NUOVA SCONFITTA, LA SAGRA DELLO SCHIFO CONTINUA

40

La sagra del pattume continua. E il Viperetta ne è il degno sovrano. Non riusciamo a dare continuità al brodino di un punto conquistato contro la Roma e incappiamo in un’altra sconfitta piuttosto netta contro una diretta avversaria per la salvezza.

Restiamo tristemente ultimissimi a 4 fetidi punti dall’inizio del campionato.
La sconfitta al Dall’Ara è meritata perché nella costruzione del gioco e in attacco siamo francamente imbarazzanti. Imbarazzanti per la massima serie e peggior attacco d’Europa, a pari merito con la semi-sconosciuta compagine del Leganes.

Anche a Bologna la partita è orripilante dal punto di vista tecnico.
Salviamo giusto l’ordine con cui ci difendiamo, ma dal centrocampo in su il dramma è tangibile. Jankto sembra una sorta di spazzaneve dei fiordi, trasferito a sua insaputa su un campo di calcio. Non ne imbrocca una.

Quagliarella marmoreo e statico come non mai, non tiene vivo un pallone. E nella nostra fase offensiva si vedono obbrobri incredibili, è la sagra della pattumiera: ciabattate, svirgolate, inciampi per tutta la partita. Una compilation degli orrori.

Si risveglia Gabbiadini, che sembrava essere ancora nel bel mezzo della sua patologia che lo ha colpito da quando è tornato, ossia essersi reincarnato in una lumaca.
Ma a sorpresa generale, ad un certo punto si desta, si ricorda di essere capace anche di colpi da campione e al 64′ rimette in piedi una partita che sembrava ormai andata a farsi benedire con un sinistro magico che supera il portiere rossoblu’ e riporta il punteggio in parità.
Al 48′ era stato infatti il solito Palacio a colpirci con un bel tiro a incrociare che non aveva lasciato scampo ad Audero.
Ma al 64′ avevamo già finito i cambi e siamo costretti a tenere una formazione offensiva. Era entrato anche Caprari, apparso da subito nella sua classica misura standard, ossia inutilità allo stato puro.
Al 79′, quando pregustavamo un punto che poteva fare morale, arriva la doccia fredda, con il raddoppio dei padroni di casa, sugli sviluppi di un corner. Spizzicata di M’Baye, un nostro difensore incredibilmente si abbassa (Vieira?) e Bani di rapina sigla il 2-1 definitivo.

I nostri 11 minuti finali non sono all’arembaggio ma sono il solito pianto.
Finisce così, 2-1. La classifica resta avvilente, la squadra non ha prodotto nulla e ha trovato la rete con la prodezza di un singolo e un palo piuttosto fortuito nel primo tempo.
Il dramma continua senza sosta, ora con il Lecce giocheremo un match fondamentale.
Il quadro è fosco per il futuro blucerchiato. “Ferrero vi manda in B” è il coro che ci accoglie su tutti i campi. E il Vipera si sta impegnando per farlo.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

40 commenti

  1. Grazie mens nana per la bella squadra che hai allestito in estate, vattene a quel paese tu con quei pochi obnubilati che ancora ti difendono

  2. Il morale c‘ è, la qualità no. Con un‘ attacco così non c’è scampo. Se non si muovono i giocatori davanti tutta la squadra sprofonda in una staticità mortale. Gabbiadini tranne il goal niente, non ha mobilità, Fabio non può segnare a ripetizione ogni stagione. Ma neanche i palloni arrivano. Ranieri due uomini doveva mettere dall‘ inizio: Depaoli e Bonazzoli….

    • Luca (quello che stava in Brasile) -

      Concordo 100% con Te.
      Il 442 può andare come modulo per prenderne poiché e difendere il risultato anche minimale.
      Ma se la componente “2” del cocktail è nulla, non c’è barba di nessuno, Presidente, Allenatore o Tifoso che possa cambiare il destino.
      Non è che abbiamo tanta scelta se vuoi metterla dentro: in rosa, a parte Quagliarella, sul cui conto non possiamo dire nulla (ma sulla sua solitudine si) abbiamo solo Bonazzoli: perché non schierarlo da subito?
      Mettere Caprari è una follia al pari di mettere Ramirez..

