PARTITA SENZA STORIA. CHIELLINI GOLEADOR

23

Si potrebbe sintetizzare: due gol di Chiellini sono la fine del calcio. C’è ben poco di positivo in questa trasferta che Giampaolo forse avrebbe gradito non giocare.

Peccato che il campionato prevedaa 38 gare e tutte andrebbero onorate al meglio. Certo, se poi vogliamo equipararci a Crotone, Empoli o Pescara che giocano contro la Juve come fossero dei condannati al patibolo, allora è un altro discorso.
Ma, a nostro avviso, la Sampdoria per il nome che porta e la maglia che indossa dovrebbe andare su ogni campo a giocare a viso aperto.

Si prende atto della rinuncia di Giampaolo, che si presenta a Torino con numerose riserve di un 11 titolare già non irreprensibile.
Confermato (anche per mancanza di alternative) solo il pacchetto arretrato, ossia il nostro reparto più scarso.
L’inizio è da incubo: non scendiamo in campo per i primi 20 minuti: Cuadrado si spolpa vivo Regini in perenne affanno. Al 4′ il colombiano bianconero salta Regini come fosse un palo della luce, cross preciso per il liberissimo Mandzukic a centro area: colpo di testa e rete facile per l’1-0. Cinque minuti dopo, su corner dalla nostra sinistra, svetta Chiellini e realizza il 2-0. Sipario sulla partita al nono minuto.

Una sola squadra in campo per la prima mezz’ora, poi qualche timido segnale di risveglio blucerchiato intorno al 34′ e fino al termine della prima frazione.
Sulla combinazione Schick-Budimir è l’attaccante croato ha tentare il diagonale verso la porta, deviato in angolo da Neto.
Alvarez sparacchia qualche tiraccio dei suoi, ma è più probabile che nevichi copiosamente ad ottobre piuttosto che Ricky Alvarez si renda pericoloso.
Nella ripresa l’inatteso regalo di Chiellini ci riporta a sorpresa in partita: al 57′ il Chiello si addormenta e cede palla e praterie a Praet (probabilmente il migliore in campo in maglia Samp). Discesa del belga e cross preciso dalla sinistra per l’accorrente Schick: stoccata del giovane attaccante da ottima posizione e palla in rete: 2-1.

Torniamo clamorosamente in partita,  più per doni altrui che per meriti nostri. A questo punto Giampaolo ha un sussulto d’orgoglio. Forse si ricorda di allenare la Sampdoria, non il Crotone, e manda in campo in un sol colpo Muriel e Quagliarella al posto di Budimir e Schick.

Muriel cerca di dare vivacità, Quaglia entra e potrebbe indossare un pigiama, tanto è indolente. Forse sarebbe stato meglio mantenere in campo uno dei giovani e più cazzuti punteros.
La partita è chiusa poco dopo dall’ennesima azione offensiva bianconera: sponda di testa di Cuadrado, batti e ribatti in area tra Higuain, Pjanic e Puggioni, flipper concluso dal bosniaco che trovare il colpo vincente a pochi metri dalla porta: 3-1 al 76′.
Dopo l’ottima parata di Puggioni sul diagonale di Higuain all’80, a tre minuti dalla fine arriva l’ultima rete casalinga, ancora con Chiellini su punizione-cross dalla tre quarti di Cuadrado.
4-1 finale, una partita praticamente non giocata dai nostri.

Chiellini ha siglato una doppietta, Giampaolo ha messo in campo una squadra indecente per la serie A.
Ogni volta che andiamo alla Juventus Stadium, insomma, è una serata di merda.
Speriamo che almeno la ciofeca inutile di oggi ci permetta di fare una gran partita contro l’Inter.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

23 commenti

  1. Ormai il nome e la maglia, sul campo, non contano più dal 2010 a questa parte una serie infinita di figure barbone su tutti i campi. Sulla squadra di quest anno, ogni vittoria va vissuta come una piccola impresa sportiva, tanto e’ evidente la pochezza tecnica e fisica di questi volenterosi ragazzi, che quantomeno onorano la maglia. Sulla sconfitta di stasera, non facciamo caccia alle streghe su scarso impegno o mancanza di dignità: hanno dato tutto. Valiamo Empoli, Pescara, Palermo, Cagliari e con loro lotteremo per mantenere la categoria, non e’ un disonore, e’ la nostra attuale dimensione.

  2. Io dico solo che se continua a fare gli stessi errori Gianpaolo avra vita breve.
    3 gol su calcio piazzato (perche difendiamo ancora zona?)
    Ricky “Meraviglia” ancora in campo…
    Quaglia ormai prossimo alla pensione
    Nn azzecca un cambio…
    E se vai allo Stadium con il belino mollo difficile fare risultato
    Spero che contro l’Inter si possa vedere la stessa Samp del derby con Praet e Bruno dal 1 minuto…anche se dubito molto..

