OBIETTIVO WILSHERE: GENIO E SREGOLATEZZA PER RESUSCITARE LA TREQUARTI

3

Caccia al trequartista: il nome nuovo è Jack Wilshere, talento puro del calcio inglese in cerca di riscatto dopo le ultime annate poco soddisfacenti e il prestito al Bournemouth.

Nel 2016 l’infortunio al perone gli fece saltare quasi tutta la stagione. Classe ’92, a 25 anni non si contano le parole di elogio nei suoi riguardi, ma ora il bad boy inglese deve iniziare a dare risposte sul campo, con continuità.
Lo presenta Xavi: “Se tutto va bene può essere il centrocampista del futuro per l’Inghilterra”. Pupillo di Hodgson, la testa calda Wilshere è un inglese coi fiocchi, difensore della bandiera. Quando venne convocato Adnan Januzaj, esponente dei nuovi tempi, dal momento che è in possesso di una tripla nazionalità, Wilshere fece la seguente dichiarazione pubblica: “In nazionale possono giocare solo inglesi, dobbiamo ricordare chi siamo. Noi siamo inglesi, contrastiamo duro e siamo difficili da battere. Se vivo 5 anni in Spagna ciò non mi da il diritto di giocare per le furie rosse”.

Jack Wilshere è dipinto come il Dennis Bergkamp dei nostri anni.
Eccezionale visione di gioco, grande duttilità che gli consente di giocare sulla trequarti, in mediana e in cabina di regia davanti alla difesa, ha un raffinato ed educato piede sinistro.
La Sampdoria è interessata al talento inglese dell’Arsenal: 27 partite senza reti in prestito al Bournemouth, 32 gare con la nazionale inglese e una valutazione di circa 20 milioni, ma la Samp potrebbe offrirne la metà.

Operazione costosa ma affascinante. A noi serve qualità e Wilshere potrebbe essere la mossa a sorpresa della squadra blcuerchiata.

La top ten dei gol di Jack

 

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

3 commenti

    • Giustissimo Luigi. Quelli non ce li porta via nessuno………
      Forse io dall’elenco depennerei Diuricic che, seppure a sprazzi, ha fatto vedere che qualche numero ce l’ha.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com