      E intanto segnano tonnellate di gol i nostri scarti milionari, da Muriel a Zapata, Correa e persino Djuricic.. questo si che fa incazzare

  3. abbiamo una squadra pietosa,una difesa da incubo con un attacco inesistente , una società di incompetenti diretti da un delinquente bancarottiere indebitato fino al collo senza un quattrino .
    se avessimo lasciato lo stadio vuoto le prime giornate forse qualcosa si sarebbe mosso dico forse perchè peggio di così non potrebbe essere ! Ranieri Oronzo canà o mago merlino poco cambia !

  4. Non so da che parte iniziare. I pensieri sono tanti, quelli che si agitano nella mente, ma poi bisogna giungere ad una sintesi. Ed allora diciamo che è necessario analizzare la situazione come se si fosse osservatori esterni e quindi affermare che, dopo nove giornate, statisticamente, una squadra che si trova solitaria all’ ultimo posto in classifica,e con la miseria di 4 punti, è inevitabile che retroceda. E sicuramente la cosa acquisterà ulteriori probabilità se mercoledì non riusciremo a battere il Lecce. C’è una sola possibilità di sperare nella salvezza e cioè infilando una corposa serie positiva nelle prossime 7 partite. Ad esempio con questo score: Lecce(3), Spal (3), Atalanta(1), Udinese (3), Cagliari(1), Parma (3). Poi c’è il derby, e va bene, non mie esprimo. Facciamo un punto (da trasferta). Saremmo a 19 punti alla sedicesima giornata prima della sconfitta con la Juve e quella inevitabile (chissà poi perchè..) a Milano, ma con la possibilità di chiudere il girone a 22 battendo a Marassi il Brescia. Sembra una previsione visionaria eppure se non sarà così, o quasi, dovremmo rassegnarci in anticipo alla serie B prossima futura. E qui arriva la psicologia. Eh già perchè un dolore o lo si esorcizza o inevitabilmente ci schiaccia. Proviamo a metabolizzare già adesso l’idea di giocare il prossimo campionato nella serie cadetta. Certo sarebbe un dispiacere essere fuori dal giro ma lo sarebbe per un solo anno,però con la condizione, imprescindibile, di avere un’altra proprietà, non mi interessa quale, basta che sia UN’ ALTRA. Torneremmo ai (mie) tempi andati .Serie A! Serie A! e poi chissà che non nasca una nuova vita. Nuova in tutti i sensi. Pensierino extra: il calcio ingigantisce (in Italia) e rimpicciolisce (in Europa). L’Atalanta che ha maramaldeggiato con l’Udinese (7-1) con il Manchester City (Il gatto) è sembrato un topolino smarrito. Così vanno le cose da queste parti.Le nostre grandi ambizioni si sono spente per sempre a Wembley (tant’è finisco sempre lì) ed ora non penso che un anno in cadetteria (ma speriamo sempre di no) sarà quella grande tragedia. Risorgeremo come l’araba fenice. Scusate lo sfogo un pò strambo ma è inutile da parte mia scrivere che il tale doveva giocare in un certo modo e quell’altro doveva crossare, e il difensore invece e l’attaccante pure, ecc…ecc… Ci penserà Ranieri a far quadrare il cerchio, altrimenti……….AD MAIORA!

  5. Un quarto di campionato e andato..ora dobbiamo fare 12 punti nelle prossime 9..così facendo si allunga il martirio. .altrimenti saluteremo la serie A già ad aprile…

  6. E chiederei a passavopercaso di non fare cortesemente piu’ pronostici sulle partite visto che ci aveva accreditato di una vittoria a firenze ed una bologna ed abbiamo visto come e’ finita

    • PassavoPerCaso -

      Non era un pronostico, ma un augurio a dirla tutta. Ma ho capito cosa vuoi dire.
      Oggi non commento la partita perche’ le bestemmie sarebbero troppe.