  3. Non sono d’accordo
    La Sampdoria se l’e’ giocata alla pari con Roma e Milan…non vedo perché andare a Torino già sconfitti.
    Il problema è che, sebbene nella testa di Giampaolo non ci fosse l’idea di partire sconfitto, è ovvio che nel momento in cui cambi 5 titolari, il segnale che mandi alla squadra è forte e chiaro: turnover in vista della partita con l’Inter.
    Risultato: i giocatori sono andati in campo convinti di avere già perso e per noi tifosi è stata un’agonia dall’inizio alla fine!!
    Anche quando sembrava che girasse bene il Mr ha sbagliato tutto lasciando in campo l’inconcludente Ricky Alvarez e togliendo Shick.
    Poi il ragionamento di riposare contro la Juve per combattere contro l’Inter ci sta fino ad un certo punto; ricordiamoci che l’Inter, nonostante le attuali difficoltà rimane una delle migliori squadre del campionato. Dovessimo perdere rimarrà il rammarico di non averci neanche minimamente provato con la Juve.
    Io sono un sostenitore di Giampaolo però stasera mi ha fatto innervosire non poco!
    Ultima annotazione: quanti goal dovremo prendere ancora su palla inattiva per capire che difendere a zona in area è una cagata pazzesca??!!

  4. Altra figura di merda e va bene Alvarez quaglia ecc ecc ma che cazxo diciamo fra tutti. Abbiamo l’allenatore più strano e più ostinato della serie A ed il piu esonerato e la terza difesa più scarsa della serie A questi sono numeri la squadra è più gramma rispetto all’anno scorso e non mi esprimo x evitare querele su chi ci rappresenta o dovrebbe rappresentarci. altra partita da bile grossa e che cazxo….

  5. …non pretendo certo di vincere a Torino ma ci sono modi e modi e con questi cambi strani togli uno che ha subito segnato per sostituirlo con un cavallo sbolso nel frattempo uno stopper avversario libero di fare quello che vuole x tutti i 90 minuti compresi 2 gol. Qualcosa non torna.

    • Condivido in toto quello che hai detto: si può anche perdere a Torino con i raccomandati sabaudi, però, quando sei sul 2-1 , dopo aver fatto un gol strepitoso a quelle merde, vai a fare dei cambi assurdi compromettendo l’assetto della squadra che in quel momento stava cercando di risollevare la situazione e magari, non è matematico sia ben chiaro, avrebbe potuto scapparci un 2-2 anche di fortuna; posso capire che questa poteva essere una partita già segnata e quindi gli esperimenti ci possono anche stare, però allora l’esperimento portalo fino in fondo e dai fiducia in 90 minuti a chi non gioca mai: allenatore caro cominci a starmi sui coglioni e non poco guarda!!!

      • Io (e molti altri) mi domando quale valore aggiunto ci da: in fase difensiva non lo vediamo mai recuperare un pallone, in fase offensiva lo vediamo invece perderne di continuo. Se tira, il massimo produce delle cagatine raramente nello specchio della porta. Per far giocare un trequartista sei costretto a rinunciare ad un uomo a centrocampo ( a meno che non sia il trequartista stesso a sacrificarsi mantenendo poi lucidità nella fase offensiva però), come prima conseguenza si aprono delle voragini al centro o sulle fasce: più forti sono gli avversari, più sono evidenti queste lacune. Mi chiedo se invece di schierare gli inutili Alvarez e (purtroppo) Quaglia, non sia il caso di inserire due trequartisti dietro Muriel ( e cercare così più equilibrio nel mezzo), oppure passare al modulo di mihailoviciana memoria con due mediani davanti alla difesa e tre uomini dietro Muriel, ma in questo caso il gioco che facevano Eder e Gabbia non saprei a chi farlo fare…. quanto ci manca uno come Eder!

  6. A parte il fatto che sono totalmente contrario alle marcature su piazzato a zona, impossibile prendere tre gol di testa!!.
    Poi non discuto la formazione anche se di Alvarez non ne posso più ma dopo un gol bellissimo di un esordiente Giampaolo cosa fa? lo toglie immediatamente dal campo per mettere Muriel che da subentrato non si è mai acceso e il solito Quagliarella che non ce la fa proprio più. Sarà sicuramente un buon maestro di calcio e una persona per bene ma è un integralista talebano!!!

  7. Se parliamo di dedizione al lavoro e di stile Giampaolo merita tutto il mio rispetto, ma sulle scelte tecniche e la capacita’ di leggere la partita e’ un disastro. Non spiego nemmeno il perché dico solo che avere un giocatore come Fernandes e preferirgli sistematicamente Alvarez e’ puro autolesionismo.

  8. Io dico solo una cosa, mi sono rotto le palle, di fare figure di merda ogni domenica, la colpa non è di Alvarez, la colpa è di chi lo mette in campo, la colpa non è di Quagliarella, ma di chi lo mette in campo, la colpa di una difesa già di per sè scarsa, che incassa 15 gol in 10 partire (media finale 60/65) e sempre colpa di chi si ostina a farla giocare con questo sistema, se un allenatore non si rende conto di questo, deve essere esonerato immediatamente.

