KOWNACKI LOFFIA SU RIGORE. BUTTIAMO 2 PUNTI NEL CESSO

27

Partita dalle non molte emozioni ma dalle mille incazzature.
Quando ormai il pareggio a reti bianche sembrava un risultato scritto e stampato negli almanacchi, arriva il guizzo di Defrel che si guadagna un calcio di rigore ormai insperato al 91′, affossato in area da Andreolli.
Possiamo vendicare la sconfitta di sabato contro l’Inter e guadagnare tre ottimi e sapidi punti in terra sarda. Ma la malasorte ha fatto i suoi calcoli e ci mette lo zampino. Poco prima, infatti, Giampaolo ha sostituito quella macchina da rigori chiamata Quagliarella, richiamato ai box perché allo stremo delle forze, data l’età.

E cinque minuti più tardi guadagniamo il rigore. Sul dischetto va il giovane e ben più fresco Kownacki che mal ripaga la fiducia tirando una debole loffietta in bocca a Cragno che para senza patemi, bloccando persino il pallone.
Ma perché il rigorista è Kownacki? Defrel, che si è pure guadagnato il rigore, non li sa tirare? Domande che forse non avranno mai risposta. E così il campo stregato di Cagliari continua ad essere stregato: anche quest’anno vinciamo il prossimo anno.
Un vero peccato perché la Sampdoria aveva tenuto bene il campo, a parte i primi minuti di gioco in cui abbiamo subito il forcing cagliaritano.
Ma ben presto abbiamo preso le contromisure facendo la partita, seppure, per buona parte di gara, non siamo riusciti a renderci pericolosi.

Abbiamo visto la solita miriade di azioni infrante ripetutamente sulla linea difensiva avversaria. Ramirez, grande e grosso, è finito quasi sempre per le terre in balìa del pressing avversario. Barreto, come sempre, ha messo in campo grande impegno, agonismo mostruoso, ma quando deve servire la palla giusta sembra che gli si svitino i piedi.
Insomma ci è mancato ancora una volta l’uomo dell’ultimo passaggio e si spera sempre in un ritorno celere dei piedi buoni di Riccardo Saponara.

Il match  si è vivacizzato (relativamente) nella ripresa: al 54′ palo del Cagliari con Farias, tiro a giro ad Audero battuto. Due minuti dopo rispondiamo con una traversa piena di Defrel in tuffo di testa su cross fin troppo potente di Barreto. Al 73′ Linetty ha spazio da fuori e con un gran tiro colpisce il montante alto.
Poi la requie totale con le squadre che sembrano aspettare solo il fischio finale.
Ma c’è ancora tempo per il guizzo di Defrel in area, e forse sarebbe stato meglio non ci fosse stato, perché l’esecuzione del rigore di Kownacki ha trasformato quella che era una pigra attesa del fischio finale in un’incazzatura micidiale, da sacramenti e bestemmioni.
Finisce 0-0, ora contro la Spal servono solo i tre punti, perché oggi 2 li abbiamo gettati brutalmente nel cesso.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

27 commenti

  1. Quante volte ho già sentito buttati due punti nel cesso? Non le conto neanche più però comincio a pensare che quell’isola bellissima sia maledetta per noi perché qualcosa di imponderabile deve per forza esserci note positive Murru Audero e i due centrali più Ekdal gli altri potevano anche fare dell’altro. Il ragazzino che ha sbagliato il rigore è ancora acerbo per la categoria

  2. Peccato. Non abbiamo l`uomo decisivo che risolva questi dirty games, cioè queste partite rognose. Mi fa riflettere la condizione atletica dei giocatori, che sembra alquanto approsimativa. Turni ravicinati non fanno proprio per noi in questi anni. In un post avevano accennato la somiglianza ramirez/alvarez, un po incomincio a vederla. Abbiamo 3 trequartisti più praet…

  3. Partiamo dalle note positive: l’anno scorso partite così le avremmo perse, per cui 1 punto meglio che niente.
    Poi Giampaolo ha di nuovo schierato Praet e Ramirez insieme, col risultato che ha spostato Praet a trequartista per sostituire Ramirez, ma era già bollito e difficilmente avrebbe fatto la differenza…e infatti poco dopo è uscito per Jankto posizionato ovviamente fuori ruolo perchè è reato non giocare con il 4-3-1-2 anche solo per 10 minuti alla fine di una partita!
    Il trequartista in questo modulo è vitale, perchè non avendo un vero e proprio regista, è l’unico che può creare superiorità numerica e servire le punte…infatti primo tempo nulli, nel secondo tempo Ramirez si è un attimo ricordato di non essere Alvarez e davanti è arrivato qualche assist.
    Murru nota positiva, il ragazzo sta migliorando, bravo testa bassa e continuare a pedalare!

