ORGASMO BLUCERCHIATO, IL BIBINO E’ AFFOSSATO

23

Con le piume e con le ossa il bibino è nella fossa.
Tumulazione doveva essere e tumulazione è stata: abbiamo assistito ad un divario di forza e solidità fra le due squadre come non si vedeva a tempo.
La Sampdoria di Giampaolo ha macinato i rozzi bibini.

Voliamo verso i piani alti della classifica, a + 17 nei confronti di una squadra che sembra uscita da un pronto soccorso con le ossa rotte. Vediamo la Roma sulla nostra strada, temporaneamente ad una sola lunghezza di distanza. Diciamolo chiaro e forte: è questo un grande capolavoro di Mister Giampaolo.

I bicolorati ci hanno messo impegno ma hanno lacune incredibili in avanti, con un Lapadula inguardabile, un giocatore scarso di beach soccer.

Noi sfoderiamo il solito Zapata incontenibile, fra assist e culate dispensate a destra e a manca. Non lo abbatti neanche se gli spari addosso pallottole da bisonte. Un eroe.

Dal suo stacco poderoso di testa arriva l’assist vincente al 24′, su azione elementare blucerchiata che coglie a funghi la difesa avversaria. Rinvio perfetto di Viviano, testa di Zapata che spara un missile per Ramirez. L’uruguaiano si beve Zukanovic come un bicchierino di pitanga e con un tocco preciso di destro beffa Perin: 0-1.

Al vantaggio blucerchiato segue una confusa risposta rossoblù, orchestrata dalle azioni solinghe di Taraabt, che si perdono costantemente in una nuvola di fumo marocchino.
Ma non solo Taraabt. E’ un po’ tutto il pianeta bibino ad essere confuso. Evidentemente sono gli ultimi segnali di irrequietezza prima di finire in una fossa.

Da parte blucerchiata c’è una gestione matura della partita: fraseggi che irretiscono gli avversari e che ci consentono di mantenere il controllo del campo. Gestione della palla e netta supremazia a centrocampo.
Al 57′ arriva la classica vaccata rossoblu da derby: Rossettini serve alla cieca all’indietro Perin ma libera con un assist al bacio Quagliarella, che supera il portiere ma non trova la porta calciando a lato. Occasione sciupata.

Quagliarella si riscatterà poco dopo. Torreira verticalizza all’84’, palla dentro e lisciata da calcio scapoli-ammogliati di Zukanovic che libera Zapatone sulla destra: cross perfetto per Quaglia che a porta vuota sigla il definitivo 2-0 sotto la Sud.

E’ duplice orgasmo blucerchiato, voliamo a 23 punti, Giampaolo è un eroe, Zapata un mostro sacro, Torreira un mini fenomeno dal valore inestimabile.

Grandi grandi tutti, il genoa affoghi pure in una valle di lacrime.
Questa sera come sempre c’è solo la Sampdoria

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

23 commenti

  1. Bravissimi!!!
    Ma tutta questa supremazia non l’ ho vista, però i derby si vince probalimente soffrendo… Zapata è il nostro giocatore in più, tecnica, forza, altruismo, un vero uomo squadra.

  2. Dopo una settimana passata a predicare attenzione, più per scaramanzia che per convinzione, ora lo posso dire…. Sono inguardabili, una difesa assurda dove si salva il solo Izzo e il resto della squadra che nn mette assieme tre passaggi di fila. È successo quello che doveva succedere, e tutto sommato essere rimasti in partita fino all’ottantaquattresimo li dovrebbe rendere felici.
    Spero nn facciano più un punto fino a giugno.

  3. Vittoria doveva essere e vittoria e’ stata.ma che sofferenza!!!ecco il segreto di questa stagione.la squadra lotta e sa soffrire e poi al momento giusto colpisce con una freddezza ed un cinismo da grande squadra.loro in pratica non tirano mai fanno solo mille cross anche se ad un certo punto avevo paura che prima o poi su qualche mischia segnassero.Un altro fattore positivo che dimostra quanto potrebbe essere un anno stupendo e’ che anche la fortuna sta girando per il verso giusto che non vuol dire avere culo.La differenza tra noi e loro oltre ad un divario tecnico che ieri sera comunque non e’ stato cosi’ schiacciante e’ che noi davanti abbiamo dei “killer” da area di rigore,creiamo 3 occasioni e 2 le buttiamo dentro mentre loro sono praticamente inesistenti.Ferrari e Silvestre partita gigantesca mentre loro dietro……lasciamo perdere…..Zapata fantastico a tratti ricorda Weah!!!!e pensare che i commenti di qualcuno sul suo acquisto mi fanno rabbrividire solo a pensarci…..

