OCCASIONE KRSTICIC. A FIRENZE PER UN PUNTO

2

Montella ha scelto Kristicic: non sarà centrocampo operaio, ma avremo comunque più densità in campo a Firenze.
Soriano sarà avanzato sulla trequarti, a fianco di Alvarez e a supporto dell’unica punta, l’inamovibile e imprescindibile Quagliarella.
Confermata la difesa con Cassani, Moisander e Ranocchia, in procinto di seguire Conte al Chelsea. A centrocampo De Silvestri sulla destra, Dodò a sinistra, Fernando e Kristicic centrali.

Il campionato disgraziato che stiamo portando avanti non ci permette di abbassare la guardia. A Firenze dovremo giocare per muovere la classifica: un punto sarebbe oro assoluto e colato. Giocando bene (come vorrebbe Montella), ma anche giocando da cani, poco importa. L’importante sarà muovere la classifica contro una squadra che si giocherà le ultime carte per agganciarsi al treno del terzo posto.
Stasera il Carpi affronterà in casa il Sassuolo, se fa risultato pieno ci sarà da sudare freddo. C’è poco da scherzare, il calendario di questo turno non è affatto favorevole. Se domani sera avremo mantenuto la stessa distanza dalle ultime tre possiamo tranquillamente accendere un paio di ceri alla Guardia.
Dovremo stringere i denti: la speranza è che i ragazzi in campo abbiano ben chiaro il concetto che non servono più fronzoli, ma solo una dannata concretezza.
Ritorna intanto il buon Krsticic, apprezzato da Montella ma poco impiegato anche quest’anno.
Per il serbo è un’ottima occasione. Da qui alla fine del campionato non mancheranno gli impegni ostici per la Samp, Krsticic potrebbe rappresentare, a sorpresa, un’arma in più per lo scacchiere di Montella.
Forza ragazzi, ciò che conta è che domani lottiate per la maglia.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

2 commenti

  1. Formazione che non condivido in toto, io avrei messo Muriel al posto di Alvarez e giocato con un 3-5-2 e giocato in contropiede o se voleva mantenere questo modulo avrei preferito Correa ad Alvarez.

  2. LUCA DAL BRASILE -

    Siamo ad aprile e questo continua a far esperimenti… no comment.
    L’unica certezza era quella di Alvarez e Correa a sostegno di Quagliarella, e invece continuiamo a fare il gioco delle tre carte. Incredibile, incomprensibile.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com