LA MIGLIOR SAMP DI MONTELLA. GIOIELLO DI IVAN

4

Semplicemente la miglior Samp di Montella dal suo arrivo. Il Mister sta dando solidità a una squadra che, solo fino a qualche giorno fa, era al completo sbando.
Ci presentiamo stasera con una sola punta, più una caterva di centrocampisti che danno densità alla linea mediana.
Giochiamo col solo 99 davanti e i pregi e i difetti della situazione sono lampanti: palleggio nettamente migliorato, ma anche mancanza di un riferimento centrale per l’attacco, una prima punta che si renda pericolosa.
Antonio sta crescendo notevolmente. Il peso massimo sta riprendendo la sua antica grazia. La classe, cari miei, quella non manca mai.
Cassano sbaglia pochissimi passaggi, trovandosi stasera sempre al centro dell’azione. Ha la totale capacità di fare sempre (o quasi) la giocata giusta, distribuisce assist con disarmante prodigalità a Soriano e Fernando.
Al 3′ minuto l’assist migliore per Soriano che ha un rigore in movimento, ma spedisce alto con un tiraccio.
Nella parte finale del primo tempo vediamo addirittura una Sampdoria tambureggiante, in grado di schiacciare l’avversario. Una cosa incredibile, pensando a solo come eravamo messi fino a dieci giorni fa.
La partita si sblocca finalmente al 53′: azione in contropiede di Cassano, che avanza sulla fascia sinistra. Il numero 99 non sarà più quello del 2009 ma ancora gliela smolla, come direbbero i concittadini di Ferrero. Meno finte e più gioco di panza, ma quel che conta è che Cassano si libera del suo avversario e mette l’ennesima palla al bacio in mezzo.
Il pallone sfila, supera Fernando e giunge provvidenziale sui piedi di Soriano che ad un metro dalla porta non sbaglia l’1-0.
Il Palermo non reagisce, noi controlliamo il campo e al 74′ chiudiamo la partita.
Muriel (nel frattempo subentrato a Cassano) riparte in contropiede e vede libero Ivan dalla parte opposta del campo. Pennellata del colombiano per Ivan, Sorrentino esce malissimo e lo slovacco dal limite dell’area con un piattone al volo trova la porta per il raddoppio… 2-0!
Grande esultanza del piccolo Ivan che osserva teneramente la palla entrare in porta e poi si scatena in una gioia quasi incredula, correndo sotto la Sud. Piccolo cucciolotto Ivan, ti sei meritato questa prodezza!
2-0 netto, i Palermitani protestano per un paio di episodi dubbi in area, ma la vittoria per la Samp è meritata. Zamparini, nei suoi deliri ottuagenari, ha ripetuto fino alla nausea che il Palermo vale più della Samp. Certo, forse dopo la terza bottiglia di Malvasia.
Al contrario, la superiorità blucerchiata è stata piuttosto netta: il dato confortante è che di settimana in settimana si percepisce una crescita evidente, Montella sta sfruttando al meglio le sue attuali risorse in attesa di qualche rinforzo.
Il fatto di giocare ad una sola punta ha portato i suoi frutti, con un Cassano responsabilizzato e impegnatissimo e un Luis Muriel pronto a subentrare e a cavalcare in solitaria verso la porta avversaria.
Si chiude la gara con i cori che anticipano il derby. Il 6 gennaio sarà battaglia, per noi sarebbe stato un dramma arrivarci con l’acqua alla gola. L’acqua alla gola ce l’avranno soltanto quelle merdacce e noi dovremo affossarli ulteriormente, senza la minima pietà cristiana (tanto il Natale sarà bello che finito)
A tal proposito, a Marassi si chiude la gara sulle note di White Christmas che accompagnano l’uscita dei giocatori e la festa sugli spalti.
Ma non sarà solo un “White” Christmas. Dopo l’ottimo successo di stasera, sarà decisamente un Natale Blu-cerchiato.
Auguri a tutti!

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

4 commenti

  1. Era ora, e già i primi 15 minuti contro il Milan si era visto qualcosa ma ancora troppo timidi. Ieri è andata bene, anche se i tiri in porta dovrebbero (secondo me) aumentare un po’. Per ora, va bene così.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com