GINO VERITAS TEMU’ – DOPO IL MATCH SI RIPARTE E IL MISTER CHIEDE RINFORZI

21

Nuova pillola quotidiana col Mister Carlo Sarpero sugli allenamenti della Sampdoria  a Temu’ 

Dopo la prima amichevole contro con i dilettanti del Sellero,che ha messo in risalto sicuramente qualcosa di buono ma anche la richiesta di rinforzi da parte del mister, Di Francesco lascia la mattina a riposo la squadra fatta eccezione dei portieri torchiati da Lorieri.

Nel pomeriggio di giovedì l’allenamento inizia con un grande cerchio tra giocatori e staff dove si discute della gara e viene raccontata la seduta di allenamento che si andrà a svolgere.

Il gruppo viene diviso in due nelle due postazioni create: si inizia con un riscaldamento tecnico e ogni tre minuti il preparatore stoppa per esercizi di mobilità articolare.

Dopo 10 minuti la squadra riprende per 30 minuti con un 11 contro zero.

Si inizia sempre dalla pressione forte in non possesso, ma questa volta Di Francesco si posiziona come play degli avversari, gli altri suoi collaboratori formano la linea a 4.

Da play il mister guida le uscite in non possesso dei centrocampisti, spiegandogli le distanze ed i tempi giusti.

Quando la mezzala di parte attacca il centrale difensivo avversario, il play attacca il play avversario e da lì parte il solito lancio lungo 

La difesa scappa stretta, recupera palla e parte lo sviluppo offensivo con i movimenti richiesti dal mister.

Si lavora parecchio sulla verticale del difensore centrale per esterno che viene dentro, tocca alla mezzala che manda al cross il terzino.

Terminata questa parte di allenamento e il momento del preparatore che divide la squadra in 4 gruppi e indica il tempo e la velocità che devono tenere: si parte con i giri di campo, 2 minuti di lavoro 2 di recupero per 7-8 volte.

Dopo questo lavoro a secco rimangono a lavorare due gruppi.

Una difesa a 4 composta da De paoli, Regini, Chabot e Augello con i tre collaboratori di Di Francesco che si passano il pallone,la difesa simula uscite,scivolamenti anche su palla aperta e palla chiusa.

Mentre un gruppo formato da Ekdal, Vieira, Capezzi, Maroni, Caprari, Ramirez e Bonazzoli, seguito da di Francesco e Palombo, simula con una serie di passaggi il movimento dentro il campo del esterno alto che deve tirare in una porticine in diagonale dal lato opposto. E’ questa una simulazione per provare il passaggio sul taglio del esterno opposto o sul inserimento della mezzala.

Dopo alcune varianti finiscono con la palla sopra del play, sull’inserimento  dell’esterno opposto in zona centrale.

L’allenamento termina con il provvidenziale intervento di Baldari e dello staff medico che prestano soccorso ad un povero tifoso caduto dagli spalti. 

Appuntamento a domani!

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

21 commenti

  1. Sono molto d’accordo con Francesco e Solodoria. Vieira, soprattutto, a mio parere ha le stimmate del grande. Come le aveva, a suo tempo, il famoso” cu basso” Clarence Seedorf (però è vero che a volte certi tifosi non capiscono una mazza). Nota a margine: il Milan del “santone” ha iniziato alla grande……..

    • Ciao roberto, si infatti, io mi sono esposto con un pronostico (entro dicembre giampaolo esonerato) se poi sara’ primo in classifica faro’ pubblica ammenda…poi ovviamente a tutti noi interessa solo la sampdoria, i nostri giocatori ed allenatore e che si vada bene noi in campionato ma visto che purtroppo se uno fa delle mere osservazioni tecniche c’e’ chi le prende come attacchi personali e insulta senza dialogare mi sento obbligato a replicare

  2. E fai bene, caro Solodoria. Per quanto mi riguarda, e data la mia età, non faccio parte della pletora di personaggi che sui social preferiscono insultarsi (forse perchè non hanno argomenti) sviluppando le più basse nature istintive. Basterebbe leggere ogni tanto un libro (non di Fabio Volo o similari…..) e pestare meno certi tasti…… Dialogare è cosa sempre positiva. Un saluto da Roberto.
    P.S. Anch’io penso che non mangerà il panettone milanese…….