      • ti chiedo un favore e non te la prendere ok , evita commenti tipo pronostici vari o prese di posizione in favore di quel verme che non vuoi che venga chiamato nano , ne abbiamo già abbastanza così , evita se puoi . grazie a prescindere !

        • PassavoPerCaso -

          Ciao sui pronostici che non sono pronostici ma sono auguri, va bene mi asterro’. Sul resto, scusa, ma continuero’ a dire quel che mi pare…

  7. Oggi sinceramente non credo sia tutto da buttare.ho visto comunque una squadra piu’ ordinata compatta e piu’ motivata.la reazione dopo il prmo svantaggio mi e’ piaciuta molto seppur con limiti tecnici palesi e quagliarella praticamente assente dal gioco…..certo coi se e coi ma non fai nulla ma quel palo sullo 0-0 grida vendetta e magari chissa’ passando in vantaggio…..di sicuro c’e’ che se alla decima giornata si parla gia’ di scontro drammatico col lecce e’ chiaro che la situazione non sia delle migliori ma personalmente sono ancora fiducioso.

  8. Bravo Cristiano, yroppa negativita’, una vittoria col Lecce e sei lì insieme agl altri che non è che abbiano trenta punti !

  9. Ciao, sono un tifoso bolognese (quindi nonbenvenuto, lo so) ma volevo augurare alla Doria un futuro senza Ferrero. Avendo vissuto sulla pelle l’onta di una retrocessione a causa di un presidente incapace, menefreghista, tirchio, inadatto, insolente e privo di dignità, non lo auguro a nessuno, neanche ai “nemici calcistici”.
    Non dico niente su cosa prevedo per la Doria alla 38a giornata per non portare sfiga. Comunque la vostra rosa non merita il posto che occupate.
    Buona serata a tutti

  10. Scarsi, in attacco inesistenti, ma se avessimo giocato come contro Roma e Bologna le altre partite, forse 3 o 4 punti in più li avremmo avuti.

    PS Forse è giunto il momento di far sedere quaglia, perché gabbia sarà anche la reincarnazione di una lumaca, ma da due o tre partite, quagli non è nemmeno più’ quello. Scusate lo sfogo.

    PS 2: Ma perché il mister è partito con Leris dal primo minuto. Mi pare il surrogato di un calciatore e nulla più’.

  11. Difesa che fa svarioni, attacco inesistente (nel gioco e nei protagonisti). Così si va poco avanti. Cose già scritte ma volevo dire la mia.

  12. Partiamo dalla campagna acquisti. Si leggeva, ovunque, che la Samp aveva tre priorità. Due laterali in grado di saltare l’uomo e un centravanti di riserva per Quagliarella. Il centroavanti non è arrivato e dei laterali alti è arrivato solo Rigoni che era la quarta o quinta scelta, ricordate tutti i nomi da Berardi, da Verdi, da Hurtado etc etc. Risultato: una squadra che doveva fare il 4-3-3 ha comprato Maroni un trequartista per giunta sfortunato, Leris un giocatore di serie B, ha sostituito Praet tardivamente con un giocatore Bertolacci che non giocava da più di un anno e sta facendo fin troppo, ha sostituito Andersen con un difensore che anch’esso non giocava da un anno intero e poi l’esame più brutale Quagliarella è scomparso e non abbiamo nessuno da sostituirlo. Bonazzoli non è un centravanti e massimo ha giocato in serie B, due anni fa era riserva nella Spal….Cosa può succedere? tra l’altro alcuni giocatori Caprari in primis sono molli indisponenti non abituati a combattere. Se non si vince con il Lecce la vedo durissima e se si vince rimane sempre molto ma molto dura. E non parliamo dei debiti di quell’essere e delle plusvalenze finite. Non so cosa sarà il prossimo campionato e dove lo giocheremo..in A o in B o in LegaPro ?

