PEROTTI, DEFREL, BRUNO PERES. INIZIA IL VALZER DI NOMI PER DI FRANCESCO

3

Il valzer di nomi che accompagnerà il mercato estivo 2019 per la Sampdoria può avere quest’anno sviluppi piuttosto interessanti.

Di Francesco deve aver ricevuto garanzie dalla società e, a tal proposito, piovono come oro colato le parole di Domenico Arnuzzo, che ieri, a Gradinata Sud, il programma in onda su Primocanale, ha sentenziato, come solo lui sa fare:
Di Francesco avrà avuto delle garanzie tecniche. Non so di chi si sia fidato e di chi possa farlo. Perché Ferrero, con tutto il rispetto, se mi fa una promessa, io mi dico ‘Ah, me lo ha promesso Ferrero’, e insomma…allora sarei ingenuo. Mi auguro solo che l’allenatore sia venuto perché sa che la società può venire ceduta. E comunque la presenza di Osti mi tranquillizza…”.

Insomma, da qualsiasi parte siano arrivate le garanzie tecniche ad un allenatore che si appresta ad approdare alla Sampdoria (e solo due anni fa disputava la semifinale di Champions League), queste garanzie esistono e sono concrete.
Ora è ai nastri di partenza un mercato che per i nostri colori potrebbe farsi interessante, se non altro per l’arrivo degli esterni che dovranno dare la spinta e caratterizzare con dinamismo e qualità il gioco di Di Francesco.

Di certo, se al tavolo a cui ha partecipato il nuovo allenatore la società gli avesse proposto: “Partiremo con Caprari, Gabbiadini e Quagliarella“, l’allenatore avrebbe salutato la compagnia, liberando il tavolo in tempo zero.

Davanti cambieranno pedine sostanziali. Ecco alcuni giocatori nel mirino.
A parte il nome di Farias (nome, nel caso, buono per la panchina) e il probabile rilancio di Caprari, l’ addio è ormai certo per il discontinuo Ricky Saponara e probabilmente anche per Gaston Ramirez. In questo secondo caso, il problema non da poco è che l’uruguaiano è stato acquistato ad una cifra senza senso, spropositata per il valore reale del giocatore. Sarà impossibile venderlo senza andarci in perdita secca. Squadre interessate a Gaston sono probabilmente zero su tutta la terra. Ma intanto, al suo posto, è già blucerchiata la giovane promessa Gonzalo Maroni. Dopo l’arrivo dell’argentino potrebbe riaprirsi la pista Gregoire Defrel, apprezzato in tempi non sospetti da Di Francesco .
Il nome piu’ suggestivo della rosa dei papabili blucerchiati è quello di Diego Perotti, valutato 10 milioni di euro dalla Roma. Giocatore di grande classe (quando è in giornata) il suo arrivo alla Samp farebbe inoltre ulteriormente masticare amaro il popolo bibino, il ché non guasta mai.
Si è fatto poi il nome Bruno Peres che potrebbe andare a sostituire Bereszynski.
Bruno Peres è una sorta di cavallo pazzo: se avesse avuto nella sua carriera come diretto avversario soltanto Vasco Regini, sarebbe stato probabilmente il piu’ grande terzino destro del mondo e di sempre, viste le rumbe che dava costantemente al povero Vasco. Purtroppo per lui non è sempre domenica. Peres è valutato 5 milioni di euro.
L’altro nome caldo, parlando di qualità, è quello di Domenico Berardi, che con Di Francesco ha dato il suo meglio: potenzialmente un fuoriclasse, sempre rimasto in potenza. Ma ora che inizia ad avere 25 anni, la dimensione Sassuolo inizia a stargli stretta e avrà probabilmente necessità di nuovi stimoli.
Insomma, saranno innumerevoli i nomi di mercato per una squadra che obbligatoriamente dovrà cambiare diverse pedine, abbandonando dopo anni il 4-3-1-2.

Tutto questo, ovviamente, in attesa della firma ufficiale di Eusebio Di Francesco, che resta probabilmente il miglior allenatore che potevamo prendere per dare nuova linfa ed entusiasmo alla squadra dopo l’addio di Mister Giampaolo.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

3 commenti

  1. Il tridente sogno per me sarebbe defrel lammers Berardi. Quaglia secondo me ha chiuso il ciclo con GP. Avrebbe poco senso col gioco di DiFra che predilige una sola punta centrale di peso. E la panca credo possa non essere accettata di buon grado dal capocannoniere del campionato. Spero non vendano Murru piuttosto e si acquisti o muscoli in mezzo al campo oltre un centrale di valore.

  2. Finalmente con di francesco torneranno gli esterni, visto che per tre anni qualcuno in panca pensava fosse una bestemmia giocare anche sulle fasce

  3. Ok per il 4-3-3 – Ok per tutti i nomi che si fanno da Berardi a Verdi, da Perotti a Peres. Ok per un centravanti di riserva Lammers o Hurtado ma, attenzione Quaglia non si può toccare ma, bisogna decisamente limitarlo, non può più fare sempre i 90 minuti.Ma il primo acquisto, per me, deve essere Defrel.
    Poi penso alle cifre. Comprare praticamente 5 attaccanti, quattro laterali e un centravanti ci costerebbe non meno di 25/30 milioni. Ipotizzando un Farias di riserva (5 milioni) il riscatto di Defrel (12,750) Lammers o Hurtado (tra i 10 e i 12) e Berardi (10 + Caprari)o Verdi (12/15) e Maroni per fortuna è in prestito. Fanno un bel gruzzolo.
    Tutto ciò considerando che ci serva anche un centrale difensivo, mi fa pensare, di nuovo, ad un cambio societario.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com