  4. È giusto avere entusiasmo Ma se guardiamo la partita e le ultime partite in generale, concediamo veramente tanto agli avversari…(inter, Chievo, Genoa….)
    In questo momento gli avversari sbagliano, noi no…la differenza è quella e speriamo che duri a lungo.
    Io però attendo il test Juve per capire quanto può essere grande questa squadra…se riuscissimo a strappare anche solo un punto allo strapotere bianconero allora inizierei ad avere qualche certezza in più.
    Per adesso mi godo la classifica e il bel calcio del mister ma resto comunque pensieroso…

    • È bello vedere una samp cosi effettiva ma anche fortunata. Un periodo lungo cosi di buona sorte non me lo ricordo da lungo. Se lapadula fosse quello die pescara…
      Ieri centrocampo e difesa in difficoltà sovramisura. Ma il vincere in certe occasioni è una carrateristica da squadra di alto livello, come già scritto da altri. Forse siamo difronte a una stagione memorabile.

      • Cerchiamo in un momento di felicità di non trovare difetti e fortune. Certo chi non ha difetti ma, una squadra che vince in casa 6 partite su 6 che è in media inglese dopo 10 gare a più 2 che ha fatto, se non erro, 24 gol non può non essere considerata una GRANDE. Lo scorso anno si diceva segnano solo gli attaccanti. Del centrocampo scorso, trequartisti compresi, abbiamo fatto 9 gol. Quest’anno dopo solo undici partite siamo a 7. In attacco eravamo carenti di un uomo di peso e non serve aggiungere altro con un Zapata così si va a 1000. Ora arriva il difficile Roma, Juve a Lazio in casa impensabile continuare a vincerle ma…mai dire mai!

        • In effetto…mi godo e come questa samp, cosi un altra samp degli anni scorsi. Però mi permetto anche die vedere come funziona il gioco e di come di consequenza il risultato viene aquisito.

    • Scusa, ti serve fare punti con la Juve per capire cosa? Se siamo da Champions? Scudetto, uefa? 23 punti in 11 partite nn ti bastano? Siamo tra le migliori squadre del gruppo centrale, questo indipendentemente dalla partita con i gobbi. E se anche per miracolo vincessimo con loro, resteremo sempre una delle migliori squadre del gruppo centrale….

  5. Vado controcorrente e non commento la partita, ma per me, ieri sera, dopo il risultato, la più grande gioa, alla soglia dei miei quasi 59 anni, è stata quella, sull’onda dell’entusiasmo, di prendere in mano un pesantissimo (perchè bagnato) bandierone blucerchiato nel parterre della Gradinata Sud e sventolarlo per oltre un quarto d’ora sotto gli occhi di tutti, tifosi della gabbia e fotografi: un’emozione imperdibile!

    Grazie Ragazzi

    • E allora ti ho sicuramente visto, dall’alto della gabbia; tra l’altro sono rimasto dentro ben oltre la fine, scoprendo un curioso secondo derby del tifo tra le due gradinate (parte delle due gradinate). Devo spulciare tra le foto, magari ti becco!
      Non so manco io quanto sono rimasto dentro oltre la fine, come ipnotizzato da un post battaglia.

  6. Matteo b. Non hai capito.
    ieri contro un Genoa in grande difficoltà abbiamo concesso almeno 3 palle goal nitide e il secondo tempo fino al 2-0 abbiamo sofferto.
    Contro il Chievo e Atalanta le palle goal offerte non si contano…
    Contro l’Inter, se il primo tempo fosse finito 5-0 nessuno avrebbe potuto dire niente.
    A me piace molto questa Samp è sono super contento della classifica ma la facilità con cui gli avversari arrivano ad essere pericolosi mi rende perplesso; contro le grandi squadre rischi le imbarcate perché higuain immobile &c non ti perdonano 5 palle goal a partita.
    Su questo dobbiamo migliorare…ma non aggiungo nulla di nuovo rispetto a quanto detto da Giampaolo nel dopo partita.

