MONTELLA: “SAMP FINALMENTE SOLIDA. ORA ONORIAMO IL CAMPIONATO”

4

Sampdoria in netta crescita: equlibrio e solidità, questi i concetti ripetuti da Montella che a furia di cambiare giocatori sembra aver trovato finalmente la giusta quadra. Ancora sorprese nella formazione, con la conferma di Krsticic e del monumento d’ebano Diakitè. Con la garanzia Ranocchia, anche Moisander, al suo fianco, sta dimostrando di avere buone qualità.

Ora l’ambizione di Montella impone ai giocatori di non abbassare la concentrazione, cercare di scalare più posizioni di classifica con l’ulteriore obiettivo (non trascurabile) di portare a casa un derby che già si preannuncia  molto acceso:
La squadra mi è piaciuta come temperamento – ha sottolineato Montella al termine della gara.
“Abbiamo concesso poco all’avversario, mentre noi abbiamo creato nitide occasioni da gol. Mi è piaciuto molto Muriel e anche con Antonio in campo siamo stato bravi e abbiamo trovato il raddoppio”.

Solidità ed equilibrio, le carte vincenti
“I risultati passano dall’equilibrio che stiamo trovando – conclude Montella. “Abbiamo più continuità e subiamo meno l’iniziativa degli avversari. La difesa è una base importante, ma la Samp segna tanto anche perché ha tanta qualità. Ora onoriamo il campionato fino in fondo, dobbiamo avere stimoli fino alla fine“.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

4 commenti

  1. Sarà un caso ma da quando nei due centrali di centrocampo c’è finalmente un giocatore dalle caratteristiche più difensive se non un vero e proprio interditore sono arrivati quattro punti, vero mister?
    Con la salvezza in tasca sarebbe auspicabile vedere in queste ultime sei giornate una squadra serena, sciolta, che giochi senza paura e cerchi davvero di fare più punti e scalare più posizioni possibili anche se, vista l’indole pigra e svogliata dei nostri e che più in generale abbiamo forse nel nostro DNA ( vedi i finali di stagione con Rossi e Mihajlovic quando avevamo raggiunto l’obiettivo ) temo esattamente il contrario…
    E se così sarà personalmente non ne farò un dramma, mi basta solo non perdere il derby, poi per il resto 10°, 12° o 14° m’importa poco o nulla, importante è aver mantenuto la categoria, fatto che dopo il match con l’Atalanta vedevo davvero fortemente a rischio…

    • Completamente d’accordo con te, una punta, due trequartista e un terzo trequartista schierato sulla mediana, manco fossimo il Barcellona o il Real Madrid.

  2. siamo stati piu’ equilibrati dichiara vincenzino nel dopogara….
    maddddaaaaaiiiiii????? vuoi dire che allora con 3 in mezzo di cui un onesto medianone danno piu’ copertura alla squadra?????ora vincenzino mi raccomando col milan fai rientrare insieme correa e alvarez…………..

Lascia un commento

Powered by themekiller.com