PRIMO TEMPO IMMONDO, RIPRESA GAGLIARDA MA NON BASTA

18

La partita della Sampdoria inizia più o meno dopo un quarto d’ora della ripresa, dopo un primo tempo inverecondo.
Scendiamo in campo alla Dacia Arena nella versione classica da trasferta, ossia senza nerbo. Con l’aggravante che la presenza di Barreto al posto di Torreira fa venire il latte alle ginocchia. Mentre l’assenza di Zapata in area rende il nostro attacco leggero come una piuma.

Per 45 minuti siamo in totale balìa dell’avverario, che non si chiama Real Madrid ma Udinese.
Udinese dalle mille incognite, per di più con una new entry assoluta sulla panchina del campionato italiano come Velasquez. Nonostante questo i friulani ci prendono a pallonate, Fofana straripa a centrocampo mentre i nostri sembrano pulcini bagnati, Jankto e Linetty in primis. Barreto ogni palla che tocca la sbaglia con drammatica e inesorabile puntualità.

Il gol di De Paul al 9′, con un preciso destro che batte l’incolpevole Audero, sembra la premessa ad una serie di reti friulane.
Nell’occasione De Paul ha varchi oceanici davanti a sé, mancano solo i tappeti rossi. La difesa si apre al suo cospetto e l’argentino realizza l’1-0.
Poi Kevin Lasagna ci grazia almeno due volte, mentre in un altro paio di circostanze chiude la saracinesca l’ottimo Audero, evitando un passivo più pesante. Grazie al cielo termina il primo tempo solo sull’1-0.
Nella ripresa i segnali sono decisamente più positivi per i blucerchiati (anche perché peggio non si poteva fare).

L’innesto di Ekdal, Kownacki e soprattutto Saponara cambiano completamente ritmo e inerzia alla partita.
A Ramirez mancavano pigiama e papalina da notte, poi poteva andarsene a dormire.
Dormiente come non mai, Gaston viene sostituito al 59′ da Riccardo Saponara che inizia a dispensare verticalizzazioni, facendo ben sperare per il futuro. Quando Saponara migliorerà la sua condizione ci sarà probabilmente da divertirsi.

Al 52′ su azione estemporanea in attacco avevamo colto un palo esterno con Defrel. Bello il tiro del nuovo acquisto blucerchiato che di sinistro dalla distanza sfiora il pareggio.
Poi, nell’ultima parte di gara, si scatena Linetty con un paio di conclusioni pericolose ribattute da Scuffet. Ma non troviamo la zampata vincente e la partita termina 1-0.
Ci siamo svegliati tardi e abbiamo regalato 60 minuti all’avversario: condizioni che in serie A ti portano quasi sempre alla sconfitta.
Abbiamo giocato molto meglio e con molto più vigore e decisione nella ripresa con gli innesti di Saponara, Ekdal e Kownacki. Saponara, in particolare, sembra proprio il giocatore che ci manca. Mentre Barreto, al contrario, è il giocatore che dovrebbe mancare.
Ma già dal prossimo turno è probabile che Ekdal prenda il suo posto sulla mediana. Prossimo turno tutt’altro che facile, a Marassi contro il Napoli. Quest’anno nelle prime settimane ci sarà da soffrire, ma il ritorno di Praet e l’auspicabile ingresso da subito di Riccardo Saponara potranno dare quell’apporto di qualità che oggi non abbiamo visto quasi mai.

 

 

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

18 commenti

  1. È inutile che dicano che Barreto era fuori ruolo perché ha continuato a sbagliare tutto anche da mezzala…in realtà è fuori categoria…la serie b è il suo posto.
    La sua presenza in campo è ingiustificabile.
    Vedendo poi come ha giocato Ekdal quando è entrato direi che guampaolo è ingiustificabile è colpevole!

    • ciao hermano è iniziato il calvario per noi chiamato campionato con una società di farabutti un allenatore monotematico e ostinato a dir poco incomprensibile per essere gentile,ora saranno una caterba di scuse parole e belinate per giustificare l´ingiustificabile con l´unica speranza che ci sia qualcuno peggio di noi e la unica ambizione di non retrocedere !
      un grazie di cuore a questa grande società di grandi uomini e valori e a tutti quelli che li difendono a spada tratta

  2. Ma ci rendiamo conto che siamo purtroppo costretti a dire sempre le stesse cose ovvero Barreto è un ex giocatore, l’allenatore più esonerato d’Italia è della Samp giocatori fuori ruolo già dall’anno scorso ecc ecc. E tanto per non passare da scemi chi sarebbero i pessimisti per qualcuno? Ora aspetto i commenti degli inguaribili ottimisti insomma per capirci quelli con il prosciutto davanti agli occhi e da quest’anno ci metterei anche il salame. Se dovessi scrivere cosa penso del gran maestro di calcio dopo l’ennesima incazzatura mi becco una querela quindi preferisco chiuderla qui aspettando domenica la prossima sconfitta ma io non faccio testo sono pessimista.

  3. Attenzione perchè quest anno si rischia la B, squadra scarsa e senza identità. Forse per stare in A serve un allenatore alla Iaco…..ma noi abbiamo il maestro mah…..

  4. Partiamo dalle cose che non vanno. Barreto è un calciatore serio, un buon professionista ma, per me non va più bene come mezzala figurarsi come regista. Impresentabile! Quagliarella non si tocca ma, nella condizione di ieri non gioca, altrimenti siamo in dieci! Ramirez..ora ci ha veramente rotto!! Gioca un tempo ogni 3/4 partite.
    I centrali difensivi, bravi ma ancora in rodaggio. Yankto, partita pessima.! Pativa in fischi? allora cambi mestiere.
    Vediamo le cose che potrebbero andare. Ekdal, buon giocatore, diverso da Torreira ma bravo. Saponara, se gioca così ora che è al 70%…Defrel se servito può essere un discreto acquisto. Linetty nel suo ruolo è sempre il migliore del nostro centrocampo. Dawid deve giocare titolare per tre, quattro partite e poi vedremo cosa succede. Concludo GP, sempre gli stessi errori guarda prima l’uomo fedele alle esigenze della squadra. Pensate io mi aspettavo in campo Sala!!!!!

