GIAMPAOLO: “ALLA COPPA CI TENIAMO. DOMANI UNA PARTITA DA VINCERE”

1

Il 2019 ricomincia , con la partita che si può tranquillamente considerare come, fino ad oggi, la più importante della stagione. La Sampdoria, favorita dal sorteggio che la vede padrona di casa contro il Milan di Gattuso, è chiamata a dare il massimo per andare avanti in Coppa Italia, quella che giustamente è stata definita la nostra Coppa, il primo trofeo che ha dato il via ad una passerella di vittorie e che ha costruito la Grande Sampdoria.
Una partita da affrontare con determinazione ed entusiasmo, in campo e sugli spalti:

Ci sono diversi elementi positivi che creano un certo entusiasmo attorno a questa partita – ha dichiarato Giampaolo in conferenza stampa – La squadra si è allenata bene ed è un’occasione, perché il sorteggio ci ha dato modo di giocare in casa.  Il Milan è una squadra che ha delle qualità individuali di un certo rilievo, abituata a vincere molto, Ma noi abbiamo delle carte da giocarci. Riconosco il valore del Milan ma in una partita diretta partiamo alla pari. Ogni volta, in stagione – prosegue il tecnico – “Ci sarà un esame nuovo, ogni volta ci sarà una partita da vincere. Bisogna sempre essere competitivi, devi sempre poter dire la tua in ogni partita. La Sampdoria deve sempre giocarsi le sue partite con idee propositive“.

Sulla formazione Giampaolo si inalbera se si parla di turnover. In realtà, in coppa, abbiamo visto sempre una Samp con ampio e spesso inutile turnover. Domani la partita sarà diversa perché non è infrasettimanale e non necessita di un cambio di titolari. Comunque su questo argomento il Mister commenta

Vi ricordate chi ha giocato contro la Spal? Rafael, Bereszynski, Ferrari, Colley, Sala, Praet, Vieira, Jankto, Saponara, Kownacki, Defrel. Questo è turnover? È turnover mettere Praet? Da oggi la Sampdoria deve giocare con 11 giocatori e 10 riserve. Leviamo la parola turnover, altrimenti non rispondo più. Giocheranno Rafael e altri 10. Turnover sminuisce il valore dei giocatori: i calciatori sono tutti forti per l’obiettivo della Sampdoria. C’è chi giocherà di più e chi giocherà meno, il valore della squadra è aumentato, siamo più competitivi. Sarà più difficile gestirli, ma è più importante“.

I tifosi non faranno mancare, come sempre il proprio calore.
I tifosi sono sempre il nostro valore aggiunto – aggiunge Giampaolo – “È un’occasione importante: chiamare a raccolta tutte le entità blucerchiate è positivo. So che l’ambiente ci tiene e, finché siamo in grado di giocarcela, ce la giocheremo“.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

1 commento

  1. Luca (quello che stava in Brasile) -

    l’ultima volta che ho letto queste dichiarazione da parte di GP, mi sono gasato e sono andato a Firenze a vedere la partita…

    Spero siano cambiate le cose da allora, dall’anno prima, e dall’anno prima ancora.

    Forza ragazzi, buttiamo fuori quei morti e prendiamo coscienza di chi siamo.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com