FERRERO TUONA DALLA TAZZA: “I TIFOSI MI INSULTANO? E’ IL MALE MINORE”

8

Il lungo week end festivo è colorato dalle solite uscite grottesche di un uomo allo sbando. Un piccolo essere che resta attaccato saldamente alla poltrona della Sampdoria, un trono da lui trasformato in una tazza del cesso, nonostante l’ambiente gli lanci contro le piu’ pittoresche maledizioni.
Ferrero ha superato di gran lunga anche il presidente dell’altra sponda. E il sentimento comune nei suoi confronti è l’odio. Semplice, onesto, puro e sincero odio.
In risposta ad un commentatore (probabilmente ubriaco, o piu’ semplicemente stipendiato) su twitter, Una vita da cinema risponde: “I tifosi mi insultano ma fa parte del gioco. Vorrei solo rasserenarvi tutti e confortarvi che usciremo da questa empasse. Ci sarà modo per intervenire sul mercato di gennaio e sarà mia cura farlo”.

Cosi’ scrive il Viperetta, commettendo i suoi classici errori di ignoranza grassa. E’ un messaggio che probabilmente il Vipera ha postato in drammatici momenti sulla tazza, di pura sofferenza: un’evacuazione sofferta che si è sommata ad un’altra evacuazione.
“Fa parte del gioco” lo dovrebbe dire a sua sorella, visto che qua non si tratta di un gioco ma si tratta delle sorti dei colori blucerchiati di cui lui è indegno presidente, colori utili per lui solo ad ingrassare il portafoglio. Rischiamo seriamente la B, se ci salviamo sarà per buona sorte, ma che futuro abbiamo con questa proprietà derelitta?

La promessa di un intervento sul mercato a gennaio è il minimo sindacale, dopo le compravendite estive sbagliate grossolanamente su tutta la linea. E il frutto è una squadra allo sbando, ultimissima, senza prospettive, presa a pallonate da tutti, con giocatori in campo senza alcun attaccamento alla maglia.
Un capolavoro del presidente Viperetta. Ma gli insulti verso di te, stai pur tranquillo, non mancheranno mai. Taci e vattene, buffo personaggio. Sei la vergogna totale dei nostri colori.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

8 commenti

  1. Sarebbe bello se Ferrero
    prendesse una decisione sorprendente,
    di quelle che portano solo stupore,
    come un fatto inaspettato,
    come una bomba ad ampio raggio.
    E così facendo salverebbe pure
    il prestigio del proprio cognome.
    Sarebbe fantastico se dopo
    si parlasse solo di Ferrero
    e non più di ferrero.
    Immagino i titoli dei giornali
    “La cioccolata al posto del formaggio(rancido)”
    E i tifosi doriani
    come tanti Nanni Moretti a pescare da un
    barattolone di Nutella.
    Ma è solo un sogno.
    I wanna dream,
    Leave me to dream

  2. questo e un parassito impostore senza scrupoli e ci guadagna , ma di quei 3 che qui in sito lo difendono sempre ? questi darebbero una bella gatta da pelare allo stesso Freud !

    • Beh se la butiamo in psicanalisi allora Freud direbbe anche che i detrattori incalliti a prescindere sono vittime di proiezioni del proprio lato ombra negato su altri soggetti che esprimono lo stesso difetto di carattere che non si vogliono vedere. In seduta lì farrebbe parlare dei loro traumi per portarli alla luce ricordandogli che Ferrero e solo uno specchio delle loro frustrazioni e che va ringraziato perché permette loro di lavorare sul proprio sé elaborandone i traumi e avvicinandosi alla guarigione psicologica e spirituale

  3. incallito a prescindere ??? ringraziare ferrero ? bisognerebbe cerchare di capire come si può difendere un bancarottiere che offende, provoca e pure indagato per distrazione di fondi cosa probabile visto il suo curriculum , così come è probabile che tu usi altri nickname per prendere le parti del immondo.un ipotesi potrebbe essere la sindrome di stoccolma, Il soggetto affetto dalla sindrome di stoccolma, durante i maltrattamenti subiti, prova un sentimento positivo nei confronti del proprio aggressore che può spingersi fino all’innamoramento e alla totale sottomissione volontaria, instaurando in questo modo una sorta di alleanza e solidarietà tra vittima e carnefice.altro che guarigione spirituale a te manco padre karras ti riprende !

Lascia un commento

Powered by themekiller.com