PARTITA FOLLE A FIRENZE. BUTTIAMO NEL CESSO 2 PUNTI ALL’ULTIMO SECONDO

44

Incredibile partita a Firenze. Sul filo di lana, poco dopo che i giocatori avevano cominciato una sana rissa in campo fra Murru e qualche disadattato viola, sulla seguente punizione subiamo l’assurda rete del pareggio al 93′ (l’arbitro aveva dato 3 minuti di recupero).
Batte Veretout dalla trequarti e trova inspiegabilmente libero Chiesa, non certo un Biraghi qualsiasi. Il forte giocatore della Fiorentina ha gioco facile a mettere la palla al centro in un’area intasata, visto che si tratta dell’ultima azione. Ekdal devia di testa ma la palla finisce a Pezzella che in spaccata realizza il beffardo 3-3. E finisce una partita folle, divertente, ma per noi chiusa con l’amaro in bocca e la bestemmia a fior di labbra.

Nella Viola fa il suo esordio Luis Muriel e sono subito dolori. Nel giorno in cui imperversano i colombiani, Zapata ne fa 4, Muriel, appena arrivato, mette a ferro e fuoco la nostra difesa con le sue abituali metamorfosi in Ronaldo il fenomeno, come ai bei tempi blucerchiati. Noi rispondiamo con ‘acquafresca’ Caprari, ed è tutto dire.
L’impietoso confronto fra i due si vedrà meglio quando ci troveremo in superiorità numerica, per l’espulsione di Edmilson della Fiorentina, che commette un fallo da camicia di forza su Ramirez al 39′. Doppio giallo e Viola in 10 per più di metà partita.
Si vedrà, si diceva, come Muriel alla bisogna valga per due giocatori. Mentre noi in campo abbiamo Caprari che vale per mezzo. Dopo il visconte, infatti, ecco sulla scena l’attaccante dimezzato.
Il colombiano al 34′ porta in vataggio la sua nuova squadra saltando di slancio Tonelli e battendo Audero con un preciso sinistro: 1-0. Ci pensa Ramirez ad inventarsi una prodezza balistica al 44′: punizione dai 30 metri e palla a togliere la proverbiale ragnatela dall’incrocio: capolavoro dell’uruguaiano e 1-1.
Poi Giampaolo fa un sorprendete numero, appunto ‘alla Giamapolo’. Dopo il capolavoro Ramirez viene panchinato. Entra Saponara che nel bene e nel male offre comunque spunti interessanti.
Nella ripresa alla prodezza di Ramirez risponde Muriel che in campo aperto è devastante. All’Artemio Franchi torna la reincarnazione di Ronaldo il Fenomeno: 70′: l’attaccante si autolancia di tacco, salta come paletti dello slalom sia Andersen che Murru e infila Audero con un preicso diagonale. Chapeau e bestemmie, pensando che il giocatore era nostro, Luis era legato ai colori blucerciati e ora, in attesa del rilancio di Gabbiadini, dobbiamo insistere su Caprari titolare.
A questo punto, cala il sipario su Muriel, sostituito fortunatamente da Pioli. E si apre sull’uomo dalle 7 vite: il patrimonio dell’Unesco Quagliarella si ricorda infatti di essere in campo e in 5 minuti, da campione, trasforma la partita: prima realizzando il rigore per fallo di mano criminale di Vitor Hugo, su invenzione di Saponara (Quaglia segna dal dischetto all’81’). Poi inventandosi il 2-3 con un’azione che è un misto di tecnica, astuzia ed esperienza: spalle alla porta Quagliarella fa impazzire Milenkovic e segna da terra il 2-3 (assist di Gabbiadini).
Sembra fatta, siamo in 11 contro 10, ma la beffa arriva all’ultimo secondo con il citato gol di Pezzella. 3-3, un punto per uno: il risultato forse più giusto, ma che ci lascia un’incazzatura incredibile visto l’andamento della partita.
Potevamo staccare in classifica la Fiorentina, che invece resta a 3 punti. E ci facciamo superare dall’Atalanta che segna nuovamente a raffica. La differenza , come sempre, la fanno i grandi giocatori. Muriel spacca la partita. Quagliarella la rimette in discussione. Dall’altro lato del mondo, Caprari è il giocatore dimezzato. Defrel entra e vaga senza meta e senza costrutto come uno zombie sperduto. Morale della favola: diamo spazio a Manolo Gabbiadini e continuiamo a lottare per l’Europa.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

44 commenti

  1. Luca (quello che stava in Brasile) -

    Faccio io il primo commento:
    Partita che avremmo potuto e dovuto vincere.
    Fiorentina squadra ridicola con Muriel e Chiesa come due pepite d’oro nel deserto.
    Prendiamo sempre gol nel recupero e questo denota scarsa concentrazione e scarse palle: sei all’ultimo minuto dei 3 dati, fai la rissa e ti fai piccionaie lasciando 2-3 uomini liberi… Roba da chiodi!