    • Ma spiegami,alla fine se abbiamo 23 punti è colpa della poca precisione degli avversari? Posso essere d’accordo su quanto dice circa ciò che abbiamo concesso all’Atalanta, all’Inter e al Chievo, ma nn sono squadre così gramme, anzi! (oggi il Chievo ha preso un punto con il Napoli senza rubare nulla). Se puntassimo allo scudetto potrei anche capire le tue considerazioni, ma nn é il nostro caso, siamo una squadra che dei limiti c’è li ha e vincere con l’Atalanta (o Inter o Chievo) senza concedere nulla mi sembra chiedere troppo.
      Guarda io nn voglio andare sul personale perché nn ti conosco, ma la categoria di quelli che oggi, nonostante un derby appena vinto e 23 punti in classifica,hanno comunque qualcosa da ridire, proprio nn la capisco (e nn sei l’unico, c’è qualcuno che parla di stagione fortunata…)

      Ps se alla Juve concediamo 5 palle gol e higuain ci infilera’, nn vedo dove sia il problema, Juve Roma Inter Lazio e Napoli sono di un altro pianeta.

  7. dove sono i detrattori,i lanciatori di slogan,i pessimisti,i piagnoni???? mettetelo un commento positivo c’è spazio x tutti sul carro …… un ferrero boys……….ahahahahahahahahahah

  8. Tutti contenti sia per il derby che per il campionato e l’attuale posizione in classifica però non sono un fautore dell’Europa league troppo dispendiosa o hai due squadre o rischi di fallire su entrambi i fronti il passato lo insegna per tutto il resto molto bene. PS a noi da soli lo stadio non lo venderanno MAI purtroppo

  9. A mio parere il confronto tra alcuni tifosi si snoda sulla semplice falsariga di una diversa impostazione mentale. Ci sono infatti i supporters realisti, pragmatici, quelli che vedono nella realtà delle cose. E probabilmente sono nel giusto. Poi ci sono gli eterni sognatori (categoria alla quale appartengo da quasi sessant’anni, e non ne sono pentito) ai quali piacciono i voli pindarici, amano vedere l'”unicità” della Samp esclusivamente nel “successo”. So che dopo si resta assai male ma è la nostra natura di iper-innamorati. Non biasimateci e come dice il poeta (Ungaretti) “Lasciateci così come una cosa posata in un angolo e dimenticata.”

  10. Bravissimo Roberto e poi sai che noia se la pensassimo tutti alla stessa maniera ma vallo a spiegare a certi tifosi che usciranno sempre con le stesse frasi per questi ultimi dico solo che esiste il Libero arbitrio

  11. Grazie Roberto! Un incantevole nota. la penso come te, anche se ahimè appartengo alla prima categoria da te citata. Questo blog lo leggo da tanti anni anche per le discussioni passionali e per i punti di vista diversi, che mi regalano una visione molto più ampia. Il parlare di calcio e della squadra del cuore è bello perciò.

  12. La questione delle occasioni lasciate agli avversari sta nella scelta dei giocatori, Linetty invece di Barreto, Praet mezzaia con un trequartista vero ( a volte un altra seconda punta come Caprari ) portano molti più inserimenti ( e molti più tiri in porta, dato di fatto ) e necessariamente meno copertura ai centrali difensivi. E’ una chiara scelta del mister, difficile da non condividere alla luce degli attuali risultati, e della condizione psico fisica del gruppo. Inoltre , per nostra fortuna , la squadra e’ educata a giocare sempre la palla, anche contro squadre molto più’ attrezzate di noi. Al momento, visto il materiale a disposizione, credo che Giampaolo e il suo staff stiano facendo un buon lavoro. Bravi, e Forza Doria!!

  13. Mi permetto di ritoccare la classificazione di Roberto (“Ci sono infatti i supporters realisti, pragmatici, quelli che vedono nella realtà delle cose. E probabilmente sono nel giusto. Poi ci sono gli eterni sognatori (categoria alla quale appartengo da quasi sessant’anni, e non ne sono pentito) ai quali piacciono i voli pindarici, amano vedere l’”unicità” della Samp esclusivamente nel “successo”.”) dicendo che soprattutto in questi lidi c’è sicuramente anche una terza categoria: quelli che a mercato iniziato da due giorni sparano sentenze su tutto, mercato, dirigenza, bocciature complete di queste cose, e di chi non si accorge (accorgerebbe) di tali disastri e non è in grado di cogliere le grida di allarme.
    Sarebbe veramente esilerante se adesso questi facessero finta di appartenere a una delle due categorie menzionate sopra. Consiglio il silenzio, sul punto, ch’è meglio.

  14. Matteo ci mancherebbe che andassimo sul personale per il calcio.
    Io non appartengo a nessuna categoria in particolare se non a quella dei tifosi della Samp e l’altra sera ho goduto come un riccio come tutti i tifosi della samp.
    Detto questo sono anche ambizioso e se 23 punti sono tanti, penso che avremmo potuto averne qualcuno in più se non avessimo buttato via partite come Verona e Udinese.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com