PRESTAZIONE TRAGICA E SENZA PALLE, A FERRARA PER SALVARE IL CULO

25

I tre punti non sono arrivati nemmeno contro il Lecce. E ora dobbiamo ringraziare il moribondo Torino di Mazzarri (che presto verrà verosimilmente esonerato con un calcio nelle terga), se la nostra classifica non è da record di miseria. Ai livelli delle migliori meteore della serie A.
Un disastro simile si poteva immaginare ad inizio anno, ma non di queste proporzioni.
E le dichiarazioni di Ranieri che accusa non precisate forze esterne “gira tutto male”, “giochiamo contro tutto”, al netto del rispetto per il prestigio del tecnico, lasciano veramente il tempo che trovano.

La scossa dai tempi di Di Francesco non è arrivata. Siamo semplicemente un po’ piu’ ordinati in campo e disposti in maniera piu’ logica. Non piu’ l’Armata Brancaleone messa a casaccio in campo . Ma in quanto a voglia, fame di tre punti e furore agonistico per salvare le chiappe dalla retrocessione, nulla pare cambiato. E l’ultimo posto in classifica è  meritato.

Il pareggio del subentrato Gaston Ramirez al 91′ se non altro impedisce al Lecce di allontanarsi, ed è l’unica nota positiva della serata. Nell’anno funesto dell’ultima retrocessione, infatti, abbiamo rimpianto le numerose partite in casa che ci avrebbero dato la salvezza se solo avessimo ottenuto dei miseri pareggi, il buon brodino della Caritas.

Il Lecce a Marassi, senza timori reverenziali, ha giocato la sua partita, tenendo a lungo il campo ed evidenziando i nostri drammatici difetti: sconclusionati nei 90 minuti, per nulla cazzuti, imprecisi in difesa, lenti e disarmanti in attacco, con la controfigura del Quagliarella dello scorso anno a brancolare nel buio e un Bonazzoli che si impegna, fa qualche giocata, ma se lo scorso anno era spesso riserva in serie B qualche motivo ci sarà.
Ferrero ha generato uno scempio vergognoso. La società e Ranieri non sono ancora riusciti a trasmettere nei giocatori la voglia e l’orgoglio di indossare la maglia blucerchiata: E ai nostri magici colori, purtroppo corrispondono i tempi piu’ bui degli ultimi decenni.
Lo schifo è servito, la caciotta avariata è servita. E lo chef maleodorante si chiama Ferrero. Ora a Ferrara ci giochiamo una fetta di stagione.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

25 commenti

  1. Nel mio piccolo andavo a ripetere da giorni che col Lecce sarebbe stato importante sì vincere, ovviamente, ma ancor più importante non perdere per cui personalmente, visto anche come è maturato, accetto questo punticino senza particolari drammi…
    Quando leggo e sento parlare di partita da vincere a tutti i costi mi scappa da ridere, evidentemente a molti non è ancora chiaro che la SAMPDORIA, STORICAMENTE, NON E’ CAPACE A VINCERE QUESTO TIPO DI GARE!
    Non ce la facciamo proprio, non è nel nostro DNA, possiamo vincere solo se siamo più forti tecnicamente, sotto il profilo agonistico MAI saremo superiori agli avversari ( ovviamente sto generalizzando alla grandissima, è solo per far comprendere meglio come la penso…)
    Ero convinto che con il cambio di allenatore avremmo ripreso a marciare, ma evidentemente il malessere che ha colpito questo organico è ancor più grave e a questo punto chissà se curabile…

  2. Io invece dico che, le partite in casa e con squadre alla nostra portata, bisognerbbe vincerle, il motivo è semplice, se pensiamo di andare a fare punti fuori casa, non abbiamo capito nulla, sono anni che fuori casa facciamo pochisimi punti, e avevamo squadre ben più forti di questa, quindi se ti vuoi salvare, devi giocoforza fare tanti punti in casa, altrimenti è inutile sperare nella salvezza. La riprova ci sarà lunedi’ sera a Ferrara, e francamemnte mi aspetto la 6° sconfitta di fila fuori casa.

  3. partita gravemente compromessa dalle scelte dell’allenatore che le ha palesemente sbagliate tutte: modulo interpreti atteggiamento. non contento di vedere la squadra giocare in 10 ha ben pensato di provarci in 9 schierando anche Barreto. chi voleva il ritorno al giampaolismo è stato servito: della tattica dellineffabile vate di Giulianova si sono viste in primis le classiche praterie sulle fasce. al settantesimo er fettina si ě svegliato dalla pennichella e ha messo in campo gli unici due giocatori che hanno almeno i piedi da calciatore. la sorte ha fatto il resto. Lunedi Ramirez e rigoni subito. e speriamo bene.

