NICOLINI SU GIAMPAOLO: “MOLTO PREPARATO, ORA SERVONO I GIOCATORI GIUSTI”

2

Enrico Nicolini ha commentato la scelta Giampaolo. Una scelta che a suo dire potrebbe rivelarsi vincente per la Sampdoria.

“Nel ballottaggio con Pioli è una soluzione che mi soddisfa, comunque stiamo parlando di due allenatori molto preparati – ha detto il Nick a Telenord.

“Sono due profili molto diversi -dice -. Se Pioli è più pragmatico, disposto a cambiare modulo nel corso dell’anno e nella stessa partita, Giampaolo è molto più “integralista”, studia i movimenti fino alla nausea, fa ripetere i gesti ai suoi giocatori finché non sono appresi alla perfezione. Il risultato è che, se entra in sintonia con i suoi uomini, vedremo una squadra dalla forte e precisa identità. Se avrà i giocatori funzionali al suo metodo di gioco potremo vedere una gran bella Samp, difesa alta, squadra brillante e aggressiva. Fino a qualche tempo fa – continua Nicolini – Giampaolo era considerato tra i papabili per approdare alla Juve. Poi la sua carriera ha avuto una flessione, ma la Samp rappresenta l’occasione per ripartire.

Si dice – conclude Nick – che all’Empoli quest’anno abbia “clonato” il lavoro di Sarri. Ma non è  vero. Teniamo conto che in questa stagione Giampaolo aveva un Rugani, un Valdifiori, un Hjsaj in meno, Maccarone era più vecchio di un anno. Insomma le condizioni non erano facili, ma l’Empoli ha fatto meglio dell’anno precedente. E grandi meriti sono del nuovo allenatore doriano”

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

2 commenti

  1. LUCA DAL BRASILE -

    Dimenticando tutto il resto, un augurio al nuovo Mister.
    Che sia come ho letto da qualche parte un porto di arrivo e non di partenza, e che non abbia paura a fare quel che gli dice la sua esperienza, la sua voglia di fare le cose fatte bene, di seguire il suo istinto.
    3-4 acquisti e 3-4 vendite, tutti mirati e approvati ex ante da Lui, e forse facciamo una stagione come si deve.

  2. Ora serve caro Nicolini che Ferrero tolga il disturbo a proposito grazie garrone del regalino che noi tifosi si diserti lo stadio per un po’ di tempo dopodichè vediamo come va a finire senza parlare a vanvera con i conti si fanno alla fine e poi tacere. Giocatori senza nerbo ma noi capaci solo a contestare con la tastiera? Signori miei con questo personaggio a condurre le danze lo capite o no che prima o poi porteranno i libri in tribunale? leggetevi l’intervista a Bosotin sulla gazzetta e poi riflettete…

Lascia un commento

Powered by themekiller.com