardia di Finanza compiuto questa mattina, arrivano le prime reazioni della società. Prima la risposta in un comunicato firmato dal C.d.A. Dell’Uc Sampdoria.
In merito alle notizie pubblicate dagli organi di stampa nella giornata odierna, il C.d.A. Di U.C. Sampdoria precisa che si tratta degli stessi fatti di cui al comunicato del 3 luglio 2017 ed è sicuro della correttezza del proprio operato, altrettanto fiducioso rispetto al lavoro della Magistratura”.

Questa mattina la Procura della Federcalcio, guidata da Giuseppe Pecoraro, ha aperto un fascicolo su Ferrero a seguito delle operazioni della Guardia di Finanza che ipotizza emissione di fatture false e appropriazione indebita nella vendita di Obiang al West Ham. Contatti avviati con la Procura di Roma da cui saranno acquisiti gli atti dell’inchiesta a carico di Ferrero.

Anche Antonio Romei ha parlato poco fa ai microfoni di Sky, interpellato sull’eventualità di un coinvolgimento diretto della Sampdoria:

Non c’è niente da commentare, la società è tranquillissima anche perché sono notizie già uscite un paio di anni fa. La Sampdoria è tranquilla, così come il suo presidente. Non ci saranno ripercussioni sul club“.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

14 commenti

      • Non è il suo avvocato, è un avvocato, ma nelle cause di Ferrero, non è mai stato il suo avvocato di parte.
        A parte questo ne conveniamo tutti che speriamo sia l’occasione per levarceli dai piedi, sul fallimento son tranquillo (mi tocco) in quanto i bilanci sono in attivo.

  1. Lo ripeto bisogna lasciar lavorare la magistratura ed attendere eventuali conferme. Comunque il signor Garrone ce l’ha fatta grossa. Invece di regalare la società ad un personaggio del genere poteva assumere Sabatini ad esempio e rivedere i piani economici. Oggi ci sarebbe ancora Pecini e lo stile Samp non sarebbe abbruttito da un personaggio del genere. Se poi ha addirittura, oltre ad un lauto stipendio, rubato dico se, alle casse della società per aiutare alcune sue società più o meno fittizie allora speriamo non si faccia più vedere e tutto quello che ha fatto di buono da Bogliasco ai conti della Società finisce in una bolla di sapone.

  2. Piove sul bagnato. Come non bastasse la crisi di gioco e risultati della squadra, ritornano a galla gli “artifizi” (definiamoli così…) finanziari di Ferrero. Il problema non è tanto il fallimento che, sempre ammesso che i bilanci siano veritieri, non è un rischio imminente, quanto l’eventuale penalizzazione (possibile) che, per una squadra che ha già di per sè limiti molto evidenti come la nostra, sarebbe la mazzata finale. Se si finisce nella cadetteria, ed il pericolo secondo me è reale, poi è molto difficile uscire da quel “pantano”.
    Purtroppo sceicchi o cinesi coi soldi che vogliano prendersi la Samp non ce ne sono.
    Io ho addirittura il sentore che la squadra sapesse già da un pò di tempo che la questione sarebbe tornata a galla ed i risultati negativi recenti siano figli della mancanza di tranquillità.

  3. Scusate ma per quale motivo al momento, ripeto al momento… dovremmo parlare di penalizzazione? , quello che viene imputato alla società, oltre ad essere cmq parte lesa in tutto questo casino, sarebbe non aver versato 200 mila euro d’Iva.
    Allo cosa avrebbe dovuto rischiare i bibini, non pochi mesi fà, accusati di aver evaso!!!! l’iva di ben 8 (otto) milioni di Euro!!!!!!!!, poi saldati successivamente.
    Per non parlare del Chievo, ancora peggio!!!
    Per come la vedo io, non tutti i mali vengono x nuocere, se ci togliamo dalla “OO” il proprietario della Sampdoria, e non Presidente, in quanto da me non considerato tale da sempre… forse facciamo bingo…

  4. Stiamo facendo confusione. La Samp non rischia penalizzazioni in classifica è principalmente parte lesa.

    Certo se chi si è appropriato di denari della società fosse il presidente vedo un futuro quanto mai nebuloso.

    Auspico che Garrone intervenga magari , in separata sede, per fare chiarezza.

  5. D’ accordo sul fatto che ci sia dolo nella cessione della società da Garrone jr a Ferrero, non fa una piega. Altresì, per coerenza non dimentichiamoci di anni di contestazione alla proprietà ( braccine corte, il pesce puzza dalla testa, fino agli sputi su Garrone senior ) nonostante grossi investimenti, di tasca propria e una condotta sempre rispettosa della storia della società e della tifoseria. La stragrande maggioranza dei tifosi non merita queste ripetute miserie, a cui ci sottopone l attuale proprietario, ma una parte lo merita eccome. Purtroppo quando piove merda, piove per tutti.

  6. Mi viene da ridere a vedere le cifre dell’inchiesta su Ferrero… Se sono così basse diciamo che è il presidente più fesso di tutta la serie A visto che le cifre che da sempre si intascano grazie al calcio sono ben più cospicue, e ben raramente arrivano alle prime pagine o in tribunale

  7. Bravo Ric, giusta considerazione. Se fosse vero sembrerebbe, per il mondo del calcio ovviamente, un ladro di polli.
    Purtroppo il pollaio sarebbe la nostra amata Sampdoria.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com