FERRERO STRARIPANTE. LO SHOW A TIKI TAKA E’ DA STORIA TELEVISIVA.

7

Massimo Ferrero non è contenibile. E ha trovato il programma perfetto in cui esondare, ossia Tiki Taka, dove il gusto per la caciara è sempre in prima linea. Il Presidente ha confermato la sua vocazione allo spettacolo (o meglio, all’avanspettacolo) con l’occhio a mezz’asta tipico di chi ama la fiaschetta.

E Pierluigi Pardo ci è andato a nozze.

Indubbiamente Pardo è bravo a costruire un certo tipo di televisione, mischiando lo sport all’intrattenimento, indugiando con una certa goduria sul trash puro.

E per noi doriani guardare Ferrero è davvero una nemesi del destino: dopo anni di etichetta, di buona forma e (non dimentichiamolo) di noia letargica dei tempi di Garrone, ecco arrivare il presidente più folle di tutti, forse di tutti i tempi.

Alcuni lo paragonano ai grandi accentratori della scena di qualche stagione fa, tipo Rozzi o Anconetani. Ma non diciamo castronerie: Ferrero li batte tutti, non ha eguali.

E’ inadatto a fare discorsi tecnici, ma è quasi imbattibile ad usare un linguaggio (anche corporale) che è solo istintivo, di pancia. Forse anche di fegato, visto che sembra abbastanza palese il suo gusto per il fiasco di vino (la qual cosa ce lo rende ancora più simpatico).

La puntata di Tiki Taka è stata una follia generalizzata.

Come al solito hanno brillato per inadeguatezza il carciofo Mughini e quel pupazzo di Franco Ordine. Il velo pietoso maggiore va steso, però, su Francesca de André, incredibilmente nipote di Fabrizio. Due sole parole vengono in mente pensando a Francesca De André: CHE VERGOGNA!

E Ferrero, in collegamento dall’alto, col ciuffo al vento, non è stato contenibile. La Viperetta saltava al collo di tutti.

E lo faceva con quell’aria perennemente arruffata di chi vuole farsi beffa di tutti, soprattutto dei protagonisti di questi teatrini sul calcio (come Tiki Taka, per quanto ben fatto) che sono in effetti inconcludenti.

Questo un florilegio delle sue frasi, che meriterebbero una dozzina di puntate monografiche di Blob:

Portate un’ambulanza!”, riferendosi a Preziosi dopo il derby

E’ spettacolo, è sportee!!”, parlando del sua approccio al mondo del pallone.

Non fate i genoani”, rivolgendosi a quella platea di maiali che era seduta negli studi di Tiki Taka.

Apri questo cazzo di cancello, sbrìgateee!!”, ricordando quando voleva invadere il campo dopo il derby, nonostante l’invito di Preziosi a non farlo, in quanto ospite.

Avete perso e perdete pure il prossimo”, indirizzato ai genoani frignoni.

“Chi c’ha Ferrero nun piagne!”, rivolgendosi al mondo intero.

Nun ce so’ andato a scola!!”, rispondendo all’accusa di Mughini che sosteneva, imprudentemente, che Ferrero fosse scolarizzato.

Zeman è l’inventore del calcio, è il Clint Eastwood del pallone. Ma me tengo stretto Sinisa, che è allenatore e poeta. Me lo tengo strettooo!!!

Al che Zeman, l’unico in grado di tenere testa a Ferrero, avendo un’intelligenza sottile, ha risposto “Facile a dirsi dopo aver vinto un derby”.

Ce ne sarebbero altre da raccontare, tra cui una dichiarazione di semi-amore del Presidente verso Cassano, ritenuto il più grande talento italiano, ma anche possessore di una testa non funzionante.

Ferrero ne ha avute per tutti.

Ovviamente non si è riusciti a fare alcun discorso tecnico, l’unica pseudo-informazione gliel’ha scucita Pardo, chiedendogli se si farà lo stadio nuovo. Grido di Ferrero: “Sìììì!!!!

Senza dubbio il Presidente è un personaggione, nato per far caciara.

A molti probabilmente non piacciono le sue esaltazioni mistiche, quella favella tipica da bancone del bar, quando si alza allegramente il gomito.

Ma con Ferrero si ride, l’avanspettacolo ti travolge.

Tanto, parliamoci chiaro, per noi doriani conteranno i risultati e le strategie societarie. Fino ad ora Ferrero non ha sbagliato nulla, teniamocelo così e confidiamo nell’ennesima massima di Massimo: “Chi ha Ferrero nun piagne!”.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

7 commenti

  1. E quando la de andré s’é permessa di citare l’anarchia a sproposito? Ne vogliamo parlare? Suo nonno nella notte le ha fatto sicuramente visita…

    • La nipote di De Andrè.. Pessima! Quando ho sentito che ha parlato di anarchia c’era da ridere (o da piangere!) Ma perchè la invitano’? Faceva pure finta di essere genoana

      • Perchè invitano la DeAndrè? Perchè è figa, mi pare chiaro. Il credo di Pardo è figa, calcio, caciara a livelli inusitati., ospiti inutili. Ferrero è riuscito a mandare in vacca il programma (che comunque ci va da solo visto chi lo conduce) dopo 20 secondi, meno di quanto fa con le interviste a Sky. Battute, provocazioni, proverbi, caciara a livelli mai visti, aria da mercato Ostiense, un genio del trash a suo modo…In realtà, come dice Tl’amico Tognazzi, è un uomo furbissimo e spietatissimo. Vedremo quando e se arriveranno momenti bui coe si comporterà. La più bella? Questa: “L’avevo detto a Preziosi, te faccio un gol all’85, portate un’ambulanza perchè te sentirai male!”

  2. Visto, e tra tutti che lo prendono in giro, e lui che prende in giro tutti, secondo me la conclusione è che sono vere entrambe le cose.

  3. Io vado controcorrente: non mi rappresenta, e non rappresenta neanche quella che e’ stata la Sampdoria da quando tifo per Lei, cioe’ dal 1982
    Facile osannarlo adesso, vediamo quando le cose cominceranno ad andare male

    • Sperando che i momenti bui arrivino il più tardi possibile, è lì che lo testeremo veramente, er Viperetta. In fondo, però, è in sella da qualche mese e, per ora, non ha sbagliato una mossa.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com