FERRERO: “EDER ALL’INTER? SONO SOLO CHIACCHIERE”

8

Si attendeva la risposta del presidente, ed è arrivata. La voce di ieri era la classica notizia destabilizzante, piazzata a poche ore dalla fine del mercato.
Finché il mercato è aperto può accadere di tutto. Intanto la risposta di Ferrero che attendevamo sul caso Eder è arrivata tramite twitter. E queste sono le parole ufficiali della società.
Nicolò, tifoso doriano, ha incalzato Ferrero sulla situazione dell’attaccante brasiliano. Queste le sue parole:
Non so quanto le convenga vendere Eder. 30 mila persone contro non è bello soprattutto se sono ultras”.
Il concetto di Nicolò è altamente condivisibile. I toni però sono troppo minacciosi. Va bene che Ferrero è un presidente “atipico”, però si parla pur sempre del numero uno della Samp e che stiamo commentando questioni di mercato che potrebbero essere le tipiche stronzate d’agosto.
A parte questa omelia, ciò che conta è la risposta di Ferrero, che usa toni piuttosto perentori:
BASTA!!! Con tutte ste notizie false state facendo solo chiacchiere inutili e destabilizzando la Mia Sampdoria pensiamo al Napoli”.
E dice bene. E’ anche vero che il mondo del calcio e del tifo comporta una serie di emozioni, sensazioni, discorsi, fondati sul nulla. Ferrero sta imparando: “Welcome to my world”, diceva un ispirato Dean Martin più di quarant’anni fa, in una celeberrima canzone.
La risposta che aspettavamo di Ferrero è comunque arrivata. Dice testualmente che: Eder all’Inter è una notizia falsa. Meglio pensare al Napoli, sperando che Muriel sia in quella forma stellare che abbiamo visto domenica.
P.s. Manca poco alle ore 23 del 31 agosto, quando, finalmente, chiuderà questo aborto di calciomercato estivo, questa porcata prolungata insensatamente fino alla seconda giornata di campionato.

Finalmente finirà questa idiozia.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

8 commenti

  1. Eder per la Samp vale molto più dei soldi di cui si parla. Giocatore a tutto campo, da 8/10 gol a stagione e difficilmente sostituibile in questo momento. Alle parole di Ferrero credo poco, tutti i siti di calciomercato e giornali sportivi vari, parlano di incontri avvenuti tra la Sampdoria e l’Inter, dire che sono balle, mi pare un po’ troppo…

  2. In questo momento tutti i siti lo danno per fatto.
    Sarebbe l’ennesima svendita di un giocatore di proprietà sostituito da un prestito.
    Speriamo che non sia vero, per i motivi del commento precedente.

  3. Se non sta provando a venderlo, babbo natale esiste e quest’anno finalmente mi porta il camion dei pompieri che aspetto da vent’anni

  4. A me quello che lascia di più interdetto al di là della (probabile) cessione di Eder a tre giorni dalla chiusura del calciomercato, sono i nomi che circolano per sostituirlo. Ibarbo, Liajlic, Rodriguez. Il primo e l’ultimo ricordiamolo son giocatori mediocri che non hanno mai messo a segno in serie A un numero di reti significative, il secondo non solo ha fallito praticamente in ogni squadra in cui è stato ma è pure un piantagrane di prima categoria.

    • Ibarbo sostituto di Eder grande goleador prolifico e prima scelta per la lotta salvezza.
      Cagliari 2013 /14 presenze 30 – 4 gol;
      Cagliari 2014/15 fino a dicembre presenze 13 – 2 gol. Roma dal gennaio 2015 : presenze 10 – 0 gol.
      Ibarbo non solo ce lo danno ma ce lo portano anche. Rodriguez è sempre in stand by e aspetta la Samp perché nessuno lo vuole.

  5. Se venisse venduto, due appellativi ben si attaglierebbero al personaggio di cui all’editoriale, uno nel suo dialetto, uno nel nostro: sola e legera.
    E bisognerebbe anche ringraziare chi gli ha regalato la nostra società.
    Ma spero ancora che Eder rimanga.
    Anche se penso che qualsiasi giocatore debba essere ceduto davanti ad una buona offerta e sia di regola sostituibile , non è però il caso di eder in questo momento, a queste cifre, con una squadra già debole negli altri reparti e sostituendolo con rodriguez e ibarbo.

  6. eder partira’, soriano partira’. viperetta e’ venuto a genova a farsi i soldi per la pensione…
    Ferrero, la sampdoria non sara’ mai la “tua” sampdoria!
    Ke l’inse!!

  7. Concordo con l’editoriale, ma non condivido la certezza che ripone il giornalista nella risposta del presidente che, quasi offeso, usa tuttavia un rigiro di parole ma non dice quelle poche che sarebbero necessarie per tranquillizzare i tifosi: Eder non è in vendita e resta alla Sampdoria. Capisco che i media per lavoro devono inzupparci il biscotto nel calciomercato, ma una società seria che sa farsi rispettare avrebbe troncato con una comunicazione ufficiale la storia mediatica su Eder che va avanti da giorni in crescendo su Sky e Mediaset e che preoccupa i tifosi. Solo il fatto di andare a vedere le proposte dell’Inter come se si trattasse di una partita di poker con un piatto da quattro palanche, nasconde già un’intenzione favorevole alla vendita. Infatti, la cifra dell’offerta dell’Inter sarà ben stata fatta nei contatti telefonici per cui non c’era nessuna necessita dei numerosi incontri a Milano. Concordo che le parole di Nicolò possono sembrare minacciose, ma se non venderanno Eder ritengo che un po’ di merito vada anche a Nicolò che interpretando il pensiero di moltissimi sampdoriani ha ricordato a Ferrero i 30 mila sampdoriani, che ovviamente non sono tutti ultras, ma che però questi ultimi sono quei gruppi numerosi che scendono in piazza quando necessita per difendere la Sampdoria e ottengono una visibilità e cassa di risonanza che i media e la Società non possono ignorare. Un ringraziamento va anche ai tifosi da tastiera che hanno riempito i social e blog di commenti indignati e anche minacciosi per ciò che stava o sta accadendo per il caso Eder, e che per ragioni anagrafiche o altri motivi non possono scendere in piazza. Basta buonismo e non dimentichiamo che il motto: noi siamo noi y loro sono loro, andava bene quando il presidente Paolo Mantovani ci dava di tutto e di più e ci faceva girare per l’Europa e la Sampdoria era sempre in prima pagina della Gazzetta e le TV nazionali gli concedevano ampi spazi, mentre adesso ci dedicano trafiletti da necrologio e le TV parlano di noi indirettamente solo se c’è un Eder o Soriano da vendere, gli ultimi due quadri rimasti, oppure ci menzionano nelle varie ed eventuali come nelle Assemblee condominiali quando tutti sono già in piedi per uscire e che su Sky definiscono le “notizie raffica” riguardanti le provinciali con la Samp sovente inclusa nel pacchetto.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com