  13. Buon giorno penso di nn dire una fesseria dicendo che il buon Fabio possa sedersi tranquillamente in panchina per le prossime giornate. Poco servito e vero ma puntare di nuovo su un ragazzo di 38 anni che in 2 stagioni ti ha fatto 50 gol e stato in errore. Nel senso che nn ti farà più quei numeri anzi ci vorrà tutta arrivare in doppia cifra.certo i sostituti sono bonazzoli e caprari ma una chance al ragazzo la darei. Tanto peggio di così. Mercoledi fondamentale vincere anche se ci credo poco.
    Chiudo dicendo ferrero vattene che penso sia il pensiero di tutti noi.
    Ps: il mio nn è un attacco a quaglia ci mancherebbe ma dispiace vederlo così nervoso

  14. PassavoPerCaso -

    Un paio di commenti a semi-freddo.

    1) Non ce ne va diritta una. Vanno bene tutte le critiche di questo mondo, ma abbiamo anche una discreta dose di sfortuna. Quel palo grida vendetta. Inoltre ma ti pareva che facevamo schifo l’unico anno senza vere squadre materasso?

    2) In attacco non abbiamo Messi e Ronaldo, ma mi pare evidente che al momento manchi tantissimo organizzazione offensiva. Ogni qual volta un attaccante ha la palla sembra non sapere cosa farne. Infatti dei tre goal fatti fin’ora: 1) rigore, 2) palla rubata, 3) tiro da 30m.

    3) Il fattore psicologico temo ci stia affossando ancora di piu’. Bisogna fare tre punti il piu’ in fretta possibile.

    • sono d’accordo, consiglierei però per esperienza di evitare psicodrammi collettivi tipo “partita da ultima spiaggia” ogni domenica, come successe nel 2011, che ci portò inevitabilmente in B.
      A volte, se non si può vincere, meglio pareggiare sono punti che alla fine si rivelano pesanti.
      La squadra al momento è ancora debole psicologicamente, è chiaramente impaurita, ma non è più scarsa delle altre secondo me.
      Di sicuro bisognerà fare qualche investimento a gennaio, nel frattempo mantenere i nervi saldi e sostenerla sempre e comunque,

  15. La crisi prima di tutto e’ societaria. Senza una societa’ seria non c ‘e’ scampo. Penso che Riccardo Garrone si stara’ rivoltando nella tomba , pensando che suo figlio ha regalato gratuitamente la Samp a una merda come il viperetta. Se fosse in vita , probabilmente lo diserediterebbe e gli toglierebbe ogni potere.

  16. Ma Luca quello del Brasile, dice sempre che il Suo Amico Viperetta è molto meglio come presidente di Vialli con gli Americani? Ma tornaci in Brasile e portatelo con te…………. Come si può essere ottimisti e sperare in un filotto positivo? Ma li avete visti giocare? Non facciamo una palla gol che una se non casualmente, non lottiamo, prendiamo sempre goal , ma pensate di battere il Lecce mercoledì? Siamo una squadra morta dentro, come la società allo stesso modo………siamo già in B da un mese, se guardate la classifica sembriamo l ultima che si iscrive al campionato di 3 categoria per raggiungere il numero di squadre per fare il girone, poi tanto dopo 4 giornate si ritira e quelle che ci giocano contro prendono 3 punti a tavolino, non so se ho reso l idea! Dio lo volesse se potessi incontrare per strada il Pregiudicato insieme al Vicario……

    • luca (quello che stava in Brasile) -

      Fabrizio caro, ma ce la fai a fare un commento tuo, senza citarmi ad ogni costo, rasentando sempre l’offesa personale gratuita? Evidentemente di farina del tuo sacco ce ne è poca, ma poca poca…

      I “tifosi” come te si meritano una squadra sempre nelle serie inferiori, così da sfogare i bassi istinti nei campetti di provincia, fare qualche sassaiola con la polizia, agguati a qualche malcapitato tifoso avversario, cori contro la società, allenatori contestati.. e tutto l’armamentario becero e volgare tipo di altri , ma non della tifoseria doriana.

