FERRERO DEFECA ANCORA IN TV: “IL TAPIRO? LO DEDICO A VIALLI”

5

Ancora una volta il diversamente presidente defeca copiosamente in tv.  Un’evacuata regale, da intestino gonfio e da intasamento immediato del cesso.
L’omuncolo ha ricevuto il tapiro d’oro dalle mani di Staffelli per la nostra classifica pietosa, alla quale il piccolo uomo ha abbondantemente contribuito con un mercato vergognoso e fetido, quasi al pari delle sue evacuate quotidiane.
Ricevuto il meritato tapiro, ma sarebbe stato forse piu’ consono un colpo di badile, Ferrero non ha perso occasione per lanciare qualcuna delle sue provocazioni maldestre, quelle che lo fanno tanto amare dai tifosi doriani.
Anche se i tifosi mi vogliono male perché pensano che non gli abbia fatto realizzare un sogno, questo Tapiro lo dedico a Vialli”.
Poi spara una delle sue battute: dopo l’evacuata, infatti, una flatulenza non può mancare: “Casa Samp è sempre aperta per lui. Forza Vialli e viva la Sampdoria”, ha chiosato, o meglio scoreggiato il Viperetta.
Che dire? A parte la mancanza di rispetto per un mito che sta orgogliosamente portando avanti la sua battaglia contro una malattia… (E come se adesso qualcuno osasse prendere per il culo Mihajlovic). A questa vergogna assoluta va sommato il fatto che Gianluca è un monumento della nostra storia, che si è dannato l’anima per poter diventare il nostro Presidente e portarci in alto e non condannarci alla bassa classifica come fa invece l’uomo dalla bassa morale, diciamo a statura di lombrico.
Non c’è limite allo schifo, anche perché ogni giorno viene scalzato da uno schifo nuovo di cui il personaggio è artefice.
Sciacquati la bocca 700 volte prima di nominare Gianluca Vialli. Anzi, non nominarlo proprio. E’ come se la stalla (anzi, la porcilaia) parlasse alle stelle.

Fischi, pernacchie, campanacci, urla tutto dovrà risuonare quando il Vipera metterà piede nellostesso stadio che Gianluca ha dipinto di poesia. Una sola parola: vergogna!

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

5 commenti

  1. Il continuare a parlare di questo soggetto, il continuare a fomentare malumori e polemiche ci può portare al disastro

  2. Straordinario come questo individuo perda sempre una buona occasione per tacere.

    Non posso fare a meno di pensare che il clima funereo che si è creato attorno alla squadra e l’ansia dovuta alla cessione siano nate solo per merito delle sue dichiarazioni.

    L’arte di tacere è sinonimo di eleganza: Ferrero è chiaramente l’antitesi di questo concetto.

  3. Temo che ci abbia portato in un vortice dal quale non usciremmo più indipendentemente dai risultati del campo.
    Unica salvezza? che sia costretto ad andarsene ma, è tosto molto tosto!!

Lascia un commento

Powered by themekiller.com