MANCHESTER-SAMP 2-1. A TESTA ALTA, PRODEZZA DI PRAET

2

Teniamo testa ad una potenza del calcio mondiale, i segnali da Dublino sono stati positivi. I ragazzi di Giampaolo hanno fatto la loro partita, senza timori reverenziali. Un po’ come accaduto lo scorso anno contro il Barcellona.
Una prodezza di Praet ci aveva anche concesso il clamoroso pareggio al ventesimo della ripresa, prima del raddoppio all’84 di Mata.
Il Manchester era passato in vantaggio al 9′ del primo tempo con un’azione assurda: regalo dei Red devils ai blucerchiati: punizione a due in area a 6 metri dalla porta. Quagliarella prova a superare il muro umano eretto sulla linea di De Gea ma il suo tiro, ribattuto, innesca il contropiede degli uomini di Mourinho. Un paio di cross e contro cross quindi il colpo di testa vincente di Mkhitaryan.

Molto bella la rete di Praet al 64′: iniziativa di Linetty sulla sinistra, cross deviato, irrompe Praet con un colpo di classe battendo ottimamente di prima intenzione e superando il portiere avversario.
Quindi una serie di cambi e il gol finale di Mata. Una buona Sampdoria ha tenuto testa al Manchester United, indicazioni quindi positive da Dublino

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

2 commenti

  1. I pro: lo spirito di squadra, la voglia di tutti e un Torreira che non avrà doti di regista, ma quanti palloni recupera? E poi l’azione del goal è da playstation (definire prodezza di Praet è alquanto esagerato)…Quagliarella si è sbattuto per 10 davanti cercando di trovare soluzioni in proprio.
    I contro: Praet, goal a parte, avrebbe partecipato ad una puntata di Chi l’ha visto, non a caso davanti non arrivavano palloni giocabili…dietro i terzini sono stati ridicolizzati tutto il tempo, ma secondo me la nota più negativa è il modulo di Giampaolo, troppo prevedibile e sempre lo stesso spartito, col suo modulo, sto pensando che forse nessun terzino farebbe bella figura, sia in difesa che in avanti, dato che più volte ho visto partire Pavlovic ma mai servirlo, per dare pallone al centro al fantasma di Praet!
    Altra nota negativa, i 2 centrali difensivi quando uscivano palla al piede, più volte hanno perso palla per cercare di saltare l’attaccante che pressava.
    Certo davanti avevamo il Manchester e non il Benevento, però mi sa che l’assenza di Muriel che si inventava i goal da solo in mancanza di palloni giocabili, sarà dura da digerire senza un trequartista che salti l’uomo e dia assist, perchè Torreira (ieri il migliore dei nostri) non ha l’assist nelle sue corde.

  2. mancano i terzini ed uno che faccia goal. torreira immenso cosi’ come Tozzo. ero a dublino, grande atmosfera, un pugno di noi e poi tutti di loro. saludos all’ hermano in Canaria.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com