PRIMA VINCIAMO A EMPOLI, POI PENSIAMO A SINISA

2

Il Secolo dà per certo che Sinisa firmi la dichiarazione di non opzione al rinnovo. Sarà un caso ma queste notizie vengono sempre fuori alla vigilia di partite importanti.
Comunque sia, conosciamo la professionalità di Mihajlovic, speriamo che domenica vada in panchina al massimo della sua lucidità, per noi sono troppo importanti i tre punti.

Poi dopo possiamo anche pensare alla questione allenatore (fermo restando che non dobbiamo prendere sottogamba nemmeno la partita col Parma, che quasi tutti danno per vittoria scontata).
Intanto da Bogliasco si dice che Djordjevic sia in vantaggio su Eto’o per il posto da titolare.
Il montenegrino, che ha alternato belle giocate a errori madornali a Udine, ha quindi sopravvanzato Okaka e Bergessio, quanto mai fiacchi per non dire inutili sotto porta.
Detto questo, la telenovela Sinisa ha frantumato le palle.

La situazione si sta evolvendo in fretta, dopo la notizia che Benitez lascerà quasi certamente Napoli.

Questi tira e molla sono le questioni che più ammorbano i tifosi, tra l’altro vengono fuori di continuo nel momento più caldo e decisivo della stagione.

Ma incombe la prossima gara.
Fra le fila dell’Empoli è indisponibile Verdi, mentre Sarri, incazzato come una biscia dopo la partita persa a Verona, ha strepitato e fumato mille sigarette, promettendo di rivoltare la squadra come un calzino e cambiare giocatori nei vari reparti per il match contro la Samp.
Piccolo turn-over in vista per l’Empoli. Bravo Sarri, facci sto turn-over.
Tre punti fondamentali domenica, ore 12.30, stop: al resto penseremo dopo.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

2 commenti

Lascia un commento

Powered by themekiller.com