NO A PROCESSI SOMMARI. QUAGLIARELLA : “ORA PERÒ ONORIAMO LA MAGLIA”.

11

Senza eccedere nei giudizi sommari, sono giorni di piccoli processi in casa Samp. Quagliarella ha fatto dichiarazioni forti, visibilmente incazzato dopo una partita persa in modo barbaro: “Era la partita del riscatto dopo Crotone ma abbiamo fatto un’altra brutta figura – ha detto il capitano blucerchiato.” Chiedo che tutti si prendano le proprie responsabilità E chi torna dalla Nazionale deve onorare la grande maglia che portiamo”.
Un’opinione leggermente diversa da quella di Giampaolo, che più che difendere la squadra ha preferito difendere il proprio operato, dicendo che la Sampdoria sta facendo più di quelli che sono i suoi obiettivi. Il pensiero è quasi certamente vero, ma ciò non giustifica la doppia sconfitta senza carattere contro Crotone e Inter. Di fronte a questo stato caotico, interviene Ferrero che non si smentisce, con dichiarazioni tra il serio e il faceto:
«Niente processi, Giampaolo non è in discussione: la Samp non si è fermata, come in tutte le cose capitano incidenti di percorso – ha detto il Viperetta che ha aggiunto. “Forse quando il Mister ha parlato intendeva un’altra cosa, perché lo conosco. Con questa squadra siamo arrivati al sesto posto, il problema siete voi, i media che amo. Ieri mi chiedevate l’Europa, oggi di Frascati”.
Patrole che possono avere la loro positività, se intendono gettare acqua sul fuoco.
Ma chissà se Ferrero si aspettava questo bagno di verità di Giampaolo. Perché le parole del Mister sono crude ma vere.
L’unica cosa positiva di questo momento è che i tifosi hanno dimostrato nuovamente una saggezza infinita, continuando a cantare fino al 90′ di una gara indecente:
Finché i tifosi della Sampdoria canteranno non ci saranno problemi per il futuro” diceva un Grande Presidente. E quindi continuiamo a cantare, sperando di ripartire veramente, come dice il Viperetta.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

11 commenti

  1. Certo che bisogna onorare la maglia ma, l’impressione è che i giocatori pensino ad altro. Giampaolo ha i suoi pregi e i suoi difetti ma è fuori discussione. La colpa, a mio avviso, è tutta della società. Questa società è abilissima a scovare talenti grazie soprattutto a Pecini. Bravissima a vendere i talenti scovati, cosa che non sapeva fare la gestione precedente ma, colpevole del fatto che da primavera in poi….salta il banco. Mi spiego meglio se i giocatori sanno di essere sul mercato a due mesi/un mese dalla fine del campionato mollano e pensano con i loro procuratori al domani. Quest’anno poi ci sono i mondiali che sono sicuramente un aggravante. E le altre squadre? e l’Atalanta? Probabilmente là c’è qualcuno allenatore o dirigenti che li sprona a dovere…………..

  2. seMarco Convalle -

    Penso che il vero problema non abbastanza evidenziato sia il fatto che giocare senza terzini sarebbe difficile per qualsiasi allenatore, anche per i più bravi, Murru purtroppo si è rivelato un mezzo pacco, buono tutt’al più per fare la riserva, Strinic non gioca per motivi vari e anche quando ha giocato tranne all’inizio non è stato un granché, troppi infortuni e condizione fisica scadente, Bere negli ultimi tempi non riesce a recuperare bene dall’infortunio anche perché costretto ad accellerare i tempi non essendoci valide alternative, Regini lo conosciamo e in ogni caso entrare fra i mugugni e i fischi non lo aiuta, credo sia questa la situazione più critica che fa sì che anche i due buoni centrali che abbiamo ballino essendo attaccati da tutte le parti

  3. Le colpe sono di tutti, in primis i giocatori che vanno in campo…
    Poi società, perchè un presidente che 15 minuti prima dell’inizio della partita con l’Inter parla solo di “Torreira è un campione e ha richieste da tutti, vedere moneta dare cammello” comunque destabilizza l’ambiente.
    L’allenatore perchè non cambia mai modulo in corsa…e poi i terzini, forse non è che con il modulo di Gp qualsiasi terzino non renderebbe?Dicono che curi in maniera maniacale la difesa, tanto da non farci mai vedere per un anno i nuovi acquisti, ma in 2 anni io tutta sta sicurezza difensiva sinceramente non l’ho mai vista, basta vedere i goal incassati.

    • PassavoPerCaso -

      Mi trovo d’accordo. Tutti i terzini fino ad adesso hanno mostrato seri limiti con Giampaolo. Forse il fatto che giocano senza copertura, o il dover fare costantemente le due fasi? Non lo so, ma non possono essere tutti scarsissimi. Tra l’altro, Murru contro di noi l’anno passato gioco’ molto bene.

      • Il problema dei terzini è dato dal fatto che il centrocampo a 3 non li aiuta in copertura, basta un cambio di campo a saltare il centrocampo che vanno 1 contro 1, basta una prestazione non buona della mezzala di turno per metterli in difficoltà.
        Per di più poi il gioco della Samp passa maggiormente per vie centrali (quest’anno forse si cerca di più anche di allargarsi sulle fasce) per cui anche in fase di attacco non è che possano brillare più di tanto.

  4. Sorrido guardando il titolo: ora però onoriamo la maglia. È quell’ORA che mi destabilizza prima abbiamo scherzato. Che anguscia per il resto commenti giusti.

  5. Esattamente, soffriamo terribilmente i cambi di campo e più in generale le squadre che hanno esterni abili a saltare l’uomo e ad andare sul fondo…insomma, se l’allenatore avversario non è un tontolone diciamo che metterci in difficoltà non è un’impresa ardua, da un punto di vista tattico s’intende…

  6. Abbiamo una buona occasione per risollevarci, e penso sia quasi meglio averla fuori casa, per evitare imbarazzi, col Chievo.
    Se fanno bene, ci si può rilanciare in vista delle due partite successive, difficilissime… Atalanta e derby.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com