    Dopo tante seghe mentali sulla linea alta di difesa, sul “credo” del nostro guru di Giulianova, prendiamo minimo 2 gol a partita da polli: con una squadra seria davanti ne prendiamo 4-5 facile.

    In attacco, se rifiuti di avere in squadra un attaccante vero (a parte il semidio Quagliarella) non puoi prensare di vincere neanche con la Sarzanese.
    Con Caprari inguardabile e impalpabile, siamo direttamente ed esclusivamente legati all’estro di FQ27, E BASTA.

    Vedere gli sfracelli che fanno Duvan Zapata e Luis Muriel dovrebbe suggerire a GP e al Trio Lescano che governa la società di fare come gli Sciiti nella Festa dell’Ashura autoflagellandosi con la frusta uncinata

    • Mi pare che Gianpaolo abbia riconosciuto gli errori in sala stampa, tu invece quando vinciamo nn sprechi mai una parola buona per chi la squadra la mette in campo, invece lo irridi con nomi e nominogli quando va male. Nulla di personale, a me Gianpaolo nn dispiace, ma nemmeno mi strapperei i capelli se andasse via, ma leggere sempre la solita solfa a mettere in evidenza, irridendolo, l’origine meridionale (di Giulianova) e la ‘rigidità’ nelle convinzioni (guru) , beh, un po mi ha anche stufato. Magari il prossimo post, esprimi pure le tue idee, ma chiamalo mister, gp, allenatore… Infondo lui fa il suo lavoro, a me, ma anche a te, se é nato a Giulianova, importa? A me no…

      • Luca (quello che stava in Brasile) -

        Caro Matteo, accetto la critica che io ce l’abbia con GP, il che é verissimo (e motivatissimo).
        Non accetto quella di essere anti-meridionale, sia perché Giulianova é al centro Italia, sia perché io sono figlio di sardo, e porto ion me con orgoglio la mia doppia origine, ligure e sarda… su questo sei proprio fuori strada.

        • Caro Luca, tu non accetti proprio niente! E tra le righe leggi quello che vuoi tu. Io non mi sono permesso di accusarti di anti meridionalità. La mia domanda era: se la provenienza del mister non ha alcuna importanza, perchè continui a chiamarlo guru di Giulianova? E’ evidente che tu, non essendo razzista, lo fai per irriderlo. Allora la mia domanda successiva è: perchè irridi l’allenatore della Sampdoria? Magari per te non è bravo, ma questo è motivo sufficiente per irriderlo in continuazione? Io non voglio dare lezioni di tifo a nessuno, dopo che ho visto gente mettere le mani addosso a Enrico Mantovani ho capito che vale tutto, ma almeno ieri, visto che sono in molti a dire che Gianpaolo di colpe ne ha ben poche, potevi evitare. E poi, ma questo è il mio personale punto di vista, finchè sarà l’allenatore della Samp lui merita il rispetto di noi tifosi, se farà qualcosa per non meritarlo piu’ saro’ il primo a toglierlo, ma errori ne fanno tutti e lui nel complesso ha fatto anche qualcosa di buono, non mi pare giusto criticarlo sempre e cmq, tutto qua!

          • Luca (quello che stava in Brasile) -

            Matteo, Guru di Giulianova l’ho scritto per la prima volta ieri, ma é vero , verissimo, che lo irrido, che mi sta antipatico e che credo che non valga neanche 10% di quello che tutti credono.
            É presuntuoso, ha una spocchia insopportabile, non fa mai autocritica, accusa i giocatori, é testardo, conosce solo un modulo e non sa fare i cambi in corsa.
            Come tifoso e come osservatore (non dico intenditore) di calcio, non vedo l’ora che venga cacciato, per il bene della mia squadra, e per tornare finalmente a vedere del buon calcio.
            Se uno non si sfoga su questi blog, che io considero come un bar virtuale, dove dovrebbe farlo secondo te?

