GIAMPAOLO: “TIFOSI DORIANI DA PELLE D’OCA. SAMP PRONTA A GIOCARSELA COL MILAN”

1

Non partiamo sconfitti, è il concetto ribadito più volte da Giampaolo nella conferenza stampa appena conclusa, alla vigilia del difficile match contro il Milan.
I rossoneri sono una squadra dai valori tecnici importanti, ancora forse da assemblare al meglio: per questo rientrano forse ancora nella categoria di gruppo di figurine, piuttosto che di squadra ben organizzata e solida. Ma 12 punti sul campo li hanno conquistati e arrivano a Genova per fare bottino pieno.
Ma Giampaolo renderà dura la vita ai rossoneri:

Il Milan è una squadra che ha un’idea di gioco chiara, forte sulla gestione della palla e sul piano tecnico. – ha detto il Mister. “Noi dovremo essere abili ad andare oltre alle nostre possibilità per tenere testa ad un Milan di grande qualità. Hanno il secondo miglior possesso palla, è una squadra che tende ad allungarti, dovremo essere bravi a riconoscere le situazioni di gioco dove il Milan è forte e ha padronanza. Dobbiamo fare più di quello che possiamo, se facciamo le cose per bene anche noi possiamo dire la nostra. I ragazzi penso che abbiano capito che partita devono fare. Poi dentro la partita ci sono tante cose, come passione ed entusiasmo”.

Rammarico per la gara col Verona?

La partita di Verona dovevamo vincerla, per quanto prodotto nel secondo tempo – risponde Giampaolo – “Non c’è soddisfazione o delusione, la squadra non è ha rinunciato a giocarsela, ha trovato solo difficoltà. Non è mancata la volontà, è mancata la precisione. Ma la delusione arriva solo se le partite non le giochi, in questo caso non possiamo parlare di delusione”.

Infine, parole per i tifosi, che in massa stanno seguendo la Sampdoria in trasferta:
«Quando vedo i tifosi al seguito, provo la pelle d’oca. Quando ci sono sostenitori entusiasti posso essere solo che felice. Se lo possono fare senza gli aspetti burocratici come la tessera del tifoso è un senso di Libertà. Per me bisogna tornare all’antico: parto e vado a sostenere la mia squadra. Non devono esserci limitazioni, è un problema di educazione civica”.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

1 commento

Lascia un commento

Powered by themekiller.com