  4. La considerazione fatta da El Cabezon (che faccio mia) è quella classica della Sampdoria la quale se deve fare qualcosa in negativo, ovviamente, siamo tranquilli che tale cosa accadrà. E’ un difetto storico. Ad esempio ieri, prima della partita, vista la formazione del Lecce mi sono detto: farà gol l’uccello padulo (in tutti i sensi…) ed ecco il primo gol della stagione di quello che vola ecc….. Sinceramente dopo la rete leccese e qualche altro minuto ho cambiato canale perchè non me la son sentita di vedere una Samp in quella condizione. Avevo il cuore piccolo, piccolo. Sembrava la Samp di secoli fa quella che, si diceva tra amici in gradinata (nel vecchio stadio) “non segniamo nemmeno se giochiamo un mese di fila.” Ho guardato la Juve e vi devo proprio dire che la sua avversaria (che al momento, per come l’ho vista ieri sera, è due categorie sopra di noi) sembrava una squadra con Guardiola in panchina. Hanno quasi assediato i bianconeri pur in inferiorità numerica. Non oso pensare, se l’andazzo sarà lo stesso per ambedue le squadre, cosa sarà lo scontro diretto… Comunque sono tornato su Marassi proprio con il cronista che parlava di rigore per il Lecce e l’arbitro con il cartellino rosso in mano….E’ finita.Ovviamente sono fuggito e ho visto il finale di un film che amo molto. Prima di andare a letto, però, mosso dalla curiosità, ho guardato i risultati. Gol di Ramirez e gol di Ronaldo. Mi sono un poco rianimato. E’ proprio vero che il male si percepisce e si sente sempre in modo relativo. Il minor male a volte, sembra quasi un piccolo bene. Ma ci vuol altro.

  5. Mi sembra che criticare Ranieri sia sinceramente prematuro, è entrato da 3 partire, 1 sconfitta e 2 pareggi, ok ma sta cercando di capire come salvare questa squadra che è hai minimi termini a livello di morale (oltre ad essere tecnicamente mediocre, ma non peggio dei vari Verona, Sassuolo, Spal, Brescia e Lecce), quindi dobbiamo giocarcela fino alla fine, se alla 10 diciamo che siamo già in B probabile che lo pensi anche chi scende in campo.

    Poi capisco lo sconforto e l’ncazzatura che ci avvolge…..

  6. Questa squadra è retrocessa il giorno in cui abbiamo avuto la certezza che il pregiudicato non avrebbe ceduto! Potete dire quello che volete nomi moduli sistemi di gioco,ma nemmeno il Pep sarebbe in grado di portare la Nave in porto tantomeno questa Mummia che abbiamo in panchina che fa delle formazioni e alcuni cambi……Leris ? E Gabbiadini che era in ripresa da Bologna mi auguro che avesse qualche problema xkè altrimenti lasciare fuori l unico giocatore che ha segnato su azione……Tornando a monte non vi siete accorti di quanto gli altri corrano e menano rispetto a noi? Noi anche se lottiamo lo facciamo senza cattiveria agonistica! Il perchè? Perchè siamo una squadra Senza Società Seria alle spalle senza elementi credibili con quel buffone che compare ovunque, siamo una squadra e società MORTA DENTRO!

  7. Ci lamentavamo che con Giampaolo i campionati finivano a Febbraio Marzo ..quest anno a fine novembre siamo in B matematicamente…pensate a che spettacolo assisteremo il 15 dicembre serata del derby……praticamente retroCESSI!!!!!!!!!! Grazie Edoardo per averci lasciato in ottime mani!!!!!

  8. Abbiamo già addosso l‘ odore di retrocessione? I sintomi di una squadra spacciata ci sono tutti. Dobbiamo lavorare tre volte tanto per conquistare palloni, 5 volte tanto per costruire un‘ azione degna di nota e 56 tentativi per un misero goal!
    L‘ universo ci é nemico!!!

  9. è un susseguirsi di cazzate , una spirale da cui è sempre più difficile venirne fuori .
    temo che i dubbi su Ranieri si stanno mostrando fondati , ci sarebbe voluto Iachini questi li puoi solo fare correre dentro un rettangolo che secondo me alcuni pensano che sia ancora a rombo.
    per adesso siamo i peggiori dentro e fuori dal campo una volta si andava in ritiro non a mangiare il gelato a nervi , altro che dare la colpa al fato o altre belinate adesso hanno veramente rotto il belino tutti !
    parassito infame i tuoi creditori ti aspettano e anche la procura non scapperai per sempre !

    • dopo aver scritto ciò si viene a sapere che Caprari, Murru, Bonazzoli e Ferrari dopo la super prestazioni di ieri hanno pensato bene di andarsi a svagare in un locale di bogliasco , foto scattata a l´una quando stamattina c´era l´allenamento .articolo su samp gazzetta.
      questo è un puttanaio lo stadio vuoto altro che il vento dei tifosi !

      • Sampgazzetta col suo unico giornalista paolo bardetta possono andare a nascondersi pure loro…per sei mesi hanno millantato fantomatiche fonti per dare la cessione fatta al 99 x 100 e abbiamo visto come e’ finita

        • si è vero ma erano in tanti che davano per fatta la cessione quello che ha cercato di prendere per il culo tutti fino alla fine è stato il bancarottiere che ha alzato la posta sistematicamente ogni volta che si era vicino al closing . questo è avvenuto in più di una occasione, queste sono piccolezze che rispecchiano però la nostra attuale dimensione che vede la sampdoria senza società e allo sbando totale !