  2. Come si può definire una squadra che in undici contro dieci prende gol all’ultimo secondo? Lo dico io per primo di Coglioni con una differenza l’allenatore dei viola ha schierato subito muriel noi invece abbiamo uno che ha fatto giocare Caprari un cognome una garanzia piuttosto che far giocare subito gabbiadini quindi al signor Giampaolo un vaffa di cuore a lui e agli idioti di difesa.

  3. Oggi non mi va proprio di vedere il bicchiere mezzo pieno! Se non per la bravura individuale di Quaglia e Ramirez…
    Male anzi malissimo!!! In fase di calciomercato invernale da stagioni sempre la stessa storia. Squadra senz anima. Gli altri schierano muriel dall‘ inzio e noi…é si con Caprari per 70 minuti. Creando densità a centrocampo la Fiorentina non ci lascia scampo. Parallele con il toro a Genova. In queste Partite con un centrocampo a tre non vai da nessuna parte. Praet, scusate, bravo ragazzo, ma come calciatore non lo posso quasi piú vedere. Jankto non riesce neppure a correre nella direzione giusta… oggi proprio un‘ arrabbiatura colossale, non che avremmo meritato di vincere ma con questa benedetta superiorità numerica a 5 minuti dalla fine…

    • Oh finalmente un altro che la pensa come me: dov’è sto campione che ci fanno credere di avere e che di nome fa Dennis Praet?Non fa mai nulla oltre la sufficienza (oggi manco quella) e continuo a credere che non sia tutto questo fenomeno.
      Se poi ci aggiungiamo un Defrel che non ne aveva palesemente voglia, beh è già buono aver portato a casa un punto, perchè in 11 contro 11 tornavamo con zero punti!

  4. È già buono aver portato un punto a casa? Perché punti all’Europa con una squadra di giocatori senza appartenenza o per la salvezza perché qui c’è chi un giorno parla di Europa e settimo posto e c’è chi dice compreso il sottoscritto a me va bene anche tra l’ottavo e il decimo ma con dignità. Chiudo dicendo agli innamorati del grande Giampaolo che anche oggi ha sbagliato per l’ennesima volta formazione. Evo io rispetto le tue considerazioni perché è giusto cosi ma io oggi piuttosto che vedere una vittoria gettata via in questo modo avrei preferito perdere

    • Mi sono spiegato male, non ci vedo il bicchiere mezzo pieno, anzi, per me siamo stati vergognosi in campo, dicevo solo che, grazie alla superiorità numerica, oggi abbiamo pareggiato (e quindi 1 punto) ma se fossimo stati in parità numerica, avremmo fatto zero punti, perchè oggi siamo scesi in campo per non giocarla, e lo dimostra il fatto che siamo pure andati sotto, nonostante l’uomo in più…abbiamo fatto goal su 2 calci da fermo e un’ invenzione del quaglia, altrimenti oggi non ricordo tiri in porta, con un giropalla lentissimo e prevedibile.

  5. PassavoPerCaso -

    Pagellone Per Caso

    Auguero: 5,5 Vabbeh che erano tute dfficili ma almeno poteva provarci.
    Sala: 6,5 L’unico ad aver fermato Muriel, spinge pure. Rinato.
    Andersen: 4,5 Piccionato, involuto. Al 15esimo Tonelli lo salva, poi il buio.
    Tonelli: 6 Salva un buco di Andersen ma si fa infilare da “cicciobello”, come qualcuno l’aveva soprannominato…
    Murru: 6,5 Ancora una buona prova

    Jankto: 5 Siamo su scherzi a parte?
    (Gabbiadini: 5,5 Troppa poca dimestichezza col campo)
    Ekdal: 6,5 Oggi il centrocampo della Samp era lui
    Praet: 6 Compitino.

    Ramirez: 7 Una punizione alla Mihajlovic. Fa espellere un avversario. Tolto al 45′. PERCHE’ ???
    (Saponara: 5 Non incide)
    Caprari: 5 Le doti le ha. Ma tira quando deve passare, passa qundo deve tirare…
    (Defrel: 5,5 Qualcuno gli prepara un caffe’?)
    Quagliarella: 7. Fino al rigore nettamente insufficiente anche lui. Ma FQ gioca per 15 ;inuti co;e sa e fa due goal.

    ———–
    Muriel e’ un campione. Peccato non averlo ripreso noi.
    Anche oggi loro meritavano dir estare in 9, sono una squadra di picchiatori e tuffatori.
    Peccato per il goal cretino al 92esimo. Il mio vecchio allenatore diceva: “Piuttosto che prendere goal all’ulti;o PISCIA sulla palla e perdi tempo”.
    Ma vabbeh, roba da campetti di periferia.

