OMAGGIO A OLIVIERO BEHA. BUON VIAGGIO, UOMO LIBERO

1

Si è spento a Roma Oliviero Beha, uno dei pochi giornalisti rimasti che meritassero di essere seguiti. “Irriverente e burrascoso”, come definito da sua figlia Germana, Oliviero Beha ha seguito per anni vicende politiche e sportive parlando sempre con sincerità e onestà intellettuale.

Per il mondo del giornalismo è una grande perdita.

Questo il suo ultimo post, dedicato a Totti:
Se hanno fatto questo macello con Totti” – ha scritto di recente Oliviero Beha – “presumibilmente in grado di difendersi, figuratevi con gli altri. Il calcio italiano è una landa opaca in cui competenze, sentimenti, emozioni, denaro, denaro, denaro finiscono in un buco nero in cui è difficile distinguere qualunque cosa.

Ciao Oliviero, te ne sei andato a 68 anni. Ti ricorderemo come una persona di assoluto valore intellettuale, un esempio di grande giornalismo.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

1 commento

  1. Questa bellissima foto che avete postato è molto esplicativa a proposito del personaggio. Quello sguardo penetrante, quegli occhi che vanno “oltre” lo stanco procedere del “quotidiano”, rappresentano il mondo “puro” chi non acconsente di posarsi fiaccamente sul banco vendite del mercato mediatico. “Da qui non si passa” sembra dire ai commercianti “farisei” che popolano il tempio della (falsa) informazione. Caro Oliviero così come eri davi molto fastidio a chi “gattopardianamente” vuole sempre “cambiare tutto per non cambiare niente. Che la terra ti sia lieve.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com