          • PassavoPerCaso -

            Se in tanti credono una belinata non e’ che diventa realta’…
            I giornalai che per mesi hanno fracassato le gonadi con la cessione “ormai sicura” hanno perso qualsiasi credibilita’.

            Quelle dell’alzata della posta, poi, e’ una sciocchezza sesquipedale, che puo’ essere creduta solo da chi non sa come avvengono transazioni di questo tipo. Per farla in breve: e’ illegale alzare la posta.

            Ma tu continua pure a credere quello che vuoi eh.

            • Se in tanti credono una belinata non e’ che diventa realta’… vero .
              ma neanche che una belina creda in qualcosa può cambiare la realtà !!!

            • Ah bè…se alzare la posta è illegale allora possiamo stare tranquilli, il personaggio in questione è uno dalla fedina penale linda e pulita che di più non si può, che ha fatto della serietà e del rispetto delle regole i principali cardini su cui ha basato la propria esistenza, sicuramente MAI commetterebbe un’azione illegale…

              • PassavoPerCaso -

                Ciao cabezon.
                La controparte avrebbe potuto obbligarlo a mantenere il prezzo di vendita. Ecco perché non è possibile che “tirasse su il prezzo”. Uno non può dire “ok per 50” e dopo la due diligence “ora ne voglio 150”. Ci sono i contratti e i giudici…

                Aggiungerei che è dall’inizio della storia che si sente dire che il prezzo è 100.

  10. Ieri sera si poteva uscire 5 minuti prima tutta la Sud ( tanto x lo spettacolo indegno a cui stavamo assistendo) e accompagnare in albergo senza bisogno di scorte il NOSTRO PRESIDENTE!!!!!!! Salutarlo e ringraziarlo ricordandogli di non mollare che ci sono ancora tra di noi supporters che lo Amano!!!!!

    • e si meno male che non abbiamo Vialli presidente e che la cordata Dinan ( attuale proprietario dei milwaukee bucks che tra l´altro li ha presi ultimi e portati a liderare la NBA ) non si è fatta infinocchiare da l´attila di testaccio colui che riduce in cenere ogni ditta che tocca non prima di essersi riempito le tasche .PERICOLO SCAMPATO belin deve essere la ayahuasca in brasile abbonda !

  11. PassavoPerCaso -

    Statistiche.
    Tiri in porta: 7 – 5
    Tiri respinti 5 -2
    Corner: 9 – 5
    Cross: 49 – 17 (49 !!!)
    Dribling riusciti 18 -10

    Insomma e’ la prima partita stagionale dominata.
    Abbiamo preso goal su un errore difensivo imperdonabile: cross a palombella di facile lettura dalla tre quarti pasticcio tra Colley e Ferrari e goal. Peccato per il risultato, ma io questa debacle non l’ho vista ieri.

    • Appunto

      La squadra è malata, ma si sta riprendendo.
      Mettere già in dubbio Ranieri mi sembra esagerato. Non si può discutere uno con la sua esperienza ed ha un aura emotiva che per lo meno a me rassicura. Penso lo faccia anche con i giocatori. Se c’è qualche lavativo, perderà il posto. L’importante che diano battaglia poi sarà quel che sarà.

  12. Il gioco del calcio è un argomento che fa parlare e spesso tacere. Molto spesso ci affidiamo a giudizi che poi vengono smentiti dai fatti contingenti. E’ normale giudicare al momento disastrosa l’esperienze della Sampdoria. Ed anche inusuale. E lo sarà ancora di più se dovessimo lasciare le penne a Ferrara lunedì sera. In questo caso non sarebbe fuori luogo parlare prematuramente di retrocessione. Eppure io penso che la scarsezza doriana attuale, ancorchè non si tratti di squadra di fenomeni, derivi principalmente da un grande ostacolo psicologico che la rende debole e fragile così da abbattersi al primo ostacolo. Basterebbe in questo caso uno scossone, magari dovuto anche a fortuna, perchè no, per cambiarne il destino. Sono estremamente convinto, ad esempio, che se dovessimo vincere con la Spal tutti i giocatori comincerebbero a togliersi quella patina di fatalismo che li rende così deboli ed aumentare di molto la propria autostima. E se segnasse Quagliarella sarebbe il primo (anzi il secondo) di una serie….. E poi , in questo caso di rinascita morale (perchè anche di questo si tratta), non sarebbe così facile per l’Atalanta venire a prendere punti a Marassi, e di seguito Udinese, e Cagliari, e Parma al Ferraris. E mi fermo qui….Quella di lunedì non sarebbe una vittoria da tre punti. Ma molti di più. Scomettiamo?
    P.S. Validità del discorso solo se se leggono le istruzioni in etichetta…

Lascia un commento

Powered by themekiller.com