  6. Per tutti quelli che si chiedono come mai ha tolto Ramirez, la spiegazione é duplice: in primis ha messo un giocatore più offensivo e spesso richiesto dal pubblico a gran voce come Saponara, infine ha sostituito il già ammonito Gaston prevedendo da parte avversaria un tentativo di farlo innervosire al fine di fargli prendere il secondo giallo. Ora ragazzi cerchiamo di essere un minimo obbiettivi, spesso abbiamo invocato Saponara a gran voce e se avesse fatto il gol della vittoria come spesso é accaduto, probabilmente diremmo cose diverse sull’avvicendamento avvenuto. Circa Muriel in campo e Gabbia no, andate a vedere da quando Muriel si allena con i viola e da quando invece lo fa Manolo. Forse c’è stato un po di tempo in più per inserirlo, no?

    • PassavoPerCaso -

      Ciao Matteo,
      Personalmente credo che almeno fino al 60′ Ramirez sarebbe potutto stare in campo. Saponara sembra dare il meglio quando e’ nettamente piu’ fresco degli avversari. Capisco il ragionamento sul giallo, io me la sarei rischiata, ma capisco anche il punto di vista opposto.

      Sul resto siamo d’accordo.

      • Ciao, 15 minuti in più poteva farglieli fare, ma alla fine la dicisione di sostituirlo con Saponara era corretta. Resta il fatto che anche la sfiga conta eccome, se ekdal nn la tocca o magari la butta in corner, questione di cm, la partita finisce lì. Con i se nn si va da nessuna parte, ma quanto di noi avrebbero firmato per un punto a Firenze? Sono molto importanti i 3 in palio con l’udinese, oggi tutto sommato può andare bene così, resta il rammarico per il gol all’ultimo secondo, ma il risultato é giusto.

  7. Brutta partita da parte della nostra squadra oggi. Il primo tempo non siamo praticamente esistiti.
    Se verametne hai qualche obiettivo, In 11 contro 10 per più di un tempo, contro questa Fiorentina non certo trascendentale (tranne Muriel), devi vincere e non ci sono storie.
    Fa male vedere Muriel con un’altra maglia infilare la nostra porta due volte, dopo aver saltato tutta la nostra ridicola difesa. Spero che Zapata, nella partita di ritorno contro l’Atalanta, non giochi…..
    Fa incazzare il fatto che, sia Muriel che Zapata, hanno sempre detto che sarebbero rimasti volentieri a giocare qui nella Samp. Noi dobbiamo sperare nel sempiterno super-Fabio. Caprari è stato come sempre impalpabile e Defrel avulso dal gioco.

    • Luca (quello che stava in Brasile) -

      Come ti capisco Alex…
      Ieri abbiamo sentito nel didietro cosa vuol dire avere Muriel (samdorianissimo e anche gentleman quando l’hanno venduto), e abbiamo visto cosa vuol dire avere Zapata..
      Poi accendi la tv e guardi la Lazio, che un minuto dopo aver fatto entrare Correa, impera il Napoli e senza l’aiutino dell’arbitro avrebbe anche potuto pareggiare.
      Se poi facciamo un giro d’orizzonte, e con le figurine facciamo una squadra con gli ex Samp venduti o svenduti negli ultimi 3 anni, ti rendo conto che fai una squadra da finale di CL.
      E girano…

  8. Personalmente preferisco vedere il bicchiere mezzo pieno.partita che sulla carta si presentava con 2 attacchi fortissimi e 2 difese zoppicanti…e difatti e’ successo di tutto.ramirez gol capolavoro a parte perde in continuazione palloni(il primo gol e’ nato da una sua minchiata a centrocampo) e visto l’arbitraggio allucinante con cartellini inventati su falli normalissimi e non su quelli pesanti del secondo tempo,giusto sostituirlo.dopo il secondo vantaggio viola a me e’ piaciuta comunque la reazione per quanto scomposta e confusa la squadra non ha mai mollato e ha provato fino all’ultimo.poi la scemenza del gol finale perché non siamo mai in grado di far girare palla e nasconderla e murru che da sciocco va a fare fallo a centrocampo quando invece non doveva nemmeno sfiorarlo a 60 metri dalla porta e spalle girate dove vuoi che vada l’avversario????un pareggio alla vigilia lo avremmo sottoscritto tutti poi e’ chiaro che cosi’ fa incazzare.avanti doria