  3. Probabilmente L età t fa dimenticare che eri a cena con noi al kowalski e li che potevi dell ignorante non me L hai dato
    Mi dispiace che una persona che ritengo come un fratello come pier possa avere uno zio del genere che scrive minchiate a caso di gente che neanche conosce
    Sei veramente pessimo
    Non ti parlo neanche di Giampaolo visto che parli direttamente di me
    Se leggere tanti libri come fai te ti riduce in questo stato ben venga L ignoranza

  4. Scusami tanto Carlo non riesco a capire come tu possa aver dedotto che io abbia pensato a te nella mia breve risposta. Viceversa mi ha fatto male la tua interpretazione perchè sembra quella di una persona che giudica senza approfondire. Perchè mai scrivendo della “pletora di personaggi” ecc…. avrei dovuto alludere a te? Non riesco proprio a capire….Hai fatto una lunga disamina tecnica, come sempre, che io proprio non mi sognerei mai di allestire perchè non ho le tue conoscenze in merito e ovviamente la tua bravura nell’analisi specifica. Quindi a me sembra che criticare i “personaggi” che sui social (che per fortuna non frequento…) sanno solo manifestare odio sia un atto dovuto per una persona che vede la vita in tutt’altro modo. E ribadisco: che c’entri tu in tutto questo? Ti prego rileggiti la tua risposta specialmente la dove scrivi “…scrive minchiate a caso di gente che neanche conosce….” Tutto questo perchè Solodoria ha scritto “caro roberto attento a criticare g.paolo o Carlo Gino Sarpero ti fa espellere dal blog” Al di là del fatto che, sebbene sembri il contrario, visto il clima politico che sta girando per il nostro paese, al momento c’è ancora libertà di pensiero e di critica e quindi mi sento autorizzato a giudicare male l’ex allenatore della Samp senza per questo pensare che il mio giudizio debba risultare una critica o peggio un attacco a chi come te lo stima. Caro Sarpero non farmi pensare male….non è nel mio costume. Io mi sento un propugnatore dell’amore universale e quindi concludo che sarebbe meglio chiudere questa faccenda, come fosse mai avvenuta, e chiudo con un auspicabile, anche per te, Volemose bene. Ciao.

  5. Premetto che le analisi di Mister Sarpero mi danno enorme piacere a leggerle. Come apassionato di tattica puramente amatoriale naturalmente gli Intervention di Mister Carlo Gino sono un punto centrale.
    Però, mi permetto di metterci tutti, noi siamo tifosi e come tali qualche volta la passione ci detta altre perspettive di quelle strettamente tecniche. Caro Carlo anche io non stravedo più come una volta per GP, gli auguro però tutto il bene possibile ma sono dell‘ opinione che qualche osservazione critica sull‘ aspetto tecnico si possa fare senza doversi far rimproverare il proprio punto di vista e prendersi degli insulti. Caro Carlo ti fa certamente onore difendere GP ma non credo che qui sul blog qualcuno ti voleva offendere e cosi mi sembra un pò andata fuori orbita questo batti e ribatti.

    • Caro osch
      Concordo con quanto scrivi…
      Io trovo intollerabile insultare ed augurare il male ad un professionista serio come Giampaolo
      Che possa piacere o meno dal punto di vista tattico
      Mai una parola o comportamento fuori luogo,io da tifoso non mi sono mai sentito trattato come ci deride per esempio il presidente.
      Quindi rispondo di conseguenza perché se in un articolo dove parlo di difrancesco,che consiglio di andare a vedere,si parla anche di Giampaolo in maniera offensiva mi da fastidio
      Io difendo chiunque sia dedito alla causa e mi faccia divertite non ho mister amici,giocatori come qualcuno con zenga,io giudico ciò che vedo
      E lui con 4 scappati di casa mi ha fatto vedere del buon calcio coraggioso ed offensivo.
      Come suggerite per altro i numeri sono con lui
      Concludo che accetto il suggerimento di non rispondere più a chi di dovere che prima scaglia la pietra poi nasconde la mano
      Grazie a presto

