OBIETTIVO SANTON: INCOGNITA CONDIZIONI FISICHE

3

Il valzer di terzini del mercato blucerchiato potrebbe vedere l’augurabile partenza di Dodò, sostituito da un elemento nerazzurro. Si fanno nomi ricorrenti: Santon e Nagatomo sono puntualmente accostati alla Samp nelle varie sessioni di mercato. Davide Santon è favorito sul giapponese, Giampaolo non sarebbe ancora convinto di Pavlovic (anche a causa del suo lungo infortunio) e chiede rinforzi.

Davide Santon lo conosciamo tutti: terzino di grande cosa e capacità di spinta, abile nei cross, è stata una delle maggiori promesse recenti del calcio italiano, frenato spesso da problemi fisici.

Classe 1991 approda al Newcastle nella stagione 2011-12, che lo acquista dall’Inter per 6 milioni di euro. In Premier disputa 82 gare e viene ricomprato dai nerazzurri nel febbraio 2015 su indicazione di Roberto Mancini. Ma le sue prestazioni sono altalenanti: Santon finisce spesso in panchina ed è messo sul mercato nell’ultima sessione estiva.

In estate, un dato significativo: per ben 3 volte non supera le visite mediche con Napoli, Sunderland e per ultimo West Ham. Resta quindi all’Inter, nella stagione in corso ha disputato 10 partite.

Per la Sampdoria Santon può essere un valore aggiunto, la qualità non si discute. Dovranno essere valutate al meglio le sue condizioni fisiche dopo i problemi estivi.
E’ anche vero che siamo abituati a Pavlovic, ossia un giocatore fantasma.
Le prossime ore saranno decisive per Santon. Di Marzio informa che la trattativa è avviata e che potrebbe concludersi a breve in modo positivo.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

3 commenti

  1. Meglio nessuno dei 3, perché nel lotto degli scarti interisti aleggia ancora tale ranocchia… mollare e virare su obiettivi che servano a noi e non a loro

Lascia un commento

Powered by themekiller.com