  9. Veder sfumare una vittoria in pieno recupero, in pratica sull’ultima azione della gara fa ovviamente girare le scatole, ma 5 minuti dopo il triplice fischio personalmente l’amarezza mi era già passata e quindi mi tengo stretto questo punticino perchè la prestazione dei ragazzi oggi non mi è piaciuta per nulla ed ho la sensazione che se quel folle di Edmilson non si fosse fatto cacciare in quella sciagurata maniera avremmo quasi certamente perso!
    Per cui, mettendo sulla bilancia tutto ciò che è accaduto alla fin fine il pareggio non lo disprezzo…
    P.S: non sono un Giampaoliano e l’ho sempre detto, non è possibile però ogni qual volta che non si vince dare colpe al mister!
    Come ha scritto giustamente qualcuno prima di me Muriel si allena coi suoi nuovi compagni già da 2 settimane, Gabbiadini ( che è entrato col piglio giusto e a me è piaciuto ) ha fatto il suo primo allenamento solo martedì, inoltre l’impiego del nostro ex è stata una scelta pressochè obbligata da parte di Pioli visto che Pjaca sta facendo pena mentre da noi Caprari e Defrel pur tra alti e bassi non stanno demeritando, certi equilibri e gerarchie sono importanti e da rispettare…

  10. Sapete bene quanto non mi piaccia il nostro allenatore ma oggi non mi sento di dargli la croce addosso per la sostituzione di ramirez, temeva fosse cacciato dal campo per doppia ammonizione ed ha preferito anticipare di un quarto d ora quella che ormai e’quasi sempre una staffetta annunciata… altri commenti mi riservo di farli in seguito perche’sono ancora nervosetto…

  11. Mi sono un po ripreso dallo stato emotivo riscaldato. Direi punto guadagnato. La squadra è stata salvata dalla tecnica ballistica di Ramirez e dallo stupefacente Fabio, che mostra una continuità tremenda da due anni ormai. Il cambio con Saponara ci stava tutto perche Ramirez con alta probalità non finiva la partita regolarmente. Tantissimi errori in fase di costruzione e palleggio. Come giá scritto, queste distrazioni sono anche causa delle ondate di calciomercato che durante il campionato distrugguno l`equilibrio delle squadre medio/basse.

  12. Mi rendo conto che difendere la società in questo momento voglia dire raccogliere insulti a valanga ma mi sono un po’ stufato di sentire le solite dichiarazioni sul fatto che si doveva tenere quello, vendere quell’altro, riprendere quello al posto di questo, ma chi siete, i maghi del calciomercato? Zapata l’anno scorso ha alternato buone partite ad altre inguardabili, Muriel è sempre andato a sprazzi ed era molto criticato, a nessuno viene in mente poi che si tratta spesso di giocatori presi da questa società e spesso rivenduti con plusvalenze (di cui abbiamo bisogno per sopravvivere) ottime, certo, potevamo anche tenere Icardi, , Schick, più Zapata e Muriel, a qualcuno viene poi in mente che Quagliarella è stato preso da questa società o pensate che sia piovuto dal cielo? Qualche raro elogio mai eh? Su GP poi come ho già detto la situazione è diventata stucchevole, qualsiasi cambio faccia non ne fa secondo alcuni una giusta, è sempre colpa sua, il calcio è fatto di episodi spesso casuali, una rimessa laterale mal fatta, un fallo fatto oppure no può cambiare il risultato, sempre colpa di GP anche qui? Le critiche vanjo bene, per carità, tutte accettabili, ma ogni tanto un po’ di obiettività andrebbe usata

    • luca (quello che stava in Brasile) -

      Caro Semarco, hai ragione, dobbiamo essere obiettivi.
      È un fatto oggettivo che con le vendite (spesso svendite) dei nostri giocatori un bilancio negativo, anche se nella norma, sia diventato positivo.
      È un fatto oggettivo che a Bogliasco ci siano ora strutture migliori di prima.
      È un fatto oggettivo che con Pecini abbiamo scovato e preso dei talenti che ora sono dei top players (altrove).
      Ma é altrettanto vero che:
      a) Pecini é andato via perché la società non gli ha uguagliato l’offerta dell’Empoli, a 200.000 lordi / anno.
      b) che tutti i nostri buoni giocatori si trasformano in plusvalenze senza avere avuto il tempo di puntare ad alcun obiettivo
      c) che sono anni e anni che non abbiamo alcun obiettivo a parte far soldi e non retrocedere
      d) che con i giocatori venduti o svenduti negli ultimi 3 anni ci facevi uno squadrone da CL o anche scudetto
      e) che GP sia un talebano cocciuto molto sopravvalutato, poco umile e complice di campagne acquisti contraddittorie
      Sono abbastanza obbiettivo ?

