GIORNALI PARLANO DI TENSIONI IN CASA SAMP. HANNO ROTTO IL BELINO!

13

C’è baruffa nell’aria. Sui siti e sui giornali si parla di grandi tensioni in casa blucerchiata. Dimissioni in vista per i membri dello staff dirigenziale. Va bene, il mercato è fermo e silente, bisogna riempire le pagine dei giornali. Ma tutto questo allarmismo francamente ha rotto il belino. Questo spirito anti-Ferrero prima ancora che si inizi a giocare è davvero incomprensibile.

Siamo in Italia, il paese dei benpensanti e delle buone maniere. Il paese degli ipocriti.

Ferrero si è presentato in modo spavaldo, politicamente scorretto. E per questo si merita la sfiducia dei media?

Non dimentichiamo che la decisione di cedere la società a Ferrero è stata di Garrone. Se si aveva fiducia in Garrone allora bisogna pensare che Edoardo ci ha lasciato in buone mani.

Ferrero ha introdotto in società una sorta di “spending review”. Stando alle notizie di oggi molti membri dello staff doriano non l’hanno presa bene. In particolare molti esponenti del settore marketing e comunicazione vorrebbero dare le dimissioni. Così dice Telenord e Primocanale.

Noi rispettiamo tutti quelli che fanno parte dello staff blucerchiato, è la nostra squadra, ma non abbiamo particolare simpatia per il settore “comunicazione”.

Lo scorso anno, dopo che ci hanno rilasciato l’accredito stampa nelle prime partite per il nostro onesto lavoro di blog doriano, ce lo hanno bellamente negato, probabilmente a causa di qualche articolo critico nei confronti dei Garrones, scritto quando la squadra stava sprofondando nei bassifondi di classifica.

Inoltre ci sono state pure negate le interviste ai tesserati, che avrebbe fatto il nostro mitico collaboratore tecnico Carlo Gino.

Sui giornali si legge che Mihajlovic è inquieto per la mancanza di colpi di mercato. Onestamente ci sembra un’emerita stronzata.

Il mercato è appena iniziato. Il caso Samuel, ad esempio, è dipeso solo dalla volontà del giocatore e della sua famiglia.

Ferrero l’offerta gliel’ha fatta, se Samuel ha il desiderio di tornare in Argentina non possiamo farci niente. Ci sarà tempo per giudicare l’operato di Ferrero: aspettiamo a criticarlo quando sbaglierà. Per ora non ha fatto niente, né lui, né gli altri presidenti di serie A.

Cerchiamo di avere fiducia, è il nostro presidente!

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

13 commenti

  1. Ragazzi questo blog e’ beliissimo ma con Ferrero state prendendo un granchio , questo distruggera’ la Samp
    Non sono palle dei giornali (stasera si e’ dimesso Marangon), quello che sta succedendo e’ quello che succede in una qualsiasi azienda quando cambia il capo, ovviamente dipende da chi e’ il capo, purtroppo il nostro abbiamo visto tutti come si e’ presentato
    Se ne andranno altri, non ho dubbi, forse anche Sinisa, lo conosciamo come e’ fatto.
    Di tutto questo voglio ringraziare Garrone, che ci ha venduto al primo che passava per la strada (anzi lo ha selezionato bene dire) solo per vendetta.
    Edoardo Garrone peggior presidente e soprattutto uomo della storia Samp

    • SampGeneration
      SampGeneration -

      Ciao Pier, prima di tutto grazie per i complimenti. Speriamo che tu ti stia sbagliando, comunque il nostro spirito, ad oggi, è molto zen. Nel senso: questo è il presidente che abbiamo, non ce ne sono altri. Non possiamo far altro che sperare che faccia bene. Poi il nostro pensiero è già stato espresso nell’articolo: aspettiamo a criticare Ferrero (come abbiamo fatto con Garrone) quando sbaglierà. Adesso è appena arrivato, e molte accuse nei suoi riguardi ci sembrano ingiustificate. Ma sarà il tempo a giudicare. A presto, e sempre forza Samp!

    • Il tuo giudizio su Edoardo Garrone è singolare, e incompatibile con ciò che ha materialmente fatto per questa società.