    • Bravo Evo condivido. Buona gara nel complesso purtroppo le assenze di Caprari e Saponara sono pesanti. Ora un pò di sana polemica: se il polacco ha sbagliato il rigore e abbiamo buttato due punti nel cesso la colpa sarà di GP. Preferisco pensare che con un briciolo di fortuna in èpiù avremo 11 punti a saremo quarti assoluti!!!!

  4. “Partiamo dalle note positive: l’anno scorso partite così le avremmo perse”
    Giuro che non ho mai capito il senso di frasi come queste che spesso leggo in giro…

    Venendo a ieri sera io sono nel complesso soddisfatto, non mi vergogno a dire che temevo moltissimo questa trasferta per svariati motivi, da quelli storici a quelli più pratici e reali ( il Cagliari in casa è andato vicinissimo a battere il Sassuolo e nella prima mezz’ora ha messo alle corde il Milan…) e alla vigilia avrei firmato per un pareggio, nel secondo tempo siamo venuti fuori bene e la nostra vittoria ci stava eccome…
    Non crocifiggiamo Kownacki, i rigori capita anche a celebrati campioni di sbagliarlo…

    • Te la spiego per come la intendevo io…l’anno scorso partite come queste avremmo fatto le figure di Udine…tornando con zero punti, non serve che ti faccia l’elenco delle partite dell’anno scorso, . Magari è cambiata la mentalità, magari è stata pura casualità ma ci ho voluto vedere un bicchiere mezzo pieno

  5. Io non so che partita abbiate visto, ma nel primo tempo non siamo proprio esistiti : infatti le uniche azioni pericolose sono state tutte del Cagliari.
    Nel secondo tempo, essendoci stato il calo fisiologico degli avversari, abbiamo avuto qualche buona occasione, peraltro sprecata.
    Come si fa a decretare come rigorista il ragazzino polacco ? Non ha una logica, o forse ha la logica di GP.
    Di positivo ho visto Murru in ripresa, Audero sempre più sicuro e Defrel motorino inesauribile.
    Se non si recupera Saponara, non c’è nessuno in grado di servire le punte (Ramirez è sempre più impalpabile e Caprari non è un trequartista).

  6. Polemica per polemica:concordo con alex57samp, se decreti rigorista un ragazzino, con tutto che i rigori li sbagliava pure maradona, certo molto furbo non sei…

  7. Preferisco pensare che senza la formazione suicida di giampaolo a udine, l entrata senza una logica di sala nel finale con l inter e la designazione miope di un rigorista bambino oggi avremmo undici ounti e saremmo assolutamente tranquilli…

  8. Ne avremmo dodici (1 Udine – 1 Inter – 2 Cagliari) e saremmo terzi con la Lazio. Dove è scritto che con il Cagliareal deve sempre finire male o giù di lì? Eppure. L’anno dello scudetto abbiamo rischiato di perderlo anche con il pareggio (2-2) casalingo sempre con gli isolani. E’ una maledizione senza fine.

  9. EVO ovviamente non mi riferivo a te in particolare, il mio era un discorso in generale:-)
    Non so, è che fare un raffronto con partite della stagione precedente a me riesce difficile, siamo cambiati noi, gli avversari, le situazioni contingenti ecc…, per me fare paragoni con match specifici ha poco senso…

  10. Concordo con te Solodoria se qualcuno avesse avuto più acume senza metterci del suo oggi saremo terzi ma per tanti o per alcuni criticare il dato oggettivo significa essere pessimisti mentre io continuerò sempre a dire che giustificare sempre tutto non aiuta a cresrere dopodiché ognuno giustamente ha le sue idee. Peccato potevamo gioire di più.

