RIEMPIAMO LO STADIO. 90 MINUTI DI FUOCO CONTRO LA LAZIO

4

Uno stadio da riempire, un sogno da raggiungere. Sabato sarà la partita più importante dell’anno. Lo sanno tutti in casa Samp, Ferrero esorta il pubblico ad andare allo stadio, Sinisa ha detto che se riusciamo nell’impresa di battere la Lazio abbiamo un piede e mezzo in Europa.
Partita infuocata, dicono bene gli Ultras Tito, che vogliono la tifoseria “col sangue agli occhi”.
La Lazio verrà per prendersi i 3 punti, dopo il tonfo con l’Inter che ci ha complicato maledettamente i piani. La Lazio è squadra forte, a tratti ha fatto il miglior calcio visto in campionato. Ma avrà assenze importanti: Marchetti, Mauricio, out Biglia, forse anche De Vrij.
Noi dobbiamo giocare la partita come una finale, sapendo che nei 90 minuti possiamo giocarcela con tutti, specialmente in casa. Eto’o deve tornare il prodigioso saggio dei campi da gioco, deve tornare a dare lezioni di football, sabato lo aspettiamo a braccia aperte.
Chiudiamo con il pezzo migliore del comunicato degli Ultras Tito, dedicato a tutti i tifosi:

Sabato saremo pronti a tutto per aiutare la Samp, sostenerla, difenderla. Vi diciamo di più, sabato sera saremo noi a scendere in campo. Noi con la nostra voce, con il nostro battito, con la nostra rabbia e determinazione. Novanta minuti di entusiasmo, di fuoco, di sangue agli occhi.
Possiamo farcela, sampdoriani. Andiamo a prenderci quei tre punti, senza dannati se, senza stupidi ma. Sabato sera, se ami la Sampdoria, se capisci cosa stiamo cercando di dirti, sai bene che cè un solo posto al mondo dove puoi essere, ed è allo stadio a tifare per lei”.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

4 commenti

  1. “C’è qualcosa di nuovo oggi nel sole, anzi di antico”. Ho ricordato, passeggiando e sorridendo al tempo stesso, questo incipit pascoliano (L’Aquilone) pensando al finale di campionato nostro e….. di quelli là(che volente o no sono assai insidiosi e potrebbero anche soffiarci,virtualmente…., il posto Uefa).Poniamo che ambedue raccolgano 7 punti (è possibile): in questo caso è ovvio che passiamo noi anche perchè vorrebbe dire che l’Inter al massimo arriverebbe a 59. Ma se loro fanno l’en plein (difficilissimo, quasi impossibile) eccoli a 62 punti e noi a 61 (sempre considerando i nostri 7 punti). E qui entra in ballo…..l’antico con annesso sorriso. Nel 1973, retrocessi con i bibini, fummo ripescati in serie A ai loro danni e la cosa si potrebbe ripetere (ma come fanno a vincerne tre?) essendochè è probabilissimo che il loro ricorso per la Licenza Uefa venga respinto, quindi……ah,ah,ah!!! Cari spennacchiati è il vostro destino stare sempre dietro……

  2. Per quanto li detesti bisogna ammettere che stanno facendo un grande campionato, per certi versi nel complesso anche superiore al nostro se pensiamo che a gennaio hanno dato via Matri, Pinilla e Antonelli e stanno giocando senza il loro uomo migliore, Perotti…
    Che dire, a me sinceramente quest’anno m’interessa solo ed esclusivamente andare in Europa, penso che sarei disposto addirittura ad accettare che loro arrivino quinti e noi sesti ma finire tipo settimi e loro sesti con noi che prendiamo il loro posto per la storia della licenza mi saprebbe davvero di una sorta di elemosina, voglio andare in Europa League sul campo!

  3. Anch’io vorrei andare diretto in Europa! Era solo per ricordare i corsi e ricorsi storici. Sul fatto del loro campionato sono daccordo considerando che noi siamo stati considerati la sorpresa del torneo e loro hanno solo un punto di meno. Allora le soprese sono due! Questo per onestà intellettuale.

  4. Lazio che si gioca molto, Lazio arrabbiata, Lazio fortissima. Per sabato sera non ci sono alibi o speranze, ma solo una pesantissima certezza: l’ostacolo è grande, grosso, e l’unica cosa che farà sarà cercare i tre punti. La certezza che non deve però spaventarti, bensì drogarti d’adrenalina.
    Insomma approvo, e mi accodo a, ogni demagogia battagliera da film “300”. La battaglia che conta quanto tutta una guerra. Che i giocatori siano assaltatori, che gli spettatori non siano spettatori: c’è bisogno di tutti per far sentire gli altri ospiti, e in un posto ostile. Torniamo tutti a casa, giocatori e non, senza alcun rimpianto in merito.
    http://mountolympusfitness.com/wp-content/uploads/2013/07/Leonidas.jpg
    Forza Sampdoria

Lascia un commento

Powered by themekiller.com