MIHAJLOVIC SARA’ ANCORA BLUCERCHIATO. EVVIVA SINISA!

3

Mihajlovic sarà ancora blucerchiato. La notizia che aspettavamo finalmente è arrivata. L’accordo è stato trovato: un aumento di ingaggio e il tecnico serbo, autore di un autentico capolavoro, sarà l’allenatore doriano anche per il prossimo anno. Mai come questa volta pensiamo che un doriano meriti un aumento dell’ingaggio.

D’altronde, se non partiamo dalle basi, dalla guida tecnica, come possiamo andare avanti?

La firma non c’è ancora, ma l’accordo, stando alle indiscrezioni di stasera, è ormai raggiunto. Si parlerà ancora di salvezza, anche per il prossimo anno: una salvezza tranquilla.. Sinisa, a quanto pare, è d’accordo. Ma questo ci rincuora: forse si vogliono mettere le fondamenta per una crescita futura..

Se Mihajlovic ha rinnovato, evidentemente, avrà avuto delle garanzie. Non vogliamo essere troppo ottimisti, ma con questo passo sembra che la Samp finalmente voglia perseguire un minimo di ambizione: uno sforzo economico, da parte di Garrone, per trattenere il tecnico serbo, e un minimo di impegno in sede di mercato.

Osti e la new entry Braida hanno ripetuto ancora una volta ciò che si può fare a livello di mercato, e Sinisa ha accettato.

Forse, per una volta, Garrone è uscito dai rigidi parametri economici e ha pensato che fosse meglio cavalcare la situazione favorevole che stavamo costruendo (anche per merito del presidente).

Avere un Mihajlovic in casa, di questi tempi, non è una fortuna da poco. Forse gli errori del passato sono stati messi alle spalle. Ci auguriamo che sia così, per il bene di una Samp che ha bisogno di avere un po’ di entusiasmo intorno a sé…

Una Samp che ha bisogno di personaggi come Sinisa Mihajlovic, ancora il nostro grande condottiero!

 

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

3 commenti

  1. Mah, vedremo in sede di mercato, se non ci si rinforza (cominciando a tenersi stretti Mustafi, Soriano e Gabbiadini) temo che a gennaio lo saluteremo. Tempo fa lessi di un interessamento (forse di Braida?) a Murat Yakin, allenatore del Basilea, in caso di fumata nera. Secondo me, con tutta la stima e il rispetto e la gratitudine per Sinisa, non sarebbe stata una scelta così sbagliata: la storia del serbo dice ottime cose sul primo anno in panchina, molto meno il secondo. Il turco invece con gli svizzeri ha vinto il campionato – quello svizzero, certo – ma è anche arrivato in semifinale di EL uscendo contro il Chelsea. Considerando che il Basilea non conta grandi campioni tra le fila, non mi pareva malaccio vista la nostra rosa. Comunque, Viva Sinisa!

  2. A voler essere realisti probabile che anche a Sinisa non siano arrivate grandi offerte, meglio così partiamo quindi con lui che mi sembra un buon punto di partenza.
    Non credo che la società cacci il grano quindi si tratterà di far partire i giocatori inutili e cercare di far arrivare qualche giovane (speriamo) promessa.
    Poi è chiaro che uno tra Mustafi e Gabbiadini e probabile che parta.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com