FOLLIE ARBITRALI, MURIEL STRANGOLATO. 10° POSTO VICINO

10

Un finale di campionato da manicomio. Merito di Riccardo Pinzani da Empoli che nella ripresa diventa l’assoluto protagonista della gara estraendo cartellini rossi come fossero coriandoli e facendo gridare alla prova palloncino immediata.

E’ stata la classica Samp delle ultime settimane: zero vivacità, gioco noioso, amplificato da quella maglietta fina e azzurrina che tutto suscita fuorché entusiasmo.
Ma, alla fine dei giochi, un pareggio serviva in terra friulana e un pareggio è arrivato, seppur in modo rocambolesco.

L’andamento della gara non è stato regolato dalle giocate in campo, ma dalle decisioni di un arbitro che conduce la partita come un direttore d’orchestra che si è scolato un fiasco di vino prima di salire in pedana.
Il primo tempo è di marca udinese: il vantaggio dei padroni di casa arriva subito con una percussione sulla sinistra di Zapata che elude l’intervento di un impacciato Silvestre e crossa per la conclusione di Thereau da posizione defilata e a porta vuota: 1-0 al 4′ minuto.
La nostra risposta è la solita serie di azioni per vie centrali che impattano nel muro dell’Udinese.
Fine del primo tempo con una sola conclusione di Schick nello specchio, sventata in angolo da Scuffet.
Tutto lascia intendere che sarà dura nella ripresa trovare la via della rete, con l’attaccante ceco nuovamente molle e Muriel fuori forma.

Ma la variabile del match è l’arbitro Pinzani, che esegue una serie di numeri che difficilmente si possono vedere in un campo di Promozione, quando salta anche l’impianto di illuminazione.

Prima espelle De Paul per un normale fallo di gioco a centrocampo, vedendo probabilmente un piede a martello. Poi, con l’ausilio dell’arbitro di linea, fischia per la Sampdoria un rigore piuttosto generoso per un intervento in area su Muriel: il colombiano realizza il pareggio dal dischetto al 63′.
Quindi sempre Pinzani inizia a sventolare cartellini rossi in faccia a chiunque passi per la Dacia Arena. Muriel dopo la rete festeggia in modo irriverente, provocando il pubblico friulano che fino a quel momento l’aveva fischiato. Manca solo che Luis si esibisca in una pernacchia alla Abatantuono. Danilo non ci sta e tenta di strozzare il colombiano, mettendogli le mani al collo.
Interviene l’arbitro Pinzani che espelle in un sol colpo Danilo, Muriel (che meritava soltanto l’ammonizione) e infine il povero Delneri che stava sputando in campo anche la dentiera. Scene di ordinaria follia a Udine.
In 10 contro 9, sull’1-1, non riusciamo in alcun modo a renderci pericolosi.
La partita è tecnicamente scarsa: entra Budimir ad aggiungere nulla al nulla.

Il risultato di parità è a questo punto inevitabile, annullandosi le squadre vicendevolmente.

Finale di campionato tutt’altro che entusiasmante dei ragazzi di Giampaolo che in un modo o nell’altro stanno comunque portando a casa il decimo posto.
Oggi siamo stati fortunati, ma il pareggio in Friuli è il risultato che dovrebbe servire per mantenere la parte sinistra di classifica, se all’ultima di campionato il Sassuolo (in trasferta col Torino) e l’Udinese ( a San Siro contro l’Inter) non faranno bottino pieno.
Poi tutti al mare in ciabatte: cosa che i giocatori, evidentemente, vogliono fare da tempo.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

10 commenti

  1. difficile commentare una partita simile……..un arbitraggio degno della partita tra scapoli e ammogliati alla Fantozzi con errori grossolani da una parte e dall’altra.noi oramai in clima balneare non siamo piu’ capaci di una partita orgogliosa,con voglia……il nulla.il decimo posto sembra una cazzata ma in realta’ vale 3,5 mln di euro ossia la possibilita’ magari di trattenere ancora un anno un giocatore che merita un adeguamento di ingaggio(regini e il suo procuratore sono pregati di levarsi dalle palle urgentemente).per il resto un buon campionato con molte soddisfazioni vedi derby,vittorie di san siro e varie in casa tipo roma inter torino e il rimontone col sassuolo.l’anno prossimo mi auguro si possa alzare un pochino l’asticella