      Last but not least, quando attacchi me, attacchi anche tanti altri che scrivono su questo blog e che la pensano in toto o in parte come il sottoscritto.

      • tu scrivi il 12 ottobre
        Vialli ha giocato un ruolo minimale, da figurina bella per far eccitare il sampdoriano medio, quello che non capisce un belino di finanza, negoziazioni, speculazioni internazionali…
        Quelli che lo avevano assoldato per fare da specchietto per le allodole si sono comportati da millantatori e hanno sostanzialmente confermato di essere dei meri e squallidi speculatori internazionali, come del resto è nel loro DNA.
        Secondo me abbiamo scampato un pericolo, e non da poco.
        Ferrero è un personaggio indegno e antipatico, ma ha gestito bene e ha fatto molto di più di quanto ci si aspettasse da lui.
        verba volant scripta manent
        i tifosi come te sono gli unici che meritano uno come lui !

        • luca (quello che stava in Brasile) -

          quindi? Scusa ma non ho capito quale sia lo spirito del tuo messaggio, a parte la frase finale che si commenta da sé.

  17. Il 4-4-2 è un modulo che si può fare avendo i giusti interpreti, cioè ali di qualità oppure centrocampisti di qualità, perchè sennò davanti non arrivano palloni giocabili, ed infatti produciamo molto poco e frutto più di casualità.
    Inoltre se crossi di testa chi la prende?
    I giocatori presi ad uno ad uno non sono scarsi secondo me, o meglio non peggio di squadre che ci sono davanti, ma nel complesso la rosa è mal assortita e quindi sono difficili da mettere in campo, soprattutto manca intensità alla nostra azione, cosa che mancava anche con Gp, ma alla quale si sopperiva con organizzazione di gioco.
    E forse il 4-3-1-2 è il modulo per la rosa più adatto, ma senza voglia non si otterrà nulla con nessun modulo!
    Quagliarella attualmente è un peso, mi spiace dirlo, ma vederlo nervoso e rimproverare compagni non aiuta nè lui nè la squadra, ma invocare Bonazzoli è la conferma che si è adoperato male sul mercato.

  18. Con questo tipo di rosa che, va detto per l’ ennesima volta, ricalca come interpreti quelli dell anno scorso seppur ben piu’ scarsi il modulo migliore da fareeil 4-3-1-2 che personalmente a me fa schifo (dettaglio irrilevante ai fini del tentare la salvezza) ma e’ l unico che puo’ reggere questo tipo di rosa

  19. Caro Paolo Brasiliano purtroppo non è farina del mio sacco, ma il Signor MAD MAX ti ha risposto quello che ti avrei risposto io! La cosa che più mi fa dispiacere caro Scienziato è che quel pregiudicato del TUO proprietario sta riuscendo nell impresa di mettere NOI SAMPDORIANI gli uni contro gli altri, ma sicuramente uno come te che venera il bancarottiere, o sta veramente messo male, o più probabilmente è un bibino!

    • Luca (quello che stava in Brasile) -

      Guarda Fabrizio, io non venero proprio nessuno, mi limito a commentare quello che vedo, cercando di essere il più possibile obiettivo, e semmai di portare un contributo alla discussione.

      Scienziato? In confronto a te ed ai tuoi (pochi) seguaci, direi proprio di si…

      Pregiudicato? Anche altri presidente lo erano, ma hanno fatto grandi cose, nella Samp ed in altre società. Giudichiamo i fatti e non le apparenze estetiche o i pettegolezzi da lavascale.

      Da dove poi tu ti erga a giudice della Sampdorianità altrui, anche questo è un mistero buffo… ma io sono orgogliosamente diverso da quelli come te, indipendentemente dalla fede calcistica: parlo di classe, cultura e stile, evidentemente qualità a te sconosciute.

