PAREGGIO SPETTACOLO. ORGOGLIOSI DI VOI

9

Ci portiamo a casa un punto contro una squadra molto forte. Un punto che va a rimpolpare una classifica sorprendente. Non creiamo le solite dozzine di palle gol, ma di fronte, signori miei, avevamo una delle squadre più forti del campionato, messa in campo alla grande dall’Areoplanino. Una gran bella partita: gioco tambureggiante sulle fasce, corsa a profusione per entrambe le squadre.

Gioca Berardi terzino e non sfigura. Mustafi annulla il pezzo di marmo Matri. Eder e Cuadrado si sfiancano a vicenda, rincorrendosi come quadrupedi al parco.

La partita è ad alto ritmo, entrambe le squadre giocano per vincere, ma alla fine le azioni da gol nitide non saranno tantissime.

Al 6′ abbiamo forse la palla migliore: De Silvestri recupera palla e avanza da stallone sulla destra, vince rimpalli, incespica, cade, risorge e offre una bella palla e Eder che tira malamente a lato, a pochi passi dall’area piccola. Brutto errore per il brasiliano, a secco da settimane.

Poi ci prova Gabbiadini, con una serie di tiri mancini, alla sua maniera, da lontano. Ma l’azione più pericolosa è su calcio da fermo: al 32′ bel sinistro del giovane attaccante dai 25 metri, ma Neto (che ci aveva abituato ad un florilegio di cappelle), stavolta ci mette il guantone e sventa la minaccia.

Al 40′ arriva la palla gol migliore per la Viola, con la conclusione a giro di Mati Fernandez dalla distanza. Da Costa tenta un tuffo da spiaggia, ma fortunatamente il pallone sfiora soltanto l’incrocio dei pali.

Nella ripresa è ancora guerra aperta, le squadre non si risparmiano. Al 51′ la Maxi Gallina riceve palla dalle retrovie difende da vera prima punta il pallone entra in area e tira, ma sul palo del portiere. Neto respinge ancora in angolo. Pochi minuti dopo la palla gol è sui piedi di Gabbiadini: De Silvestri stantuffa ancora sulla destra, crossa per Maxi che fa un velo di qualità oro per l’accorrente Gabbiadini. Gabbia ha la palla per il vantaggio, per giunta sul sinistro, ma ritarda troppo la conclusione e i difensori respingono… Tira Gabbia, tira cazzo!!!

Nel frattempo Mustafi si immola da panzer illirico respingendo con cuore, corpo e natiche una doppia conclusione viola. Ma la Samp è viva. Anche Soriano brilla, ed è un piacere vederlo. A torto temiamo che possa ripiombare da un momento all’altro nei suoi sonni primordiali. Quelli che lo resero celebre fino a qualche mese fa.

Ma Soriano è sveglio come un’anguilla: guizza, salta l’uomo, gioca di quantità e qualità… Quali trucchi usi, Sinisa? Quali dannate polveri miracolose, quali sostanze legali hai dato a Soriano? Qualunque esse siano, le vogliamo anche noi!

Al 77′ Soriano slalomeggia tra i difensori viola, scende con sicumera, arriva a limite dell’area e fa partire un destro che Neto sventa con difficoltà.

Un minuto dopo la Fiorentina ha l’occasione più ghiotta per il vantaggio. Punizione dai 20 metri e traversa terrificante di Vargas. Da Costa è una statua di sale iodato.

Entra anche Okaka, ma oggi gli avversari sono forti e atleticamente potenti. Okaka non riesce a sportellare come Iddio comanda. Al 93′ Matri non arriva su un cross dala trequarti, ci salva con la sua paresi, il suo essere fatto di marmo.

Un minuto dopo Sinisa ci ricorda che è ancora un uomo, seppur vicinissimo alla santità: perde le staffe, ringhia contro l’arbitro che lo espelle per direttissima. Scrosciano gli applausi per Mihajlovic che abbandona il campo e poco dopo sono applausi per tutta la squadra.

Un altro punto è conquistato. Un punto prezioso contro una delle squadre più forti del campionato. Ancora una volta dimostriamo che ce la possiamo giocare con tutti. Ai punti potevamo anche vincere, ma il pareggio, sostanzialmente, è più che giusto.

Forza Sampdoria, un’altra volta ancora siamo orgogliosi di voi, porco boia!

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

9 commenti

  1. modernist359 -

    Grande Sampdoria quella che oggi ha affrontato una delle squadre più quotate del campionato;
    avrei voluto vedere però sulla fascia sinistra nuovamente la coppia Renan- Sansone; dopo le ultime due prestazioni si sarebbero meritati un’ulteriore conferma. Eder e Gabbiadini invece sono palesemente stanchi: entrambi hanno sbagliato due gol “fatti” da brevissima distanza!
    Sinisa, invece, avrebbe dovuto mantenere la calma: domenica prossima con la Lazio sicuramente sarà in tribuna e la sua assenza in panchina potrebbe farsi sentire in un campo tradizionalmente
    ostico per noi!!!

    • Saranno anche stanchi come dici, ma ieri hanno corso il triplo. Era una meraviglia vederli attaccare e difendere allo stesso modo. E’ chiaro che dovendo fare anche la fase difensiva può mancare un pò d’ossigeno sottoporta.
      Chapeau a tutti, ma soprattutto a Sinisa artefice di un miracolo doppio. Salvezza insperata e trasformazione di una squadra di brocchi in una squadra bella e divertente

  2. Gran bella partita. Come rimarcato nell’articolo (e detto anche da Mihajlovic), giocavamo contro una grande squadra. Non dimentichiamo le proporzioni dei valori. Sono d’accordo col precedente commento, darei più spazio a Sansone. Eder è appannato, ha sbagliato un gol fatto e non è più pericoloso come un tempo. Ma bravi a tutti comunque. Forza Samp!

  3. Ciao a tutti e complimenti per il blog! Gran partita ieri della nostra amata. Su Eder dico: grandissimo. Ha giocato a tutto campo contenendo un cliente del calibro di Quadrado e attaccandolo più volte. Stanco? Non direi proprio.

    • Esatto, sfido chiunque a correre dietro a Quadrado e allo stesso tempo ad attaccarlo. Secondo me grande prestazione ieri

  4. Io ero allo stadio e tutto sto spettacolo non l’ho visto. Squadre svogliate, giocatori con tombini al posto dei piedi, solito Fuffa Eder, dannoso quantopiu’. E non mi venite a dire che la Fiorentina e’ una squadra forte perche’ senza Gomez e Rossi sono pietosi. purtroppo questo e’ il livello del campionato italiano

    • Sarà anche questo il livello, ma nella mediocrità generale della serie A italiana la partita di ieri è una signora partita anche se priva di gol.

  5. La partita era difficile. Forse qualcuno ha già la pancia troppo piena, pensava che avremmo messo sotto la Fiorentina? Va bene, erano senza Rossi e Lopez ma comunque con un sacco di campioni (che noi non abbiamo). E’ stata una partita ad alto tasso agonistico. Io personalemnete ho visto una bella Samp. Eder è stato poco lucido in avanti ma ha fatto un gran lavoro di sacrificio. Anch’io comunque avrei preferito Sansone!

Lascia un commento

Powered by themekiller.com