FERRERO: “BALOTELLI COSTA TROPPO. PAZZINI NON E’ UN UOMO SAMP”

5

Ferrero ha parlato ai microfoni di Sky Sport, dando indicazioni sui casi Balotelli, Pazzini e Cassano.

Balotelli costa troppo. Ma dai?

Si sono lette pagine e pagine sull’interesse di Ferrero per Balotelli. Ma il giocatore prende sei milioni di euro all’anno, è davvero improbabile anche la strada del prestito con i Reds che si accollano l’ingaggio sontuoso.
Balotelli? Mi piacerebbe molto ma costa troppo e non me lo posso permettere” – ha detto sinteticamente ieri sera Ferrero.

Caso Pazzini. Dopo la richiesta del Pazzo di 8 milioni per quattro stagioni (una richiesta che aveva tutti i crismi della presa per il culo), Ferrero si è irrigidito e lo ha mandato a quer paese, spiattellando anche pubblicamente la richiesta nonsense dell’attaccante di Pescia, declassato a “non uomo Samp”
Pazzini? – ha detto il Vipera. “ Gli voglio molto bene ma non è un uomo Sampdoria e poi ha fatto il tempo suo”. Secco e perentorio.

Infine il Tormentone Cassano: porte semi-chiuse per il barese, finora fuori dai piani societari. Ma il mercato è lungo.
Cassano è un uomo di grande tenacia – ha risposto Ferrero, “uno che non molla mai”.

Si dice infatti che lo stia tempestando di sms o di whatsapp per tornare. Antonio, devi mandarli anche a Bellucci, tuo ex compagno! Hai litigato pure con lui? Speriamo di no.

Conclude Ferrero: “Ogni volta che c’è il calciomercato Cassano è accostato alla Sampdoria ma Cassano non c’è più, è andato via dalla Sampdoria in malo modo, si è pentito, si è scusato e ora è un’altra Sampdoria. Non so se tornerà, mai dire mai, ma in questo momento non è nei programmi”.

Infine Zenga: “Ho fatto una scelta coraggiosa. Tutti vanno di moda, Zenga è stato 5 anni fuori dall’Italia e io l’ho preso perché era demodè e vado controcorrente. Se farà bene sarà merito suo, se farà male sarà colpa mia e mi assumo le mie responsabilità ma sono sicuro che Zenga farà bene”.

Va bene, fiducia in Zenga. Ora però smuoviamo questo dannato mercato (in attesa della risposta definitiva sull’Europa)

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

5 commenti

  1. io ancora non ho capito se i soldi ci sono oppure no con questa gestione

    in apparenza c’è solo fumo e un imprenditore spregiudicato
    dietro l’apparenza c’è una certa liquidità ?

    non per altro, siam tutti qui a spernacchiare i garrone
    perchè il suo successore è allegro ed estroverso
    e tira su il morale a tutto l’ambiente e bla bla bla
    e poi però comincia a non quadrare più i conti
    e sembra raschiare il borsellino alla ricerca degli spiccioli….. mah !

    • Si, fumoso a dir poco. Detto questo per me sempre meglio di Edoardo. Con lui sapevi che non poteva succedere NIENTE. Con questo almeno c’è la sensazione che da un momento all’altro possa accadere qualcosa, magari anche un gran colpo grazie ad un prestito o qualche altro rigiro!

  2. Giovanni Prussia -

    Preoccupa fare sempre gli stessi errori. Non avere i soldi per Viviano oggi come per Storari ieri. Il portiere , ovvio, è un ruolo decisivo. Così come per Silvestre. Tra portiere e centrale un 6 milioni. Come sarà possibile rimanere dove siamo se non troviamo questa cifra per coprire due ruoli fondamentali.

  3. Il tempo dirà se siamo misci (suona un po’ strano dopo Correa, Muriel, contratto di Eto’o…. vabbé) oppure se semplicemente non si vuole dire si alla prima cifra che ci chiedono, cosa che mi sembra compatibile col modo di fare di Ferrero. Mirante per ora ha l’unico ruolo di non far essere, o sembrare, Viviano indispensabile. E poi che fa il Palermo, si tiene in casa uno scontento con contratto prossimo alla scadenza? Prendere tempo porta anche a far riflettere gli altri… Non abbiamo soldi da buttare come il Moratti dei vecchi tempi ma nel contempo tutto siamo tranne che fessi, sia nel vendere che nel comprare, e la cosa non mi spiace per niente
    Moisander, Barreto a scadenza non restavano disoccupati, e incredibile aver preso Bonazzoli anche considerando il diritto di recompra: peccato darli per scontati!

  4. Su Silvestre vorrei dire che ha fatto un anno immenso, come Romagnoli (mi viene il magone solo a nominarlo).
    E anche che la sua carriera é fatta piú da infortuni che da anni immensi, siamo anche stati fortunati quest’anno. Dare 1,5 milioni raddoppiati dalle tasse a uno che magari ti gioca solo sei mesi potrebbe essere brutto.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com