  2. Hai ragione, non è mai successo che quando arriva una nuova proprietà i dirigenti pian piano vanno via tutti perché vedono che la Samp sta finendo, come fa ad arrivare un nuovo presidente e primo non comprare nessuno secondo non avere uno sponsor e quindi niente soldi in cassa che ti entrano, terzo pretendere che gli abbonati si moltiplichino senza vedere uno sforzo economico da parte della presidenza. Ma come età questo burino,ho speso 300 euro di abbonamento e qusto parla parla e non compra nessuno, non me ne frega niente se il 3 di agosto porta Nathalie Portman, la nostra Nathalie Portman sono: un portiere forte, un centrocampista esperto e forte ed una punta forte, e sabato a Bardonecchia caro Er viperetta se devi venire a fare presenza e sparare altre scemate rimani a Roma che è meglio e come hai detto tu nell’intervista NOI SIAMO SAMPDORIANI e tu caro mio non sei un CAZZO

  3. EG ha venduto al primo che passava e, ribadisco, ha fatto bene. Abbiamo quello che meritiamo, anche se nessuno di chi ha insultato i Garrone lo ammetterà mai.

    • Appunto, scelto e legato ai Garrone.
      Il nuovo Presidente invece che delegare tutto è molto attivo, non solo come trattazioni di mercato (Braida) ma anche e soprattutto come iniziative e idee di comunicazione, visto da dove viene. Nemmeno io potrei occuparmi di comunicazione con un presidente così, mi piace che mi lascino fare, con lui sarebbe impossibile, ma magari qualche buona idea ce l’ha, chissà.

  4. Solo chi non ha conosciuto Marangon può disperarsi per le sue dimissioni. Al contrario, chi sa qualcosa di lui o addirittura ha avuto anche occasionalmente a che fare con lui, sa quanto questa sia una buona notizia per L’UC Sampdoria. Lasciamo far polemica ai giornali ma ai tifosi che si stanno strappando i capelli suggerisco di informarsi su questo “dirigente” prima di emettere giudizi…

  5. Le priorità sono altre, ragazzi. Marangon? Sai che perdita! Vada a fare il suo marketing altrove, se ci riesce (senza il portafoglio dei Garrone). Ferrero ci piazzerà uno dei suoi, è chiaro, come fanno tutti i presidenti. Rispetto per i dipendenti Samp, ma sono troppi, l’ho sempre pensato anche quando c’era Garrone, sono un’enormità. Vanno ottimizzate le risorse, umane ed economiche, altrimenti saremo sempre in perdita ogni anno.

  6. Chissà perchè se i giornali fanno disfattismo è oro colato, se invece parlano di nostri interessi di mercato per il portiere, per un difensore, per un centrocampista e per l’attaccante, dicono cose non vere perchè sul mercato non si sta facendo nulla. Forse l’amore per il disfattismo fa essere “selettivi”. Se un trentaseienne rifiuta un milione all’anno per due anni, in difetto è chi glieli da?
    Uno tra Fedato e Beltrame potrebbe esplodere, e potrebbe essere un bel campioncino. Se il Parma vende Biabiani incasseremo altri soldi sulla base dell’accordo preso. Gabbiadini giocherà con noi e ciò era tutto tranne che scontato. Cacciatore è un rincalzo per De Silvestri che l’hanno scorso non avevamo; oppure può giocare a sinistra permettendo a Regini di fare il centrale, se e quando serve. Su Campana e l’altro non mi esprimo, comunque sono molto vicini. Le situazioni di Piovaccari, Maccarone, eccetera, gente a cui davano soldi per farla giocare altrove, sono situazioni scomodissime, su cui staranno lavorando per risolverle, situazioni che sono state non create ma ereditate. Poi c’è Romero. Generalmente si tende a gestire prima le uscite delle entrate. E altre cose.
    Chi sostiene che la società sia allo sbando e che non stia facendo nulla, come se si puntasse sul rientro di Piovaccari, Juan Antonio ed Eramo, forse si meriterebbe veramente che ciò accadesse.

    • Daccordissimo con te. Inoltre ci si deve adeguare ad un mercato che termina il 31 agosto, siamo ancora abituati a come si faceva 20 anni fa. Poi se il 31 agosto sarà tutto come oggi, beh allora saran caxxi amari!

  7. Io non avevo fiducia negli eredi garrone e ho ancora meno fiducia in questo personaggio.
    Bisognava non fare abbonamenti, invece siamo come i bibini, anzi peggio.
    Mi risulta che in sede non siano neanche in grado di comprare una matita.
    Sono un disfattista, lo so.
    Giacomo

Lascia un commento

Powered by themekiller.com