  2. cazzo una delle maglie più belle al mondo e dobbiamo presentarci con quello schifo colore cielo londinese nel miglior giorno d’estate. in quanto alla partita è inutile commentare senza un vero progetto con la bava alla bocca per le plusvalenze questi sono i risultati,48 punti e a sentir parlare certi sembrano i 69 del atalanta…come dice sempre mio hermanno il pesce puzza dalla testa….cia bro !

    • Alla 37 giornata di accorgi che la terza maglia fa schifo., quando la stessa è piaciuta moltissimi sin dalla partita al nou camp. Ancora sulle plusvalenze!!!! Percassi presidente dell’Atalnata incassa 50 ne investe 8/9 per acquisire lo stadio di Bergamo che diventerà di proprietà.Fai un volo pindarico e pensa se Feerrero potrebbe fare la stessa cosa a Genova. Il progetto in Italia è conosciuto solo a Torino sponda juve.

  3. Certo ci siamo tolti anche soddisfazioni e non abbiamo visto le streghe come l’anno scorso. Ma da diverse domeniche mi da veramente fastidio questo bisogno di “ciabatte da spiaggia” anche dopo i 7 schiaffi dell’Olimpico. Non mi da buone sensazioni se lo confronto con l’atteggiamento di Sassuolo e Crotone che mettono in campo altri atteggiamenti. Questo finale di stagione senza apparenti traguardi, non può essere una scusante per una squadra come la nostra che, se va bene, non deve sudare la salvezza, ma dovrebbe cercare gloria scalando la parte sinistra. Speriamo arrivi gente con la “tigna” nel DNA (cito Spalletti) oltre a saper giocare e che il mister rifletta su questa incapacità di mostrare orgoglio fino al fischio finale.

  4. Ciao hermano e grazie Della felpa con I colori piu’ belli Del mondo! Cosa dire Della partita, ne manca una alla bandiera a scacchi! L’ estate chiarira’ tutto….

  5. Se avessimo avuto un atteggiamento mentale giusto si poteva arrivare davanti anche al torino ma manca il carattere la voglia di vincere sempre o almeno di dare tutto, l’Atalanta dovrebbe fare scuola per me.
    Domenica col Napoli prevedo altra partita da goleada in stile lazio purtroppo per noi.

    Tra poco comincia il mercato e vediamo che squadra riusciamo ad allestire considerando che non abbiamo una lira come al solito.

  6. Una brutta Sampdoria, un buon punto ma dfovevano essere tre con un tempo in superiorità numerica.

    Molto infastidito dalla prestazione di Scick, probabilmente ha già deciso di andarsene e personalmente spero che non rimanga in prestito!!

    Lo sostituirei con Duvan Zapata. Il Napoli chiede 15 milioni e con i 25 di Schick possiamo comprare anche un terzino sinistro. Certo che Zapata e Muriel sarebbe un gran coppia.

    Concludo abbiamo 26 trequartisti ma ce ne fosse uno che risponde a tale ruolo. Il meno peggio è Fernandes ma dalla partita con la Fiorentina ad oggi non ha più preso un pallone!! Non sarebbe il caso di passare al 4-3-3 ed eliminare il problema?

  7. Io spero che Praet giustifichi la spesa, ma ancora non so dove lo faranno giocare, ovviamente titolare, l’anno prossimo.
    Muriel via per fare cassa. Poteva fare una bella partita col Napoli ma un arbitro scarso l’ha espulso.

  8. Mai visto nella mia vita un’espulsione dovuta alla troppa esultanza dopo aver subito un tentativo di strangolamento dopodiché abbiamo fatto anguscia come l’ultimo mese e mezzo con un allenatore che non sa dire altro che la solita frase: dobbiamo difendere il decimo posto. Complimenti!!!!

Lascia un commento

Powered by themekiller.com