GIAMPAOLO: “CREDIAMOCI FINO ALLA FINE”. IL SOGNO EUROPEO E’ UN OBBLIGO

3

Mi impegnerò per non spegnere i sogni dei tifosi” – è la frase emblematica del dopo partita, pronunciata da Mister Giampaolo che in questo modo ha ricambiato il sostegno e l’affetto mai mancato dei tifosi blucerchiati.
La corsa all’Europa, che sembrava andata a farsi benedire, ha visto negli ultimi giorni un ritorno prepotente delle ambizioni blucerchiate. I 6 punti sporchi, forse zozzi che abbiamo conquistato contro Atalanta e Bologna valgono oro colato e ci hanno rilanciato in classifica.
Nelle ultime gare di campionato accadono sempre situazioni poco prevedibili, quando è il cuore più che l’ossigeno a scendere in campo (vedasi la clamorosa impresa di Walterone Zenga, riuscito a fermare la Juve macinasassi riaprendo incredibilmente il campionato). Quindi tutto è ancora possibile.

Avevamo l’obbligo di vincere per rimanere attaccati alla zona di classifica che conta” – ha dichiarato Giampaolo, ribadendo la volontà di voler puntare alla zona europea.
Il sesto posto è ovviamente il piazzamento più allettante ed è distante solo 3 punti.
Il Milan è in calo, ma domani sera se la vedrà col Benevento ed è probabile che lo faccia a fette.
Il settimo posto in classifica ha invece i suoi pro e i suoi contro . E’ innegabile che i turni preliminari con una preparazione molto anticipata la prossima stagione possano creare difficoltà ad una squadra che non si presenti con una rosa adeguata.
Ma noi possiamo e dobbiamo provare a conquistare almeno questo piazzamento: la Fiorentina infatti arranca, l’Atalanta è incostante, il Torino è indietro.
Bisogna anche iniziare a pensare che i preliminari per la nostra dimensione vanno bene. Alcuni sostengono che siano solo una spina nel fianco, ma per ambire a qualche risultato bisogna pur iniziare da qualcosa e fare un passo avanti, piuttosto che accontentarsi sempre di una posizione onesta di metà classifica, magari davanti a cugini sempre più disgraziati, esaltati per un campionato amorfo e senza gioco.
Noi vogliamo di più.
Per il sesto o settimo posto sarà dura: ma per raggiungere questo traguardo dobbiamo lottare fino in fondo.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

3 commenti

  1. era ora che Giampaolo si sbilanciasse un po’.sono gia’ contento se ce la giocassimo fino all’ultima giornata poi vada come vada ma io da tifoso sesto o settimo non me ne importa nulla vorrei andarci in europa League.meglio partire subito con partite che contano piuttosto che le solite inutili amichevoli.con un po’ piu’ di accortezza da parte dell’allenatore saremmo gia’ in europa in carrozza se solo avessimo portato a casa qualche pareggino in piu’.le critiche a Giampaolo secondo me sono un attestato di stima nei suoi confronti perche’ magari ti aspetti di piu’e cio’ sarebbe nelle sue possibilita’.fosse un incapace tutti staremmo qui a dire che va benissimo cosi’ invece in molti sono incazzati con lui.io ci credo ancora

  2. Per ora fiorentina e Milan vi hanno lasciato le penne. Oggi Torino a Atalanta si scornano tra loro, se facessimo anche solo un punto sarebbe ottimo. Sarà dirà ma ci dobbiamo provare.

  3. Il polacchino da titolare o subentrato la davanti potrà darci quel qualcosa in più da qui fino alla fine. Forza Kowna, esplodi.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com