GIAMPAOLO RIFLETTE E LA SAMP CONTATTA GATTUSO

12

E’ ancora apertissima la questione allenatore, dopo l’incontro di ieri fra Ferrero, Osti e Giampaolo. I tre si sono dati appuntamento alla prossima settimana per un colloquio probabilmente decisivo.
Il tecnico blucerchiato riflette. E’ pronto per lui un allettante prolungamento del contratto, ma le sue richieste sono quelle di sempre e non sappiamo se verranno soddisfatte: la società deve fare uno sforzo per trattenere i migliori e tentare di rinforzarsi per puntare chiaramente all’Europa League, non solo alle plusvalenze.
Bisognerà poi capire se le offerte arrivate a Giampaolo da altri lidi (si parla insistentemente di Roma) possano spingerlo a lasciare la panchina della Samp.
Quindi resta in ballo la questione più importante, quella della cessione della società: la questione che salverebbe caproni e cavoli, che sanerebbe una situazione destinata ad amplificare lo scontro fra tifo e società anche il prossimo anno, con un Ferrero sempre più nell’occhio del ciclone della Sud.
A tal proposito, agli ululati dello stadio di domenica scorsa, Ferrero ha replicato in campo agitando la bandiera della Sampdoria. Una mossa che gli avrà provocato altro odio a palate da parte di chi non lo sopporta. E’ un genio, il Viperetta: ora rischia di essere bersagliato ad ogni partita se non alzerà le vele.
In una situazione totalmente in bilico, i nomi caldi per l’eventuale post-Giampaolo restano quelli che rimbalzano nelle ultime ore: 1 Stefano Pioli, responsabile di una stagione pessima alla Fiorentina, superato in peggio solo da Montella (l’allenatore preso a pallonate da almeno 4 anni ad ogni latitudine del globo, eppure, misteriosamente, sempre in sella ad un squadra dignitosa).
2 Aurelio Andreazzoli. Ed è questo è un nome suggestivo, un tecnico che riesce a pasturare calcio di ottima fattura anche con dei modesti pedatori come i giocatori dell’Empoli.

3 Ringhio Gattuso, fresco di dimissioni dal Milan.
Ringhio attende proposte anche da squadre di prima fascia, ma sarebbe stato contattato più volte nelle ultime ore da Romei (in rotta con Ferrero) ed è il nome nuovo su cui sarebbe orientata la Samp. Gattuso, come tutti sanno, ha grinta da vendere, ma è anche molto stimato dagli addetti ai lavori per le sue doti tattiche.
In effetti, appena arrivato al Milan, era riuscito a sviluppare un gioco brillante, che poi si è andato perdendo col trascorrere dei mesi, anche perché l’allenatore non poteva contare sulle migliori pedine per il suo modello di gioco.
Su Gattuso ci sarebbe inoltre l’interesse dei genoa. Ma questa sembra più che altro una barzelletta. Un allenatore che ha sfiorato la Champions perché dovrebbe interessarsi, a distanza di una settimana, ad una squadraccia con una società allo sbando, salvata per il rotto della cuffia grazie ad un biscotto inzuppato nella pioggia di Firenze?

Quella rossoblu è una sciagura calcistica a cui Ringhio non può rispondere in altro modo che con un gesto dell’ombrello.

Chi sarà dunque il prossimo allenatore della Sampdoria?
Una domanda che avrà una risposta definitiva probabilmente fra una settimana. Giampaolo dirà se accetta o meno il prolungamento del contratto. E vedremo soprattutto se la società sarà venduta e se Gianluca potrà insediarsi, finalmente, come vero presidente blucerchiato.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

12 commenti

  1. Per il campionato che vuole il vipera uno vale l’altro e il prossimo anno se non cambia la proprietà tra contestazione e perdita abbonati e squadra da rifondare non sarà un gran anno se poi sbaglierò e faremo bene contento di aver sbagliato previsione. Io ci sarò comunque ma visto che spendo spero di vedere partite decenti

  2. Non è vero che il Milan gioca male anzi, per buona parte della stagione ha fatto vedere un buon calcio, si sono incartati un pò dopo la sconfitta nel derby ma alla fine hanno perso la Champions per un solo punto finendo davanti a Roma e Lazio che globalmente, a mio parere, avevano qualcosina in più…
    Gattuso insieme a Di Francesco sarebbe il mio preferito per l’eventuale post Giampaolo ma temo che siano allenatori troppo ambiziosi per noi, per me sono due le categorie di mister che potranno guidarci l’anno prossimo:
    – quelli che finora hanno allenato piccole realtà e che quindi potrebbero vedere nella Samp un giusto step per migliorare, penso a Semplici e a De Zerbi…
    – quelli che ormai la loro carriera tutto sommato l’hanno fatta, non ambiscono più ad approdare ad una big e quindi da noi potrebbero trovare l’ambiente giusto per sparare le ultime “cartucce”, mi vengono in mente Pioli, Ranieri, Andreazzoli, forse Donadoni, forse Beppe Iachini…
    P.S: comunque mi auguro che anche se ferrero dovesse rimanere la tifoseria continui a comportarsi come ha fatto quest’anno ossia nessuna contestazione allo stadio e massimo sostegno alla squadra, inasprire e alzare i toni sarebbe controproducente…

  3. Cabezon hai detto la parola magica…beppe iachini…tanto ha ragione luigi, per il campionato a cui possiamo aspirare con questa dirigenza (dal nono al quindicesimo posto) uno vale l altro, cavasin a parte, per cui almeno mi metto in panca uno che li odia quasi quanto noi…tanto purtroppo e’inutile sperare e straparlare di europa league rebus sic stantibus…tutti al flachi day venerdi

  4. Come si fa a dire chi sarebbe il sostituto di GP? Prima di tutto bisognerebbe vedere che sqadra si vuole imbastire. faccio un esempio se si punto su giocatori veloci che giocano sulle fasce (4-3-3 o meglio 4-2-3-1) allora per me i migliori sono Sinisa e Di Francesco. Se si punto ancora sul trequartista (spero proprio di no) allora meglio Semplici o Andreazzoli (il primo però sembra abbia rinnovato con la Spal). Per me con Sinisa avremmo la grinta e un altro modulo di gioco. Di Francesco sarebbe una garanzia. Pioli e Andreazzoli un salto nel vuoto. De Zerbi unna scommessa.

  5. Mah…
    Io proverei prima a individuare l’allenatore giusto, che possa aiutarti a raggiungere gli obiettivi che ti prefiggi, poi una volta scelto costruirei la squadra a seconda delle sue idea di calcio…
    Comunque davvero, per gli obiettivi minimali che avremo la prossima stagione credo anch’io che in linea di massima uno possa valere l’altro…

  6. Strano che i tifosi del milan siano in rivolta appena hanno sentito parlare di giampaolo come possibile allenatore: un tecnico cosi’bravo….

  7. Donadoni su tutti.
    Poi mi stimolerebbe molto Andreazzoli, che i sampdoriani hanno potuto apprezzare a fine campionato. Che partitone a Milano con l’Inter! Con vari giocatori che ora hanno mercato.
    Gattuso credo sia sottostimato, non è solo un uomo di grinta, sicuramente meglio lui di Pioli, per me.
    Se poi rimane Giampaolo, a maggior ragione con tutti i ragazzetti che stiamo comprando, non mi metto a piangere.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com