      • PassavoPerCaso -

        Ti rispondo io :).

        Allora:
        a) Pecini ha detto di essere andato via per motivi diversi:
        https://www.calciomercato.com/news/parla-pecini-ecco-perche-ho-lasciato-la-sampdoria-praet-da-champ-87355
        Poi puo’ darsi che abbia ragione tu.
        b) (Beh sono state prese anche delle ciofeche.) Svendite questa dirigenza ne fa meno di quella passata (Icardi a 10 mln, Pazzini a 7+Biabany, Cassano a 0,…).
        Poi alcune cose potrebbero essere migliori, ma e’ anche vero che il senno di poi e’ una scienza esatta.
        c) Si, purtroppo e’ cosi. Ma diciamocelo, te la sentiresti di dire che e’ colpa di questa dirigenza? O e’ una condizione comune a tutte le squadre meno 6?
        d) Si ma non e’ un’equazione corretta. Non potevamo prendere Zapata senza cedere Muriel, non potevo prendere Quagliarella senza cedere Eder, non potevi prendere Linetty senza cedere Soriano…
        e) Questa non mi pare tanto oggettive/obiettiva 🙂

        Con simpatia.

  13. Alcune considerazioni. La prima non abbiamo giocato bene e il pareggio è giusto. La seconda al 93 non si concede un fallo sulla trequarti è troppo pericoloso Sinisa avrebbe strozzato qualcuno. La terza Muriel sarebbe tornato da noi se avessimo avuto un posto per extracomunitario. La quarta la Fiorentina ha giocato un tempo e poco più in dieci noi tutta la partita. Yankto prima e Defrel poi non c’erano proprio. La quinta come si fa a mettere in campo Defrel prima di Gabbiadini è totalmente svuotato avulso dal gioco, non corre nemmeno più
    bisogna subito lasciarlo andare e se il polacco vuole giocare bisogna prendere un giovane centravanti per sostituire all’occorenza, speriamo di no Fabio. Ultima con questo centrocampo non sarebbe meglio liberarsi, magari in prestito, di Yankto e portare subito il giovane norvegese a Genova?

  14. In effetti la situazione del parco attaccanti credo che andrà attentamente valutata dalla società, perchè arrivati a questo punto onestamente il buon Defrel non so davvero che utilità potrà avere, poi magari farà 20 gol da qui a maggio ma con l’arrivo di Gabbiadini e col suo praticamente certo non riscatto a fine stagione mi chiedo con quale stato d’animo potrà entrare in campo, e più o meno lo stesso discorso si può fare col polacchino che ha bisogno di giocare con continuità se ovviamente si crede ancora in lui, “sbarazzarci” di entrambi e prendere un’altra punta, un attaccante che accetti il ruolo da comprimario potrebbe non essere un’idea malvagia…
    Su Jankto il 1 luglio scatterà l’obbligo di versare 15 milioni all’Udinese, per la società sarà una brutta gatta da pelare visto che il ragazzo ( anonimo anche ieri ) dubito che avrà la fila di corteggiatori, a meno che non ci si sia già rassegnati a fare una minus valenza…

  15. Personalmente non sto qui a disquisire sui giocatori passati e presenti perché lascia il tempo che trova chi vorrebbe uno chi l’altro è ci sta sono vedute diverse l’unico appunto alla partita di ieri è che a un minuto dalla fine ne metti 11 nell’area di rigore alla nereo Rocco e porti via i tre punti non credo sia poi così impossibile dopodiché a Firenze puoi anche perdere ma pareggiare così non è accettabile

  16. PassavoPerCaso -

    Risposte varie.

    1) Non sono d’accordo con chi dice che abbiamo giocato male. Contro una squadra di picchiatori e tuffatori tutelata dal fishcietto di turno e’ facile non passare la meta’ campo. Si ne hanno buttato fuori uno: peccato che di doppi gialli ne ho contati almeno altri due.
    Per non parlare dei continui falli su FQ.

    2)Capisco la rabbia di chi vorrebbe una Samp in lotta per il vertice. Purtroppo e’ il formato del calcio attuale: pochi prendono tutto gli altri galleggiano.
    NON HA SENSO attaccare *questa* dirigenza per questa ragione quando e’ il sistema che e’ strutturato cosi’. Insomma o cambia il sistema o sara’ sempre cosi’.