  5. E io aggiungo che col modulo del maestro, i terzini saranno sempre inguardabili in fase difensiva, perchè lasciati all’1 contro 1, le mezzali per raddoppiare devono essere sempre in condizione atletica ottimale.
    Ieri al loro allenatore è bastato giocare con 3 punte per metterci in difficoltà…anche un bambino capisce come metterci in difficoltà, ma noi continuiamo così, perchè quello la conosce solo questo modulo, fatto di questi ripetuti scambi indietro alla difesa.

    • E te invece sei l’avvocato difensore di Giampaolo?o sei suo parente/amico? almeno avrebbe una spiegazione plausibile!
      Perchè qua non si tratta di esagerare o essere pessimisti, ma analizzare la realtà e dopo 2 anni che lo conosciamo i suoi limiti sono evidenti e ieri mettere Barreto play è stato un suo errore e ti ricordo che il Signor Giampaolo è pagato per allenare a differenza nostra che i soldi degli abbonamenti glieli abbiamo dati!

  6. Non sono ne’ parente ne’ amico, anche io lo avrei cambiato a fine campionato scorso, avrei preso De Zerbi, penso però che ne sappia più di tutti noi, che lavorando con la squadra tutti i giorni conosca la condizione dei vari giocatori meglio di noi, che abbia comunque fatto diversi espirimenti, se così non fosse sarebbe un deficiente ma non credo sia a questo livello

    • Guarda la carriera di Giampaolo…il suo grosso limite è sempre stato di essere un testardo.
      Ottima persona e sicuramente un gran lavoratore, i suoi schemi saranno anche buoni ma sono gli unici, e diventano prevedibili a lungo andare.
      Se poi al terzo anno qualsiasi terzino metti va in difficoltà, la cosa secondo me è legata più al modulo che agli interpreti, e non trovare correttivi o varianti è un grosso limite.

  7. Semarco purtroppo non mi trovi d accordo…che barreto non dovesse giocare men che meno in quella zona di campo lo capisce chiunqua segua calcio sugli spalti o anche solo in tv da qualche anno, credo non sia un demente ma solo un gran testardo, quanto alla societa’ e’ incommentabile,preferivo colantuoni,per chi e’ vecchio come me e se lo ricorda

  8. Scusa Semarco non ti voglio contraddire tanto per scrivere ma se la gran parte ti tifosi che si stanno facendo una bile grande come l’Europa dicono prima e sottolineò prima che Barreto non è un play piuttosto fai giocare chi ricopre veramente quella posizione che Saponara è più in forma di Alvarez due la vendetta GP che è maestro di calcio non lo capisce? Ti dico solo che è l’allenatore più esonerato d’Italia e la sua fortuna è di restare in un ambiente di rammolliti parlo di certi pseudotifosi e finti giornalisti

  9. Io penso che se hai giocatori non in completa condizione fisica li fai giocare negli ultimi 20-30 minuti quando gli avversari calano fisicamente e non dall’inizio quando questi sono al 100%, e’ una regola basilare, penso quindi che GP abbia una visione più chiara di noi sulla forma fisica dei propri giocatori, tutto qui, non voglio difendere nessuno, non mi interessa, non mi piace però il gioco al massacro

    • Ciao, io sono d’accordo con i tuoi commenti perché il tuo pensiero è vicino al mio. Capisco tuttavia chi si lamenta perché certe scelte erano… Un film già visto. Ovvio che se avessimo fatto punti i commenti sarebbero stati meno pesanti, ma il tifo é anche questo… Ieri la Samp mi ha fatto abbastanza schifo, almeno per 70 minuti, ma se gp allena in serie a e io no, evidentemente proprio uno sprovveduto nn é. Chiaro altresì che ci sono in giro allenatori migliori, ma anche peggiori. Il buon Iachini, per dirne uno nominato sopra, nn é a mio modo di vedere superiore a gp, ma si tratta di una personale opinione. Spero che, rientrando Praet e con una forma migliore di alcuni elementi, la musica cambi un po’.

    • D’accordissimo con questi due ultimi commenti!
      Non sono un Giampaoliano o Giampaolista che dir si voglia anzi, ai miei personalissimi occhi il mister dovrà rifarsi…un’immagine, lo scempio degli ultimi mesi non lo posso dimenticare come non dimentico certe sue dichiarazioni in questi due anni dove al sabato annunciava di aver visto la squadra allenarsi BENISSIMO e che avremmo disputato una grande partita, salvo poi venire clamorosamente smentito dal campo 24 ore dopo…
      Questo lungo preambolo per dire che non avrei problemi a criticarlo, ma ieri per me il mister non ha particolari colpe, la formazione titolare era pressochè obbligata e come dice giustamente Semarco se hai dei giocatori che non hanno i 90′ nelle gambe non puoi farli giocare dall’inizio sapendo che quindi dovrai certamente sostituirli, li porti in panchina e li fai eventualmente subentrare se l’andamento della gara lo richiede…
      Giusto elogiare Ekdal e soprattutto Saponara per il loro contributo, ma credo sia anche doveroso evidenziare come abbiano potuto giovare del calo fisico degli avversari, avessero giocato dal 1′ non è scritto da nessuna parte che avrebbero potuto fare altrettanto bene…

Lascia un commento

Powered by themekiller.com