      • Una precisazioni:non ritengo di aver mai insultato giampaolo ne’ mai mi sognerei di farlo, non mi piace come tecnico e rivendico il diritto di avere la mia opinione.
        Una domanda: a chi e a cosa ti riferisci con chi prima scaglia la pietra poi nasconde la mano?
        La mia opinione resta identica a prima ma se con nascondere la mano intendi aver buon senso, usarlo e andare avanti mi ci riconosco, se infmtendi essere pavidi hai sbagliato bersaglio:traduco, se vuoi che finita e magari da te vinta una partita del pontecarrega mi presenti, ti stringa la mano al di la delle diverse opinioni e ti offra una birra a me va benissimo ma se preferisci pestarti a me va bene uguale

      • Ciao Carlo. Ribadisco il rispetto per le difese di GP, che anche per me rimane una persona assolutamente coretta, seria e un professionista esemplare. Sul blog negli ultimi tempi ha preso delle belle critiche, anche da parte mia, per questo… onore ai „pochi“ che erano e sono per lui. Come già scritto da passavo… siamo uniti dalla passione per la nostra Samp e allora oltre tutti gli schrezzi vogliamoci del bene.
        P.s
        Caro Carlo mi augurerei che tu trovi più tempo per analizzarci le partite. Saluti

  6. PassavoPerCaso -

    Mi permetto di dire la mia, un colpo al cerchio ed uno alla botte.

    1) A me i post di Carlo piacciono, e li trovo estremamente interessanti. Una variante originale rispetto agli articoli di giornali oramai taglia standard, e ai post sulla successione societaria che da sei mesi sara’ completata domani.

    2) Un messaggio al buon Carlo: quando un commento non ti piace, e non te la senti di rispondere in maniera educata, ignoralo. Anche se ti senti attaccato, conta fino a dieci e lacia perdere. Siamo in famiglia alla fine, i nemici stanno altrove.

    3) Un messaggio al buon Solodoria. Siccome sono un rompicojoni (notare il Ferrerismo), e siccome avevo preparato un post che poi non ho mai postato, e siccome i numeri fanno parte della mia deformazione professionale (anche la moglie spesso mi dice che do i numeri), vediamo di sfatare un mito:
    “Con GP si prendono CATERVE di goal”.

    Analizzo solo l’anno scorso, stagione 2018/19

    Goal subiti: 51. Posizione in classifica: 9.
    Abbiamo subito piu’ goal di tutte le squadre che ci predono, e meno di tutte le squadre che ci succedono, eccezion fatta per la fiorentina. (Ad onor del vero avevamo anche meno goal subiti dell’Atalanta fino ai remi in barca delle utime giornate.)
    Insomma abbiamo la decima difesa del campionato.
    Attacco: goal segnati 60. Abbiamo segnato piu’ di tutte le squadre che ci succedono e meno delle squadre che ci precedono eccezione fatta per: Inter, Milan, Torino, Lazio.

    Aggiungo: media goal subita 1.34 goal a partita. il che e’ abbstanza poco visto che l’88% delle parite di serie A ha visto segnare 2 goal o piu’.

    Conclusione: non avevamo una difesa scarsa, ma una squadra sbilanciata in avanti (segnamo molto piu’ della media, ne prendiamo poco piu’ della media).

    E dobbiamo abbandonare il bias della nostra giovinezza, quando le partite finivano spesso 0-0. Nella serie A di oggi lo 0-0 e occorso solo il 4.4% delle volte.

    Ovviamente si puo’ discutere se sia il caso di sbilanciarsi in avanti, piuttosto che difendere e ripartire. E questo e’ un giudizio personale che non mi permetto di giudicare. Pero’ non mi pare statisticamente corretto dire che GP non sa organizzare la difesa. I nostri numeri sono migliori di altri.

    E con cio’, forza DF, e forza Samp.

  7. Ciao passavo e ben trovato…dico solo che gp non mi sembra quel maestro della difesa che alcuni incensano…e’ un piacere comunque disquisire con chi come te cita dati senza insultare…a buon intenditor

  8. E’ grave fare serpentine sul campo di calcio e non affrontare seriamente i problemi che si pongono sul tappeto (non d’erba….) e prendersi le proprie responsabilità discutendone pacatamente per arrivare ad una giusta conclusione…… Mah…..

Lascia un commento

Powered by themekiller.com