    3) Il senno di poi e’ un scienza esatta. Il giorno dopo e’ facile dire cio’ che era sbagliato. Pero’ e’ anche vero che dagli errori bisogna apprendere. Per esempio: ma piu’ un giocatore venduto ad una concorrente (a meno di offerte veramente irrinunciabili, i.e., 50+ mln).

    4) Abbimo cominciato il girone di ritorno meglio di quello di andata (1 punto fuori casa contro 1 punti in casa). Alla fine siamo sempre li, 2 punti dalla quinta, 3 dalla sesta. Non sfasciamo il giocattolo, incrociamo le dita e vediamo come va.

    5) Ma Gasperini non pu’ andare ad allenare una grande cosi la smette di rompere i coxxxni con sti Bergamaschi del Kaiser? (Per pareggiare la discriminazione verso il Sud, un po’ di discriminazione verso il Nord).

  17. Quanto alla discriminazione verso il sud…credo che chi definisce il mister guru di giulianova non lo faccia certo per insultare gli abruzzesi (abruzzo che peraltro mi risulta essere al centro italia e non al sud) ma per associare volontariamente al termine guru,che nell immaginario collettivo ha dimensione e respiro misterioso ed internazionale, ad una piccola realta’cittadina come giulianova, avrebbe scritto ugualmente,credo, guru di borgo san dalmazzo o guru di bressanone, non esagererei con le paranoie da discriminazione territoriale

    • Ciao, l’amico sopra lo irride perche nn lo sopporta, e lo spiega a chiare lettere. Avrà le sue ragioni, ma credo che essere chiamato guru di Giulianova, seppur nn offensivo, resta tuttavia un modo di prenderlo per i fondelli. Io l’allenatore della mia squadra, che per inciso sta pure facendo discretamente bene, nn lo irrido, ne sul blog ne altrove. Se invece per voi non é cosi nn c’è problema, contenti voi contenti tutti.

      Ps anche tu hai letto quello che hai voluto. Irridere, ho parlato di irridere, ho detto forse che luca ha usato del razzismo? Lo irride definendolo con dei nomignoli anziché chiamarlo con il suo nome. Nn è un concetto troppo complicato.

      • Diciamo che a mio modo di vedere ha ben spiegato cosa non gli piace del nostro allenatore e personalmente lo condivido in toto,quanto all irridere direi che forse lo stesso giampaolo a sentirsi definire guru di giulianova se ha un minimo di autoironia non se la prende troppo,come se a me qcuno definisse azzeccagarbugli disan teodoro,visto che faccio l avvocato e vivo per l appunto a san teodoro,se poi se ne sentisse cosi tanto offeso sarebve un problema suo

  18. Letti tutti i commenti, osservo che:
    -20 minuti brutti, dove obiettivamente, si poteva andare sotto di 2 gol;
    -fine tempo in netto crescendo, con due palle da spingere dentro a porta vuota (quaglia, forse in fuorigioco, e jankto, errore incredibile) ;
    -espulsione loro a fine primo tempo (con occasioni nette reciproche avute in precedenza), seguita dal capolavoro di Ramirez (quanto lo odio perché sarebbe un fenomeno, quasi come il mio divoratore di platani fritti che ci ha fatto due gol meravigliosi… Il secondo splendido, anche se avrei da ridire su qualche scelta dei nostri difensori… Andersen sul primo se gli scivola davanti l’aveva chiuso e murru sul secondo non può non fare fallo) ;
    -netta supremazia territoriale in tutto il secondo tempo, purtroppo sterile (praet… Svegliaaaaa… Caprari resuscita più spesso.. Defrel non riesco a capire se sia giù di forma o solo indolente) ;
    -quaglia immenso (ha giocato 15 minuti su 95) e sono bastati;
    -regola non scritta nel calcio: se non sei sicuro di impattarla bene, la palla va sempre fatta passare con i compagni schierati.

    Ultimo spunto.. Avete visto gli sguardi di defrel e Caprari al momento del cambio? Non corre buon sangue.. Ok la competizione, ma non corre buon sangue!!