  11. Potremmo anche vincere lo scudetto se non ci fosse Giampaolo, ma vi accorgete che evidenziate solo i fatti negativi? Non vi dice nulla il fatto che ad oggi siamo la miglior dufesa della A?

  12. Infatti se leggi attentamente quello che ho scritto prima ho evidenziato anche le cose positive. Semarco semarco… Te lo dico sorridendo parliamo pur sempre di calcio…fortunatamente

  13. Se gp non avesse studiato il Napoli…. Se Ferrara o Zenga avessero designato rigorista matusalemme (anziché chi a Frosinone ha tirato un rigore esemplare). Se sinisa mettesse più spesso le mani al collo a regini. Oppure Delio rossi offrisse quel bel calcio propositivo. Sarà monocorde, ma almeno è preparato ed, almeno ad oggi, migliorato (vedasi gol subiti). Poi se si vuole criticare sempre e comunque… Napoli e Frosinone merito dei giocatori, Udine e Cagliari colpa del mister (su sala non entro nel merito perché è quanto meno miope attribuire la rete subita, a difesa schierata, al cambio effettuato)..

  14. Ps sarei pronto a scommettere che, con da costa in porta, 7 tifosi su dieci gli avrebbero imputato colpe sul gol dell’Inter… Mi piacerebbe sentire come la pensiate (pura curiosità… Come avrete visto, ho giocato a livello dilettantistico in porta)

  15. Forse, e sottolineo forse, poteva fare qualcosina di più, nell’occasione la reattività non è stata delle migliori ma credo che possa essere stato anche messo in difficoltà o addirittura in parte coperto dal compagno ( Quagliarella?) che tenta d’intervenire in scivolata…
    Ma è davvero trovare il pelo nell’uovo, di certo non butto la croce addosso a un portiere se mi prende un gol del genere e in quel particolare contesto…

  16. È un piacere quando il confronto è pacato e con toni non da primate (questo l’unico motivo per cui scrivo solo su questo blog).. Sicuramente Audero è stato coperto e parare quel tiro avrebbe rappresentato un intervento di quelli veramente importanti per difficoltà, anche nella respinta (visti gli attaccanti a pochi passi).. Su de Zerbi, non riesco nemmeno a metterlo in competizione con il nostro (magari tra 3 anni, sarà il guru del calcio europeo), viste le squadre allenate negli ultimi 2 anni (scarsissima una e molto collaudata e con valori l’altra)..

  17. Ma se questo allenatore è così bravo come pensa qualcuno perché è sempre stato esonerato da tutte le altre squadre? Furbi noi e fessi gli altri o viceversa?……

  18. Per farvi fare una risata…son veramente daltonico!detto questo avrete intuito che il giampaolo tecnico non rientra nei miei gusti e, come piu’ volte detto e spero argomentato, ritengo siano piu’ i punti persi a causa sua che quelli guadagnati…buon doria a tutti

  19. E sopo quello su audero lancerei altro sondaggio:chi,come me e luigi,ritiene gp una palla al piede e chi un valore aggiunto?mera curiosita’..

    • Mi piace… Ho lanciato una moda !
      Senza ombra di dubbio, per una squadra che può giocarsi solo dall’ottavo posto in giù, GP è un valore aggiunto e molto molto meglio di tutti i suoi predecessori da quando siamo risaliti in A. Senza contare che ha fatto in modo, nonostante le caterve di gol subiti che tanti gli imputano, di far ottenere quelle plusvalenze che, con un Presidente che non è certo Moratti, ci consentono di chiudere in attivo i bilanci (triste obiettivo ma dobbiamo rassegnarci… c’è chi contesta i Della Valle o i Pallotta di turno). E credo che siamo tutti d’accordo che i giocatori venduti bene negli ultimi anni siano stati forgiati pressoché integralmente da GP (si veda, su tutti, Schick e come ora come stia rendendo)….

  20. Secondo me coi giocatori che avevamo in rosa e un allenatore meno talebano anno scorso anziche’ decimi si poteva arrivare settimi

Lascia un commento

Powered by themekiller.com