FERRERO, PRENDICI GUIDOLIN

3

Meglio un allenatore depresso che fa un calcio allegro o un simil-tecnico allegro e guascone che deprime quasi tutta la tifoseria?
Al limite, Ferrero, prendici Malesani, l’allenatore beone. Oppure Delneri, in declino inesorabile. O magari Corini, l’ex “genio” blucerchiato che non andava troppo d’accordo col Mancio.

Insomma, prendici chiunque, purché ci sollevi da questa agonia che si prolunga ormai da agosto, salvo qualche rara parentesi, salvo qualche regalìa di Roncaglia o Manolas.
Facendo un discorso realistico, dando Zenga per sepolto, non sono alla nostra portata tecnici come Montella, Prandelli o Spalletti, allenatori che ambiscono a top club e hanno ingaggi che Ferrero non può permettersi (a meno che non resti in mutande).
Scordiamoci Montella e Spalletti, quindi, perché a questo punto possiamo pensare anche a Mourinho che a tutti gli effetti a breve sarà libero come un fringuello dal Chelsea.

Zenga intanto è a un passo dall’esonero.

Con un barlume di saggezza sarebbe già stato esonerato da tempo, pur mantenendo un sano rapporto di stima per il grande sportivo che è stato, sinceramente tifoso dei nostri colori.

Nessuno infatti ce l’ha con la persona Walter, a cui per altro vogliamo anche bene. Semplicemente abbiamo bisogno di un allenatore.
Ci siamo fatti sfuggire Donadoni. Ora Delneri sembra il più papabile tra i sostituti, ma è un nome che non entusiasma. Entusiasma ancor meno il suo curriculum nel momento in cui è stato chiamato a subentrare in corsa, a campionato già avviato.

Corini è già più interessante, ma per salvare la stagione faremmo bene a orientarci sul malinconico Guidolin, un allenatore col male di vivere ma grande esperto di calcio.
Le probabilità che arrivi sono remote, così come le possibilità che vada d’accordo con Ferrero.

Corini e Delneri restano i nomi più caldi. Vediamo cosa accadrà nelle prossime ore

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

3 commenti

  1. L’udinese di guidolin faceva un gran calcio. Ma le sue ultime annate sono state così e così, tutto dipende da come sta lui mentalmente! Bisogna vedere se gli è passata la depressione…

  2. Preferisco vivere di sfiammate e azzeccare una partita su 4 con Walter Zenga piuttosto che accettare la falange oplitica di Del Neri… se si prende qualcuno che gioca a calcio bene, altrimenti attendere e pianificare il futuro

Lascia un commento

Powered by themekiller.com