      Per concludere, ti faccio notare quanto tu ti contraddica da solo: prima offendi, poi torni a rompere le scatole a chi neanche ti considera, poi ti lamenti e dai la colpa a Ferrero se uno ti risponde per le rime…

  20. Caro Paolo o forse meglio chiamarti come quello che sei Caro Bibino,questo è un blog x SAMPDORIANI forse se torni in Brasile a giocare con Branco sulla spiaggia oppure a scrivere sul muro della squadra a te tanto cara è molto meglio! Forse è meglio che ti fai curare le manie di protagonismo che ti torturano, quando parli dei pochi seguaci anti ferrero , o non sai leggere o forse stai davvero male, perchè qui in questo blog dall alto della Tua Scienza,chi sta con ferrero sei solo te!!!!

    • Luca (quello che stava in Brasile) -

      Sei un poverino. Si era capito subito.
      Quanto a sampdorianità, tu non mi conosci e non sai un cazzo… Io tifo Samp dal lontano 1985, non so tu.
      Quindi o sei un ragazzino imberbe che fa il cattivo dietro una tastiera (è pieno di gente così), oppure sei solo ignorante e cafone, oltre che senza argomenti per poter disquisire (sai cosa significa spero).
      In entrambi i casi, non meriti che io continui a darti retta.
      Adieu.

      P.S.: continui a chiamarmi Paolo… anche questo è un segnale di poca lucidità

  21. Perlomeno quest’anno le lamentele sono a ragion veduta, se penso che lo scorso/i anno/i le lamentele erano sul fatto che l’allenatore era incapace di arrivare più su del nono o decimo posto, che toglieva la voglia di andare allo stadio, che la società non sarebbe mai riuscita ad andare in Europa illudendoci soltanto etc etc bla bla…

  22. NON è BELLO che si faccia polemica tra Sampdoriani. Anche se Luca a volte te le cerchi. Parlare positivamente di Ferrero è impossibile però anche le televisioni e molti commentatori dicono che ha fatto bene o abbastanza bene con i risultati sportivi e con le finanze. Ora io non sono d’accordo e vi dico perchè:
    1) I bilanci positivi sono frutto delle plusvalenze e i vari Schich, Andersen, Skriniar, tanto per fare dei nomi, sono tutti frutto di Pecini senza il quale nessuna plusvalenza era possibile. Difatti è stato via una anno e gli acquisti fatti dal Osti e il suo staff non produrranno plusvalenze.
    2) Parliamo dei risultati sportivi. Se con Sinisa e GP dopo essere stati in odore di Champion e Europa League, siamo crollati nelle ultimi 10 partite significa che il gruppo perde gli stimoli e l’allenatore ed in particolar modo la società debbono essere sempre sul pezzo e spronare la squadra non parlare di plusvalenze e fare mercato in uscita presenziando alle trasmissioni più frivole del panorama televisivo.
    Concludo: meriti pochissimi, demeriti enormi e parliamo di Vialli e di due miliardari Americani?

    • PassavoPerCaso -

      Scusa ma te cosa ne sai che “e’ merito di Pecini”? Lavori in societa’ o il tuo e’ un pregidizio?
      E immagino che invece gli acquisti sbagliati siano colpa di Ferrero?

      Piuttosto direi che il merito va a GP che trasformava in un difensore almeno decente qualsiasi pippa nordica gli passassero per le mani e faceva sembrare dei fenomeni un po’ tutti quelli che si trovavano in attacco.

      Noi possiamo discutere su quanto vale Rigoni o Maroni, o degli effetti della transizione societaria, se l’attacco e’ scarso o la difesa e’ scarsa, se il 3-4-3 o il 4-4-2… ma per spiegare quello che ci sta capitando, ovvero

      1) Quaglia che non rende piu’
      2) Murru che non rende piu’
      3) La difesa colabrodo
      4) L’attacco diosrganizzato
      5) L’ultimo posto sparato

      esiste una semplice spiegazione, lineare e semplice:
      ** ABBIAMO LASCIATO ANDARE VIA IL GURU SUDATICCIO. **

      Partito lui, il castello di carte e’ crollato. Ora speriamo in Ranieri, e che Dio ci mandi un po di buona sorte.

