LA FEDERCLUBS SI RIVOLGE A GARRONE “LIBERACI DA FERRERO!”

19

Libera nos a malo. L’invito è rivolto senza mezzi termini all’ex presidente Edoardo Garrone, ieri bersaglio di una contestazione che ha coinvolto, secondo Primocanale, un’ottantina di tifosi che si sono recati sotto casa sua dopo l’assemblea.

Il caso si fa sempre piu’ intricato: è ovvio che nel 2014 Garrone, totalmente privo di entusiasmo per la Sampdoria e con una famiglia alle spalle che lo spingeva in fretta alla cessione, abbia di base fatto bene a voler cedere la mano.

Il problema è che siamo finiti dalla padella alla brace, beccando, all’oscuro, il più sbagliato tra gli acquirenti.

Ma data la situazione del presente,  se vogliamo smuovere le acque e cacciare a pedate un uomo chiamato ‘cialtrone’ (dallo stesso Garrone), Edoardo dobbiamo tenercelo buono, anche se non si sa cosa potrà fare.
Garrone è l’unica persona che nonostante i difetti e gli errori commessi, in caso di estrema difficoltà potrà salvarci le chiappe.
La contestazione, continua, senza mai diminuire i toni nel tempo dev’essere fatta, a nostro avviso, CONTRO IL VIPERETTA.

Questa intanto la lettera aperta della Federclubs:

Lettera aperta ad Edorardo Garrone

Un uomo che ha commesso un errore e non lo ha riparato, ha commesso un altro errore.
(Confucio)

Cinque anni fa, nello stupore generale di tutto l’ambiente Blucerchiato, Lei si è presentato in sala stampa introducendo e garantendo per un personaggio discutibile, fresco di fallimento con altre imprese, senza esperienza nel calcio.
Non abbiamo mai capito appieno il suo gesto, le spiegazioni ufficiali sono sempre sembrate lacunose ma abbiamo comunque deciso di concedere tempo al nuovo corso, anche perché non esistevano alternative all’orizzonte.

A distanza di anni, abbiamo scolpiti nella mente tutti gli affronti ricevuti, la vergogna provata di fronte ai suoi innumerevoli siparietti, il fango gettato sul mondo blucerchiato – anche sulla presidenza sua e di suo padre.

In aggiunta, negli ultimi mesi, la cattiva gestione societaria ha portato ad uno scenario ancora più preoccupante: squadra ultima in classifica, campagna acquisti quantomeno discutibile, Ferrero in giro per l’Italia a caccia di una nuova squadra, una possibile processo all’orizzonte. E intanto abbiamo visto sfumare il sogno di riabbracciare Luca Vialli come nostro Presidente.

Da questo scenario vogliamo partire e tracciare una linea di demarcazione con il passato. Vogliamo ripartire ora, dal presente, lottando per il futuro della Sampdoria senza dimenticare il nostro passato. Ne ha bisogno la nostra amata Sampdoria, ne hanno bisogno tutti i Sampdoriani.

Nelle lettere di chiusura della trattativa viene fatto riferimento al vostro impegno, come San Quirico. Il vostro intervento non può limitarsi a quel passaggio. Non lo possiamo credere. È il momento di farsi avanti, la Samp merita di più. Merita chiarezza, merita dignità, merita gente che ammetta di aver sbagliato e si rimbocchi le maniche – senza indugi – e onori la propria parola.

Ammetta che Ferrero è stato un grande sbaglio, e ci liberi di lui.

Federclubs

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

19 commenti

  1. A mio parere si parla di qualcosa che non si conosce appieno. Cioè, voglio dire,è come quando ci si arrovella su qualcosa di cui non sono noti tutti gli elementi e quindi il giudizio che ne deriva è, di fatto, incompleto. Quando, viceversa, tutto viene chiarito allora chi aveva fatto le proprie congetture afferma incredulo “Ma se avessi saputo certe cose……” Cioè a me pare una cosa assai strana che un imprenditore ceda una sua proprietà, al di là del personaggio a cui viene concessa, a zero euro. Per quanto mi sforzi di giudicare regolare questa operazione, proprio non ci riesco. Non poteva annunciare al mercato che la Samp era in vendita al modico prezzo di trenta/venti milioni di euro (alla disperata anche…..dieci)? Pensate che l’asta sarebbe andata deserta? Ma chi si vuole prendere in giro? E’ inutile finchè non si chiarisce questo “mistero” ogni giudizio che ne deriva è molto relativo. E ora cosa si vorrebbe, che dopo l’elargizione il “grande” (sic!) imprenditore dovesse tirare fuori la cifra richiesta dal “furbone”? Ma siamo su Marte? Cornuto e mazziato? Vorrei che qualcuno, con dati certi, mettesse chiarezza su questo torbido “affaire”. Una volta per tutte.