  9. Poco da dire, troppo netta la differenza di valori in campo, l’impressione è che si siano fermati e abbiano quasi smesso di giocare dopo il repentino 1-2 altrimenti finiva in una mattanza!
    Sulle scelte di Giampaolo sono perplesso, sia per il massiccio turn over ( se mi mandi le seconde linee contro la Juve mi fai quasi capire che non ci credi e la dai già persa in partenza…) che soprattutto per il doppio cambio, a danno poi di un giocatore che è appena andato in rete e quindi, teoricamente, è super gasato…mah…
    Ora arriva l’Inter che, come il Milan, sono anni che fa vomitare ma che contro di noi, in un modo o nell’altro, fa risultato…

  10. Pensate che con i titolari sarebbe andata meglio? Io non credo proprio! Tra l’altro praet e schick non hanno demeritato.. Tutte le squadre fanno turnover nel turno infrasettimanale.. L’importante è che d’ora in poi fernandes e praet giochino sempre! La difesa purtroppo è questa.. L’errore è stato fatto quest’estate..

  11. Avete detto tutto e concordo sul fatto fondamentale; la squadra non è male ma le scelte di Gianpaolo sono assurde e indifendibili. Anche Arnuzzo (su primocanale) dice che se giochi con un solo modulo c’è da essere preoccupati! Purtroppo avremo un cambio allenatore in corso e un altro anno è perso quando serviva lavorare con continuità con i giovani che abbiamo e che possono solo migliorare.

  12. Il nostro allenatore purtroppo e’ un ostinato e integralista talebano che non sa valorizzare i giocatori a sua disposizione e men che meno concepisce sia possibile cambiare modulo, altro che maestro di calcio, solo ottuso e presuntuoso

  13. Lo dice il suo curriculum, Giampaolo è un mediocre…solo Ferrero che di calcio sa zero lo chiama maestro…ma maestro di che?maestro di esoneri.
    Certo è persona perbene, ma solo perchè l’anno scorso ha sfruttato la maturazione della squadra di Sarri ha fatto buoni risultati, più rimane da noi più faremo fatica, altro che la storiella che bisogna lasciarlo lavorare…è che chissà chi sarebbero capaci di prendere quei 2 al suo posto!!!

  14. Boh, quando ha messo dentro Quagliarella e Muriel io mi sono emozionato, avevamo appena riaperto la partita e questi due son quelli che ci hanno fatto vincere il derby.

  15. Qualcuno dica al Mister di rivedere il suo modo di difendere a zona; va bene essere innovativi ma se arrivati a fine Ottobre e non hai dei risultati DEVI essere capace di rivedere i tuoi piani e di cambiare in corsa le tue certezze.
    La difesa a zona in area di rigore magari è anche proponibile ma da top player, noi dobbiamo giocare di fisico, di astuzia, di contatto, marcare a uomo e giocare un pelino sporco, la metà dei gol non li avremmo presi.

    Relativamente al turnover mi domando se ce ne fosse bisogno; al massimo poteva rifiatare Linetty, ma se cambi quattro giocatori mandi alla squadra il messaggio che tanto con la Juve non vincerai mai, e se parti così….

    • Ma se ha mandato via Castan perchè non adatto alla zona e troppo marcatore secondo lui…mi sa che sarà difficile fargli cambiare idea.

  16. Mah al di là del fatto che perdere a Torino con la Juve ci può anche stare, ma effettivamente a me quello che mi ha dato più fastidio sono state le dichiarazioni di Giampaolo post partita. Sembrava quasi che fosse rassegnato e che quindi non considerasse questa una partita da giocare. Io non sto a discutere l’undici scelto o i cambi fatti, diciamocela tutta non abbiamo una squadra di fenomeni, ma l’atteggiamento sì. Abbiamo perso tante volte con le cosiddette “grandi squadre”, alcune volte giustamente altre molto meno, ma che io mi ricordi la Samp si è sempre GIOCATA la partita. Quanti pareggi o vittorie insperate abbiamo ottenuto perchè ci abbiamo creduto fino all’ultimo? Noi non dobbiamo partire rassegnati perchè abbiamo di fronte una squadra forte, ma anzi proprio per questo dobbiamo essere ancora più tenaci. Devono cagare sangue (scusate il francesismo) per prendere i punti.
    Questo mercoledì secondo me non si è visto per niente e mi ha dato molto fastidio. Vediamo quale sarà l’atteggiamento con l’Inter (anche qua non voglio sentire nel post partita in caso di sconfitta che l’Inter è uno squadrone, Caglari, Atalanta e Chievo hanno dimostrato che non è così).

Lascia un commento

Powered by themekiller.com