MONTELLA E LA JUVE: “POTREI CAMBIARE MODULO RISPETTO AL DERBY”

1

Montella abbottonatissimo prima del big match: una sfinge di rara intelligenza siede sulla panchina doriana.
Mai che si sappia qualcosa in anticipo con certezza sulla formazione, del resto anche gli allenamenti a porte chiuse sanciscono l’ esigenza enigmatica degli schemi di Vincenzino.

Tuttavia, la formazione non dovrebbe discostarsi troppo da quella del derby, con Cassani che andrà a sostituire l’infortunato De Silvestri. Tra i centrali, nonostante l’ultima prova tutt’altro che entusiasmante, dovrebbero essere riproposti Moisander-Zukanovic per cause di forza maggiore (Silvestre non è ancora al meglio). Regini confermato terzino sinistro.
Insomma, anche domani ci sarà da rabbrividire.
A centrocampo è confermato il duo Fernando-Barreto, con Soriano pronto a scambiare giochi di prestigio con il finto nueve, vero novantanueve, Antonio Cassano. Ristabilito pienamente Eder, resta il ballottaggio tra Carbonero e Ivan.
Carnbonero, nel derby, ha disputato la sua miglior partita in blucerchiato, favorito dalle praterie lasciate dal Gasperson e dalle verticalizzazioni impeccabili di Cassano.
Il colombiano offre dinamismo e maggiori capacità offensive, sarebbe un peccato toglierlo.
Ma è anche vero che rispetto al derby cambierà completamente lo scenario: affrontiamo una squadra vera e non una compagine di besughi come quella rossoblu.

La partita con la Juve è stimolante – ha detto oggi Montella. “Dovremo essere focalizzati su cosa mettere in campo”.

Nessuna informazione sul modulo, ma possibilità di vedere alcuni cambiamenti rispetto al derby:
Credo che sia necessario valutare le caratteristiche migliori della squadra e schierare la formazione più adatta – dice il Mister. “La Juve non dà spazio per tenere la testa troppo alta o per specchiarti, ma ti stimola molto e per un calciatore è necessario dare il meglio, non solo in campo ma anche nella preparazione”.

La partita resta comunque aperta

Il calcio – ha aggiunto Vincenzo – “soprattutto in Italia riserva spesso belle sorprese. E mi ha insegnato che prima dell’inizio della partita non c’è mai una vincitrice.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

1 commento

  1. La sfida contro la corazzata bianconera arriva nel momento ideale, possiamo affrontarli senza particolari assilli, un eventuale k.o. credo che non avrebbe particolari influenze nè sul gruppo e nè sulla classifica per cui giochiamocela ad armi pari e quel che sarà sarà…AVANTI SAMPDORIA!!!

Lascia un commento

Powered by themekiller.com