  2. il bonanima di suo padre uno così non lo avrebbe neanche fatto entrare allo stadio e quanto meno farlo passare per la porta di corte lambruschini in nessuna circostanza .
    ferrero buffone sin dal primo giorno che vai in giro con il pulisci scarpe con il cappotto non erano queste le tue intenzioni vero ? almeno stattene a casa tua e non provocare rumenta !

    • Si è vero, il bonanima di suo padre, alias “pesce puzza dalla testa” e “indegno” per i tifosi…. ah no, niente.

  3. La contestazione a Garrone porterà solo guai, in particolare penso ad una totale uscita della famiglia da questa situazione

  4. Visto gli insulti pesanti, vedi risposta della compagna, penso che ci siamo giocati la sua promessa di salvarci in caso di rischio di conti in rosso o di mettere 20mln a nome dei miliardari americani se mai tornassero indietro .. Già il padre dopo “il pesce puzza dalla testa” aveva mollato e invitato gli eredi a mollare a loro volta… A sto punto la definitiva ritirata dei Garron Mondini dal mondo Samp è servita

  5. uno imita un aeroplano e gli viene dato il daspo ( gesto stupido e meschino ) un altro lo stesso giorno in cui viene condannato per bancarotta fraudulenta gli viene regalata ” suppostamente ”
    la samp e gli si permette fare il presidente e ora gode a essere scortato in quanto si crede importante . questo succede solo in italia. qui i casi sono 3
    1 garrone è veramente ingenuo per essere gentili
    2 è stata un operazione finanziaria con dietrologie per il momento oscure ( cosa più probabile )
    3 è un dispetto per le contestazioni passate
    ciò non toglie che ferrero è un delinquente a cui nulla importa ne la samp tanto meno la città , l´ordine pubblico e lo stato . temo che solo un pubblico ufficiale può mettere la parola fine a questa pantomima

  6. Continuo a non capire. Ho sentito spesso in questi ultimi tempi che la “bravata” dell’imprenditore (doppio sic!!) sarebbe stata un dispetto. Ma perchè e in direzione di chi? Quanto poteva valere in quel tempo la Samp? I Della Valle hanno venduto la Fiorentina per 170 milioni. Per la Samp si poteva pretendere, facciamo, la metà? Forse di più, forse di meno. Non è questo il punto. Fermiamoci a 70 milioni. E io per una ripicca rinuncio a quella cifra? Come il marito che se lo taglia per fare un dispetto alla moglie. Allora poteva regalarla al suo amico Mantovani o ad una persona di fiducia da lui indicata. O magari, come si diceva tempo fa (non va più di moda?) non l’ha regalata affatto, l’ha solo data in……affidamento.Ma, come diceva Socrate “Io so di non sapere”. Ma qualcuno, alfine, potrebbe illuminare questo buio?

    • caro Roberto, sono perfettamente d’accordo con te, soprattutto per quel che dici nel post precedente… Finalmente qualcuno che accende il cervello e si fa la domanda giusta, era l’ora!!
      E’ chiaro che Garrone NON ha regalato un bel niente, ha “affidato” la Società a un personaggio disposto e disponibile a tutto (la classica testa di legno) per ripulire qualche porcheria che evidentemente è stata fatta in passato. Dopo la ripulitura, il progetto prevedeva quindi di rientrare dei capitali con la rivendita a qualche altro pretendente (gli americani ??), ma qualcosa è andato storto, forse la stessa esposizione (o esplosione) mediatica della vicenda…

  7. Inutile parlare di dispetti o ripicche, la realtà è che società di Garrone ha regalato ad un personaggio quantomeno controverso la Sampdoria. Inoltre ha azzerato tutti i debiti. Se è stato Garrone a volerlo o lo hanno imposto gli altri componenti della grande famiglia Garrone/Mondini non è dato saperlo, la realtà è che la frittata è stata fatta e non si può tornare indietro. Il rischio ed anche la speranza è quella di ritrovarci Garrone, se dovessimo malauguratamente finire in lega pro per fallimento della società, cosa, neanche tanto improbabile. La speranza? che Ferrero, prima di fallire decida di vendere e prendere qualcosa meglio di niente.
    Se poi tutto quello che dicono dei suoi debiti non è vero…allora chi lo sa.