  19. Apprendo stamattina che la punizione della Fiorentina è stata battuta 15 metri avanti, sarà che in sala var avevano già spento i televisori 🙂

  20. Al di là di tutte le critiche in parte giuste in parte meno a società, allenatore e squadra, per esempio dalla cessione di Zapata etc etc mi pongo questo problema. Se avessimo segnato a Cagliari il rigore concesso, purtroppo Quaglia era uscito da pochi minuti, tenuto il pareggio con Inter e la vittoria con la Fiorentina bastava resistere in entrambi i casi un solo minuto, saremmo a quota 35 in piena lotta champion. Ora lo sappiamo che con i se e i ma non si va da nessuna parte ma io parlo di potenzialità ed indubbiamente questa squadra, se non si perde gli ultimi due mesi, ce l’ha. Quindi forse meno critiche a società, allenatore e squadra sono opportune.

  21. Scusate dimenticavo: Gol del Milan irregolare quello del 2-2, rigori vergognosi a Lazio e Juventus, rigore nettissimo prima concesso a Roma e poi tolto sul punteggio di 0-1……..

  22. Leggo ora sul mio Pc furto alla Samp battuto dai viola il calcio di punizione 12 metri più avanti. Ma nessuno se né accorto compreso il sottoscritto?

  23. Se è vero doveva accorgersene l’arbitro e far riposizionare il pallone o far ripetere…
    La partita non ho potuto vederla, ma leggendo tutti i commenti mi sonno fatto una chiara idea.
    Ora son già proiettato a sabato, cerchiamo di fare tre punti e vediamo cosa succede.
    Visto come è andata all’andata, dovrebbe essere una occasione per Jankto per rinascere.

  24. Luca (quello che stava in Brasile) -

    Ragazzi, essendo tutti noi Sampdoriani (e non credo di primo pelo), sappiamo che per noi e per la maggior parte delle squadre “normali” é sempre piú dura che per quelle “diverse” come Juve, Inter, Milan, Roma, Napoli e Lazio (nell’ordine gerarchico di importanza nei palazzi del calcio), specie quando si parla di arbitraggi, VAR, stampa scritta e TV.
    Questo é un fatto assodato, e consolidato da migliaia di episodi accaduti nel corso degli anni, grazie ai quali abbiamo perso finali, punti e soddisfazioni che sul campo avremmo dovuto vincere.

    Ció premesso, io rivendico il sacrosanto diritto di esprimere valutazioni e commenti “da bar”, senza che questo costituisca offesa per alcuno.

    I punti persi per strada sono tanti, in un campionato che a parte Juve e Napoli, ci potrebbe vedere davvero protagonisti, visto l’equilibrio generale dei valori tecnici.

    Al netto di quelli che ci sono stati rubati negli episodi citati, ce ne sono 4-5 almeno che abbiamo perso per nostre ingenuità, per l’incapacità dell’allenatore di trasmettere vigore e carattere sino ed oltre il 90mo, oltre che per i molti cambi sballati.

    Ritengo che sia giusto e opportuno che almeno tra di noi se ne parli: poi ovviamente ognuno ha la sua scala di valori e il suo modo di vedere il calcio, ma proprio questo é il bello.

    Un saluto affettuoso a tutti, compresi MatteoB e Passavopercaso.

    • PassavoPerCaso -

      Ahah e per una volta siamo d’accordo a un buon 50%.
      Un saluto anche a te da un “so tutto io” che con tanto di interviste, citazioni, link e centro statistiche, affermano il contrario…” Ammetyto che quando l’ho letta mi sono scompisciato.
      Era dai tempi del liceo che non mi chiamavano “so tutto io”. 🙂

      Forza Samp!

  25. Questo blog sta iniziando ad assumere i connotati di una terapia di gruppo. Ed il guaio è che tutti, benché fermi nelle proprie posizioni, stiamo migliorando!! Ahahah ahah.. Ps a mio modo di vedere, abbiamo i punti che meritiamo ora. 2 Ps sarà stato il timore di prendere gol, ma non mi sono accorto di questa punizione battuta così più avanti che comunque non cancella una serie di errori individuali più o meno gravi (su tutti, la prima uscita sul passaggio rasoterra)

  26. Grande pitta…stiamo migliorando…rinnovo l idea per chi vive in liguria di vederci per una pizza e molte birre a fine campionato…

    • In effetti.. Almeno di persona potrò dire “ciao, sono pitta e Giampaolo è il miglior allenatore della Samp da quando siamo tornati in serie a”.. Battute a parte, si potrebbe fare sul serio. O ancora meglio, una volta tutti insieme in sud, previo pre partita per conoscersi davanti ad una (non credo solo una) birra..

Rispondi a Semarco Cancella la risposta

Powered by themekiller.com