      E in quanto a Luca: ma perche’ se la cerca? A me pare che si esprima in maniera educata. Se poi le sue opinioni non sono popolari chissenefrega. Il punto della discussione e’ di parlare con chi e’ in disaccordo, no?

      • Il guru con sti ravatti e altre che si sono rinforzate arrivava quindicesimo, certo meglio che ventesimo ma volwr negare che la campagna estiva e’ stata al risparmio e tutta sbagliata mi sembra miopia

      • Luca (quello che stava in Brasile) -

        Grazie PPC per questa lancia spezzata..
        Io e te siamo l’esempio di come si possa dissentire senza andare oltre i limiti della buona educazione e ovviamente del rispetto delle altrui opinioni.
        Io su GP ero e sono molto critico, ma non per questo ti ho mai offeso.
        Purtroppo l’anonimato che offrono i social garantisce anche a certi soggetti dimenticati da Dio e dagli uomini di ergersi a giudice, e attaccare in modo becero chi non canta nel coro.

        Pensa che io Ferrero lo detesto tanto quanto tutti, forse anche di più, ma non per questo bisogna essere manichei e non riconoscere le cose fatte bene.
        Con Silverfox ed altri si discute sempre bene, purtroppo c’è sempre qualche eccezione.

        Di certo questo bailamme che succede qui nel blog, è indice di quanto deve essere accaduto in seno a squadra e società, e ci fa capire quanto sia difficile risalire la china, aldilà della questione tecnica.

  23. Beh, ci sarebbe anche da dire sul punto che scoprire talenti di per se non basta, sennò saremmo diventati multimilionari con Icardi e Zaza. A memoria direi che non è andata così.
    Pecini non c’entra nulla col vendere Icardi a 12 e Schick a 42. Così come non c’entra nulla col trattare Muriel con L’Udinese per giorni. O se non ricordo male col raggranellare ancora dei soldi da metà del cartellino di Biabiani.
    Sui risultati sportivi, vedremo come finisce quest’anno. Magari non è sicuro che andiamo in B; e finisce “niente B e niente EL”, cosa per cui ho un dejavu.

  24. Parlare delle plusvalenze con tono squalificante non è corretto per il semplice fatto che le possibilità per una realtà come la Sampdoria sono due

    1. Pareggiare il bilancio con le plusvalenze
    2. Pareggiare il bilancio con iniezioni di denaro fresco ogni anno da parte della dirigenza

    Quindi il fatto di giudicare positivamente l’operato economico di Ferrero è dato proprio da questa capacità mai riuscita e nessun presidente, Mantovani e Garrone compresi.
    Personalmente, al netto dello stile, preferisco tutta la vita un presidente che riesce a pareggiare con la gestione del mercato piuttosto di uno che deve mettere 20mln all’anno (ammesso che si trovi) per non far fallire la società perchè prima o poi si stuferà e magari un giorno la regalerà al primo che passa (guarda un po’!)

    Se a ciò si aggiunge che oltre al pareggio di bilancio sono stati raggiunti mediamente risultati sportivi in linea col bacino di utenza e col fatturato non si può oggettivamente dire che il Vipera abbia fatto male…sempre al netto dello stile.

    Il fatto che l’ha avuta in regalo (era un pozzo senza fondo) o che ha avuto le fideiussione (comunque solo una garanzia far fronte agli inevitabili passivi di gestione dei primi due anni conseguenza dell’eredità dello stesso pozzo senza fondo) non cancella il fatto che gli obiettivi della dirigenza siano stati portati a casa

    • Luca (quello che stava in Brasile) -

      Ciao Ric.
      Sottoscrivo al 100% la tua magnifica ed eloquente esposizione, che descrive la pura realtà dei fatti. Non una virgola in più o in meno.
      Ora però mettiti il giubbotto antiproiettile, perché verrai bersagliato dai pretoriani di turno.

      P.S.:
      qualcuno diceva che ero da solo a pensarla in questo modo..

Lascia un commento

Powered by themekiller.com