MA QUALE NETO? TENIAMOCI VIVIANO!

3

Chi è stato il giocatore più decisivo per la vittoria dello scudetto? “Dei miei giocatori?” – rispondeva zio Vujadin – “Pagliuca!”. Non disse Vialli, Mancini o Vierchowod. Insomma, l’importanza dei Numeri uno nella conquista di risultati storici è sotto gli occhi di tutti.
E Viviano (che sfoggia il n. 2) sta sfoderando prestazioni formidabili, una dopo l’altra.
Contro la Roma abbiamo giocato nell’unico modo possibile per portare a casa la vittoria, ossia resistendo agli attacchi giallorossi per poi colpirli nei loro momenti di vuoto.
E così è accaduto: il piano di gioco di Sinisa ha funzionato a meraviglia, questo vuol dire che siamo una grande squadra.
Ma se il fortino blucerchiato ha resistito (specie nel primo tempo) il merito ha un nome e un cognome precisi: Emiliano Viviano.
7,5 sulla Gazzetta, ma meritava anche 9, visto che ha parato di tutto, persino una svirgolata di Regini che stava per buttarla nella propria porta.
E non solo a Roma. Come ha ben descritto ieri il nostro tecnico dei portieri Pitta, esperto e stagionato n.1 dei campi di periferia, Viviano sta inanellando una serie di prestazioni grandiose.
Grazie a lui abbiamo molti punti in più (Pitta azzarda 6, e ci stanno tutti).
Emiliano ha un senso della posizione impressionante e attualmente è il portiere più decisivo della serie A.
Non è paragonabile al discontinuo Neto, che arriverebbe per di più in prestito
E allora bisogna fare di tutto per riscattare Viviano, che tra l’altro è già molto attaccato alla nostra maglia e vorrebbe restare.
Ferrero si presenti a Zamparini con una bottiglia di Malvasia fra le mani, fumino il calumet della pace, almeno fino alla prossima schermaglia senile.
Facciamo di tutto per tenere Emiliano Viviano alla Samp, dai tempi di Storari non abbiamo un portiere così decisivo per i nostri risultati.
Come conclude il tecnico Pitta: “ Quattro milioni per Viviano saranno pur tanti, ma sono ben spesi se ormai, come sembra, il ragazzo ha risolto ogni suo problema fisico”.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

3 commenti

  1. Ma 4 milioni sono tanti? Cioè in senso assoluto si, ma per un giocatore del genere, che oltretutto nn perde occasione per dire che vuole rimanere (e visti i tempi una certa “sampdorianita’” nn mi dispiace affatto), nn mi sembrano tantissimi. Ha 29 anni, se é veramente a posto fisicamente, ti garantisce ancora 4 o 5 stagioni ad alto livello, forse anche 6…. Io nn me lo lascerei scappare, c’é il diritto di riscatto e zampa si può mettere il cuore in pace…

  2. Tutto devi far intendere al proprietario del cartellino, tranne che punti decisamente sul suo calciatore! Il messaggio da far arrivare a Zamparini è che non è un giocatore indispensabile, così magari ci si accorda per una cifra minore.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com