INTERVISTA A FERRERO: “PREZIOSI? E’ UN BAMBINO NEL CORPO DI UN ADULTO”

2

Nuova intervista sopra le righe rilasciata da Ferrero, ospite del Corriere dello Sport. Il presidente, con toni sinceri da Testaccio, ha dipinto il panorama calcistico come una sorta di mondo dei Muppets: l’immaginifica Viperetta non sembra lontana dalla verità.
Zamparini dice che ho culo? Se fosse un genio avrebbe vinto qualcosa e invece vuole vendere la società. Urbano Cairo? E’ fortissimo. Lo chiamo e gli dico: c’è da dare fondi per la ricerca sulla Sla, tutti si fanno la doccia ghiacciata per pubblicità ma che ne dici di darmi anche una tua quota per Samp-Torino e devolviamo tutto? Lui mi fa: “non c’è problema”. Invece, li avete visti voi i soldi?

Agnelli? E’ figlio di uno che ha costruito la Fiat, io sono figlio di un tranviere. Vuole prendersi tutto senza lasciare niente, e non va bene. Penso che ci dovrebbe essere più equilibrio, anche nei diritti tv. Andrea è un bravo ragazzo. Solo che è nato e cresciuto alle Orsoline… Gli altri sono tutti “improbabili” per lui”.

L’affresco migliore è riservato a Preziosi, visto come un “bimbo Gigi” dei nostri tempi. Con tutte le frignate e i capricci, il Jocker si merita questa definizione, che Ferrero esprime col cuore: Preziosi è un bambino nel corpo di un grande”.

Al Corriere dello Sport si è parlato del futuro della Sampdoria. “Vincere è ancora possibilissimo, in questo campionato più degli altri. A parte Roma e Juve, c’è il Napoli con grandi calciatori, ma poi? L’Inter con noi ha vinto con un rigore al novantunesimo…

Il futuro di  Mihajlovic
Stiamo insieme solo da cinque mesi – dice Ferrero. “E chiaro che vorrei che restasse con me a lungo, come Boskov con Mantovani, per vincere insieme. Ma il calcio non è una scienza esatta. Al mio allenatore voglio bene e so che ha le qualità per un grande club. La stima reciproca è libertà e civiltà

Cassano?
Penso sia il più grande calciatore italiano che ci sia in questo momento. Cassano ha avuto la possibilità di stare alla Sampdoria, ora devo guardare avanti ai tanti Cassano che crescono. Gli voglio bene e ogni tanto ci scriviamo dei messaggi. Lui mi stuzzica molto. E’ molto intelligente e preparato. Come si dice, mai dire mai. Ma dalla prossima estate, escluse eccezioni particolari, non acquisteremo giocatori al di sopra dei 28 anni, la fascia d’età dei campioni“.

Ultime parole per Okaka.
E’ mio e guai a chi me lo tocca. Non lo vendo a gennaio e stiamo incontrando il suo procuratore per trattare il contratto. Se poi ce lo chiede il Real, lo mando a Madrid. Se la società non viene penalizzata, io accontento i miei ragazzi“.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

2 commenti

  1. IPSE DIXIT. Affermazioni indiscutibili. E poi dicono…….Uno così dovrebbe davvero vincere lo scudetto per mandare tutti lor signori col culo per terra! E con la loro seriosità da strapazzo…..MAGARI!!!!

  2. Ferrero sarà uno che esagera ma dice le cose come stanno… Cassano è il migliore giocatore di oggi? Forse è vero, ne riparleremo il prossimo anno… Intanto la Samp è forte, a novembre siamo praticamente salvi e parliamo di quarto posto. Cose che con Garrone erano ormai impensabili!

Lascia un commento

Powered by themekiller.com