MIHAJLOVIC: “FERRERO HA MANTENUTO LE PROMESSE”

6

 

E’ un Sinisa rilassato quello che si presenta nella sala stampa di Bogliasco. Dopo la sfuriata di Coppa Italia, legittima, perché non avevamo mezzo difensore a parte capitan Gastaldello, ora la situazione è tornata alla normalità. Silvestre e Romagnoli, con un Balanta in bilico. La squadra è al completo alla vigilia della sfida col Palermo, esordio di una nuova stagione:

Domani sarà partita complicata” – dice Sinisa. ”E’ la loro prima partita dopo il ritorno in serie A. Partiranno forte. Quest’anno non sono ammessi cali di tensione. Abbiamo una rosa importante e abbiamo il dovere di fare un campionato da fascia sinistra.

Voglio ringraziare il presidente perché ha mantenuto promesse, e applauso particolare va a Carlo Osti. Adesso toccherà a me e i ragazzi mettere in pratica. Sicuramente sarà un clima caldo, noi dovremmo essere freddi e concentrati. Carpe diem, diceva Robin Williams nel film “L’attimo fuggente”. Ne ho approfittato per ricordate una grande persona. Dobbiamo essere bravi anche noi a cogliere l’attimo fuggente. Dobbiamo credere in quello che facciamo già a domani».

Sugli ultimi colpi di mercato:

Silvestre è a disposizione del gruppo – dice Mihajlovic. “Vedremo se impiegarlo. Romagnoli speriamo che arrivi. Il presidente e il direttore si sono mossi bene: ora tocca a noi, mi piace prendermi queste responsabilità. Viviano sta bene e in porta sicuramente andrà un portiere, adesso vediamo se lui o Da Costa..”

Ed ecco la citazione di Kennedy:

Noi possiamo promettere di dare il massimo. John Kennedy diceva che c’è un sentiero che non dobbiamo mai percorrere ed è quello della sottomissione: vorremo sempre vincere, ma non è possibile. Allora ci rialziamo, questo possiamo promettere. Poi come diceva Boskov in campo si può vincere, perdere o pareggiare».

Si parla di Europa:

Chi ha parlato di Europa?”- dice Mihajlovic. “Il Presidente non ne sa molto di calcio, se non andremo in Europa non ci picchieremo. L’anno scorso non eravamo lontani dall’obiettivo a un certo punto. I ragazzi lo sanno: possono vincere con tutti. Voliamo basso e vediamo dove si può arrivare».

 

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

6 commenti

  1. Mihajlovic è un maestro, bisogna sempre ascoltarlo, è la nostra guida. Un’unica cosa gli rimprovero, la chiusura a Cassano. Se sei un grande allenatore devi prenderti le patate bollenti, sennò non andrai da nessuna parte… Vedere quelli che hanno vinto con teste calde come Tevez, etc…

  2. Messaggio a tutti i doriani sognatori(come il sottoscritto) e magari anche illusi. Guardate un pò il calendario e le prime sei/sette giornate. Una Samp che corre e gioca potrebbe anche fare un bel pò di punti e trovarsi in posizione invidiabile. Magari sarò già smentito domenica sera, ma se va come dico io allora ci sarà da divertirsi. Incrociamo le dita e FORZA SAMP!

    • Io non scommetto mai. Ma ho visto delle quote per domani sera, su X e 2… Quasi quasi!
      Forza Samp, quest’anno secondo me ci divertiamo.

  3. Io non sono granchè soddisfatto del mercato ma se Mihajlovic invece lo è automaticamente mi rassereno, la più grande certezza per me è rappresentata dal mister…FORZA RAGAZZI!!!

Lascia un commento

Powered by themekiller.com