LA SAMP DEL FUTURO: ARRIVERA’ ARIEDO BRAIDA?

2

La rinascita della Sampdoria potrebbe passare da Ariedo Braida, storico dirigente del Milan. Dopo l’esonero di Delio si attendono sviluppi e cambiamenti anche a livelli dirigenziali. Tutto tace, ma Osti, per esempio, potrebbe a breve fare fagotto.

Se cambio radicale dovrà essere, se la nostra società riuscirà finalmente a darsi una svegliata, (in attesa dell’arrivo sempre più probabile di Sinisa), il nome di Braida come nuovo direttore generale al posto del deludentissimo Sagramola può essere quello giusto: per ripartire a gennaio con nomi in società finalmente importanti.

"Fratelli D'Idahlia" Press ConferenceLa notizia sembra il classico “sgub” di Tuttosport. Non a caso, l’indiscrezione proviene dal quotidiano torinese, un tempo noto per la qualità dei suoi redattori, ora ridotti a sparare titoloni in prima pagina su fantasmagorici colpi di mercato di Juve, Inter e Milan, anche in presenza di avvenimenti sportivi ben più rilevanti. Ma si sa, il popolo è pecora.

La sparata in questione riguarda lo storico direttore sportivo del Milan berlusconiano: Ariedo Braida. Si proprio lui… la simpatica canaglia con la faccia cerulea, l’uomo che ad ogni compleanno si regala un lifting (molto Milan Style). E’ noto che Barbara Berlusconi, divenuta improvvisamente profonda conoscitrice di calcio, vorrebbe disfarsi dell’entourage che ha portato il Milan a successi planetari negli ultimi 25 anni, Galliani in primis. Barbara li ritiene brutti e vecchi, lontanissimi dall’immagine che ha in mente. Vuole un Milan giovane, possibilmente fashion GALLIANIvictim e fashion addicted. Ora che dai rubinetti Fininvest sgorga meno liquidità e i risultati sono meno brillanti di un tempo, la figlia del padrone vorrebbe liquidare gli artefici dei fasti di un tempo: Galliani verrebbe rimpiazzato  dall’amministratore delegato della Roma (plenipotenziario degli americani).

La caduta degli dei! 

Come in ogni copione che si rispetti l’ex antennista monzese, lo zio Fester dalle grida belluine, ha smentito ogni ipotesi di rottura. Ma è indubbio che i rapporti con i Berlusconi si siano deteriorati.

Tornando in casa Samp, la notizia riferita da Tuttosport parla di un possibile arrivo di Braida già a dicembre-gennaio per elaborare le strategie del mercato di riparazione. L’addio di Braida al Milan dopo oltre 25 anni di onorata carriera sarebbe imminente, con incluso un fulmineo benservito al periciolante Osti.
Nulla da dire sulle credenziali dell’Ariedo, visti i successi ottenuti dall ’87 in avanti dal Milan; ma il passaggio repentino da un proprietario munifico ad uno dal braccio brevilineo potrebbe risultare traumatico. Tuttavia il suo apporto potrebbe ottimizzare gli investimenti sui giocatori e scongiurare il ripetersi di casi come Romero, Piovaccari o Maticrack (finora un crack più economico che tecnico… Ed è tutto dire).

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

2 commenti

Lascia un commento

Powered by themekiller.com