  8. La Sport & Spettacolo che controlla la U.C. Sampdoria Spa, è una società messa in piedi a suo tempo dalla S.Quirico, cassaforte del Gruppo ERG. La Sport & Spettacolo è controllata dalla Holding Max.
    L’udienza è stata rinviata a Febbraio, perchè nessuno dei 5 avvocati che rappresentano Ferrero, Vanessa, Giorgio e altri 2 del CDA, si è presentato, inviando certificati medici giustificativi…
    Un membro del CDA della U.C. Sampdoria, in qualità di avvocato, rappresenta Giorgio Ferrero in questa indagine. Cioè la U.C. Sampdoria che è parte lesa nella faccenda, ha un suo membro che rappresenta un componente indagato per distrazione di soldi.
    EG e’ il presidente di una nota e potente testata gironalistica.

    Domanda (retorica), chi e’ che comanda a Corte Lambruschini!?

  9. Direi che Alex ha spiegato tutto molto chiaramente.. io aggiungo ferrero è stato messo li dal vicario e controlla tutto! E aggiungo la Samp se non arrivano 100 milioni non la vendono perchè devono rifarsi dei soldi persi almeno in parte la famiglia mondini e quella del vicario! Questo me lo hanno detto una fonte molto attendibile che purtroppo non potrò mai svelarvi,ad inizio estate. Mi ero quasi convinto che fosse una balla, alla fine invece il gruppo VIALLI offriva 50 e il duo lescano chiedeva sempre 100! Ecco come stanno le cose!

  10. Ferrero: Tifosi Samp caduta di stile x la contestazione sotto casa Garrone!!!!!Stile? Ci rendiamo conto che sto pregiudicato gira libero x la nostra Città a combinarne una dietro l altra e ora parla anche di stile? Lui! Dovrebbero suonarlo come un tamburo buttarlo in una cella e buttare via la chiave!

  11. Anche secondo me rompere le palle sotto casa a Garrone significa darsi la zappa sui piedi da soli se vogliamo ancora sperare che la trattativa riprenda sotto traccia dovrebbe calare il silenzio e pensare a far dei punti.Non stimo Edoardo Garrone ne’ per i risultati sportivi ottenuti(pessimi e in un clima funereo)ne’ per aver sbolognato il doria come una pezza da piedi ad un personaggio simile(ma sui risultati sportivi non c’e’ partita lo dicono i numeri)ma bisogna adesso lasciarlo in pace e augurarsi che le cose alla fine possano avere il lieto fine che tutti speriamo.opinione personalissima

  12. Garrone e la sua simpaticissima moglie quando non sono a giocare a golf in giro per il mondo hanno una vita a genova, al massimo nel basso piemonte, per cui mettergli un po’ di pepe al culo non guasta, a meno che a loro non faccia comunque piacere emigrare a casa del viperetta

  13. Le manifestazioni di piazza… per carità, sono aperte “a tutti”, nel bene e nel male. E poi anche fossero stati in duecento, in percentuale non è che…

    Credevo che una certa posizione fosse tipica di alcuni tifosi, scopro invece che la Federclubs (ben altro discorso) cita Confucio per schierarsi in questo modo… A tanta “cultura”, sarebbe bella una risposta molto cinica, e potete immaginare cosa può rispondere uno che non è più Presidente della squadra da sei (sei) anni.

    Lo stesso Garrone mesi fa aveva dichiarato, senza che glielo chiedesse nessuno, che in caso di difficoltà o cose che vanno male è (era?) disposto ad intervenire per salvare la Sampdoria.
    Non da speculatore yankee, ma da Sampdoriano (aggiungo io).

    NON E’ BASTATO: secondo la Federclubs deve sentirsi in difetto, deve espiare una colpa, ma almeno distinguere gli amici dai nemici?
    Sia Ferrero che Vialli oggi hanno cercato di farglielo capire… ce la faranno?
    EBBRAVA FEDERCLUBS che si allinea alle posizioni da atti “di pancia” dopo avervi inserito (nella pancia) otto birre. Che delusione.

  14. Che ferrero faccia il difensore di garrone e parli di caduta di stile lo trovo poi francamente ridicolo, per usare un eufemismo

Lascia un commento

Powered by themekiller.com