MERCATO, OGGI LA DEADLINE. TONELLI A UN PASSO, SMENTITO DESTRO

1

Poche ore alla fine del mercato, prima dell’inizio della nuova stagione che la Lega calcio ha deciso di non rinviare in blocco nonostante l’assurda tragedia del ponte Morandi e il fatto che domani siano in programma i funerali di Stato. Come si dice in casi come questi, the show must go on. Ma torniamo a noi. Dopo settimane, anzi mesi, di indiscrezioni, spifferi, voci, vocine e vocette, oggi bisogna fare sul serio. Due i ruoli ancora da coprire: difensore centrale e attaccante. Per il primo profilo rimane caldissima la pista che porta a Lorenzo Tonelli. Il difensore del Napoli, secondo fonti vicine a Sportitalia, è vicinissimo alla Sampdoria. Lo abbiamo detto e ridetto: per esperienza e qualità tecniche, fisiche e tattiche, il classe 1990 sarebbe il non plus ultra per la nostra difesa. Non c’è ancora chiarezza al 100% sulla formula, anche se da giorni si parla di un prestito con obbligo di riscatto fissato a 6 milioni di euro al raggiungimento di un certo numero di presenze.

Se il reparto difensivo sembra destinato ad andare a posto, non si può dire lo stesso dell’attacco. Quanto tempo perso dalla dirigenza della Sampdoria, costretta giocoforza a stringere i tempi per un centravanti. Centravanti che, per un attimo, sembrava assumere le sembianze di uno dei peggiori flop degli ultimi anni: Mattia Destro. L’attaccante del Bologna vorrebbe rimanere in Emilia ma il neo-tecnico rossoblù Pippo Inzaghi lo avrebbe già scaricato. Di qui la caccia del suo procuratore a una soluzione alternativa. Dopo essere stato offerto a destra e a manca, l’ex enfant prodige è stato accostato anche alla Sampdoria, che per fortuna non ha abboccato.

In stand-by l’affare Oberlin, con il giovane talento del Basilea da tempo seguito con grande interesse dagli scout blucerchiati. Per il classe 1997, autore l’anno scorso di 4 reti in Champions League, si parla di un prestito con obbligo di riscatto a una cifra simile a quella per Tonelli. Il profilo di Oberlin sarebbe gradito a Giampaolo per vari motivi: giovane, non un 9 classico e con ampi margini di miglioramento. In uscita è quasi fatta per Verre al Perugia, in Serie B. Sempre in serie cadetta potrebbe finire Rolando, da tempo nel mirino del Foggia. La Samp proverà a piazzarlo in extremis. Infine una suggestione dell’ultim’ora, questa volta in entrata. Secondo Sky, Osti&Sabatini proveranno un nuovo assalto a Simone Zaza del Valencia. Rimane in piedi – ma sullo sfondo – la pista Niang.

Autore

Roberto Bordi

Redazione

1 commento

Lascia un commento

Powered by themekiller.com